Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
pegaso6

Fidarsi dei rivenditori

Ciao,questo rgomento,lo so,è molto delicato.

Però se alla fine uno non va alle aste e decide di comprare dai grossi nomi di Numismatici italiani che vendono a negozio ed online deve decidere una cosa : il prezzo di quella moneta è in linea col mercato ?

Le perizie sono obbiettive ? Il divario con le pubblicazioni di settore annuali è giusto ?

Perchè Mario Rossi vende la 5 lire Fascio 1914 in FDC a 100 e Giuseppe Verde la stessa moneta a 50 ?

Poi c'è la domanda dei miei sogni che sarebbe : ma quanto cacchio ci guadagna un grande numismatico che vende la 500 lire del 1957 Prova a ...dico a caso così non sbaglio, a 100 euro ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ciao,questo rgomento,lo so,è molto delicato.

Però se alla fine uno non va alle aste e decide di comprare dai grossi nomi di Numismatici italiani che vendono a negozio ed online deve decidere una cosa : il prezzo di quella moneta è in linea col mercato ?

Le perizie sono obbiettive ? Il divario con le pubblicazioni di settore annuali è giusto ?

Perchè Mario Rossi vende la 5 lire Fascio 1914 in FDC a 100 e Giuseppe Verde la stessa moneta a 50 ?

Poi c'è la domanda dei miei sogni che sarebbe : ma quanto cacchio ci guadagna un grande numismatico che vende la 500 lire del 1957 Prova a ...dico a caso così non sbaglio, a 100 euro ?

La serie di domande che hai appena postato, sono la ragion d'essere di tutto questo sito dalla sua nascita ad oggi e anche del 99% di tutti i blog e forum di discussione numismatica mondiali...se esistessero risposte concrete a queste domande, non saresti quì a scriverle perchè non ci sarebbero neanche i forum...

L'unica risposta accessibile alle tue domande è : fatti la tua esperienza...troppe sono le sfaccettature e le variabili per poter sperare di condensare il tutto in una risposta universalmente valida...

L'unica risposta, che poi è una domanda , che posso darti è : ma a te che te ne frega di quanto ci guadagna il numismatico che ti vende le 500 lire prova se te le vende ad una cifra congrua?

Lavori per la GDF o l'agenzia delle entrate e stai facendo una ricerca?

Vuoi sapere per poi aprire un negozio e così renderti conto dei margini?

Vuoi fare i conti in tasca al commerciante?

Non ho capito...

Quanto riesce a guadagnarci sono solo fatti suoi...la domanda è : il prezzo che mi chiede, è congruo o no con la tipologia e la consesrvazione ,estrapolando una media dalle vendite pregresse per quella moneta?

Se la risposta è si, allora compra...se la risposta è no...allora non comprare..questo è l'unico spartiacque che conta...a parte il fatto che sia o no autentica, ovviamente questo era dato per scontato.

Poi se il commerciante ci guadagna il 99% o l'1% o ci perde per motivi suoi, sono aspetti che a te non ti devono interessare.

L'unico consiglio che posso darti, dall'alto dei miei ...anta anni di esperienza :P numismatica, è : non ti fidare mai di un commerciante che ti racconta la storiella che la moneta lui l'ha pagata x però a te, perchè sei un amico e/o un buon cliente e/o ha bisogno di monetizzare e/o qualunque altra ragione, te la da allo stesso prezzo che l'ha pagata... :rofl: 99% delle volte ti stà prendendo per il culo....

Un commerciante stà lì per guadagnare perché deve portare a casa la pagnotta e ha delle spese da pagare, come tutti commercianti di qualsiasi merce, per cui ........... ;) .

Sempre preferibile avere a che fare con un commerciante che ti dice: guarda ,io posso farti questo prezzo perché anche io qualcosa ci DEVO guadagnare, che uno di quelli che recita sempre la parte di chi tutte levolte o quasi ci rimette a vendertela a quel prezzo...il primo si comporta in modo corretto eticamente, l'altro è solo un imbonitore e un chiappacitrulli...

Modificato da numizmo
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Se la risposta è si, allora compra...se la risposta è no...allora non comprare..questo è l'unico spartiacque che conta...a parte il fatto che sia o no autentica, ovviamente questo era dato per scontato.

Poi se il commerciante ci guadagna il 99% o l'1% o ci perde per motivi suoi, sono aspetti che a te non ti devono interessare.

L'unico consiglio che posso darti, dall'alto dei miei ...anta anni di esperienza :P numismatica, è : non ti fidare mai di un commerciante che ti racconta la storiella che la moneta lui l'ha pagata x però a te, perchè sei un amico e/o un buon cliente e/o ha bisogno di monetizzare e/o qualunque altra ragione, te la da allo stesso prezzo che l'ha pagata... :rofl: 99% delle volte ti stà prendendo per il culo....

Un commerciante stà lì per guadagnare perché deve portare a casa la pagnotta e ha delle spese da pagare, come tutti commercianti di qualsiasi merce, per cui ........... ;) .

Sempre preferibile avere a che fare con un commerciante che ti dice: guarda ,io posso farti questo prezzo perché anche io qualcosa ci DEVO guadagnare, che uno di quelli che recita sempre la parte di chi tutte levolte o quasi ci rimette a vendertela a quel prezzo...il primo si comporta in modo corretto eticamente, l'altro è solo un imbonitore e un chiappacitrulli...

Questa è già un'indicazione chiara, su un argomento, che abbiamo vissuto più o meno tutti, ma non solo con la numismatica, ovviamente.

Qualche aneddoto: ho portato ad un commerciante una moneta straniera (ancora cambiabile nei grossi cambi). Mi ha detto: me la cambiano a 2 Euro (ipotizziamo che gli dessero pure qualche centesimo in più) , facciamo un euro a testa? Tutto sommato onesto.

Altro commerciante su altre monete: valgono si è no 2 euro in tutto (sbuffando un po')... morale, vedo che le stesse monete le vende a 2-3 euro l'una...

Altro commerciante non di monete: dice ad una mia amica, compagna di scorribande nei mercatini: le vendo questa lampada a 25 euro, ma proprio come se fosse mia sorella perchè l'ho pagata 25 io! Io (che non che ero fatto vedere) ci torno e mi dice senza tante storie: 25 euro! Tutta una grande famiglia...

Ultima: 5 copechi russi di Caterina II (stesso anno ma condizioni diverse): tre commercianti le vendono a 10 -15 -120 euro (quest'ultima mancante di un pezzo!!!).

Morale... occorre informarsi bene, girare molto e farsi un'idea non solo dei prezzi, ma anche della persona con cui si sta trattando. Purtroppo, in certi posti, la concorrenza è minima (se non cerchi on-line) quindi la possibilità di scelta è limitata...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Senza contare le iniziali fregature che prima o poi prendono tutti..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?