Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
odjob

Le monete delle zecche minori della Campania II

Presento:

Le monete delle zecche minori della Campania Vol.II

D'Andrea A., Contreras V.

(Capua, Casamabile, Fondi, Gaeta, Sorrento, Teano, Torre Annunziata e Arsenale)

Prefazione di Roberto Ganganelli.

Castellalto (TE), Edizioni D'Andrea di A. D'Andrea e C. Andreani, 2011.

216 pagine b/n + 8 tavole a colori + 4 pagine di prezziario, formato foglio A5

Disponibile presso HATRIA NUMISMATICA

sul sito internet:www.hatrianumismatica.it

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salute

ho letto il libro,

l'ho trovato ben fatto,interessante ed essenziale.

Sulla scia di altre pubblicazioni uscite dall'editore ed autore D'Andrea si leggono i cenni introduttivi storici sull'Italia meridionale che vide protagonisti i Longobardi,i Bizantini e gli Arabi.

Vengono tradotte le iscrizioni presenti sulle monete delle Zecche in oggetto.

Per ogni zecca vi sono i cenni storici e quelli sulla monetazione

I riferimenti bibliografici,si può dire,che costituiscano un secondo libro per la quantità di nozioni esplicative che forniscono ;)

Nel libro le monete sono disegnate ed alla fine troviamo 8 tavole con foto colori di monete provenienti da collezioni private o da aste

In relazione con Fondi troviamo la Zecca di Stolberg.Fondi nel medioevo era in territorio del Regno di Napoli.

In passato mi sono interessato della Zecca di Torre Annunziata e leggendo quanto scritto in questo libro a riguardo ho trovato riscontri,ulteriori informazioni ma anche argomenti di discussione.

Vi sono citate anche le monete di incerta attribuzione e fra queste vi è il follaro che i più attribuiscono a Salerno,con la scritta RU-CA-TA(di cui se ne è discusso anche in questo forum sulla probabile iterpretazione di queste sillabe incise)

Gli autori ringraziano anche il nostro forum per l'apporto documentaristico e di studio che fornisce

Fra le note molti riferimenti riguardano il MEC ed anche la nuova pubblicazione della dottoressa Travaini"Le Zecche italiane fino all'Unità"

La vendita di questo libro è lanciata da Numismatica Hatria (www.hatrianumismatica.it)

--Per coloro che sono appassionati di monetazione medievale napoletana e campana lo consiglio senz'altro e 15 Euro non sono nulla per quello che si può apprendere da questo libro

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Odjob, per la recensione, ho già il primo volume, aggiungerò anche questo alla mia biblioteca numismatica ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salute

i complimenti vanno agli autori che sono presenti nel nostro forum:

Alberto D'Andrea e Vincenzo Contreras

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Odjob, mi permetto di aggiungere che in questo ottimo lavoro ci sono molte monete rarissime di Capua e Gaeta finalmente fotografate a colori.

Inoltre per la prima volta si fa luce su un argomento interessantissimo : i cavalli della zecca di Capua; tanto da averne uno fotografato.

Saluti

vox79

Modificato da vox79

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti agli autori, ho letto il volume, vale la pena possederlo. Ci sono diversi inediti e, soprattutto, il prezzo è veramente agevole. Consigliato a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Buongiorno.

Il libro è fatto molto bene; segnalo anche il Volume I.

A proposito del "RV CA-TA", ho scritto un breve l'articolo, pubblicato nell'apposita categoria.

Modificato da oedema

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Salute oed

sono fra i primi due che ha letto il tuo articolo pubblicato sul forum.Devo stamparlo e leggermelo ma l'ipotesi di CA-(IE)-TA non è male.Però perchè abbreviare eliminando solo 2 lettere?Non poteva scriversi CAI-ETA?

Dopo che l'avrò letto commenterò nell'apposita sezione

--Saluti

-odjob

Modificato da odjob
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salute oed

sono fra i primi due che ha letto il tuo articolo pubblicato sul forum.Devo stamparlo e leggermelo ma l'ipotesi di CA-(IE)-TA non è male.Però perchè abbreviare eliminando solo 2 lettere?Non poteva scriversi CAI-ETA?

Dopo che l'avrò letto commenterò nell'apposita sezione

--Saluti

-odjob

Caro odjob,

è possibile che ciò sia dovuto a carenza di spazio.

Se ci pensiamo bene, quale altra città campana può avere tale scritta (CA_TA), indicativa del luogo.

Io l'ho comparata, per questo motivo, con quella di CAPUA.

Ti saluto

Amedeo (oedema)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?