Jump to content
IGNORED

5 Lire Vittorio Emanuele II anomalie sul contorno


Recommended Posts

Ciao a tutti.

Ho cominciato da poco a raccogliere scudi del Regno d'Italia Vittorio Emanuele II. In un paio di monete che ho acquistato "sulla baia" ci sono delle anomalie sul contorno. Ho letto che in linea di massima questo è abbastanza comune. Tuttavia vorrei un vostro giudizio, prima di tutto sull'autenticità, poi eventualmente sul fatto se queste anomalie aumentano o diminuiscono il valore della moneta, infine sul grado di conservazione che si può attribuire.

Il primo scudo che vi propongo è questo (1873 Milano) che presenta uno dei nodi sdoppiato:

1873a.jpg

altre foto qui

Il secondo (1874 Milano) presenta un nodo immediatamente prima del FERT, questo solo in una occasione, gli altri due FERT hanno sequenza regolare.

L5M_1874cLN.jpg

altre foto qui

Link to comment
Share on other sites


da come sono messe valgono più o meno il prezzo dell'argento. per il bordo non ti so dire, presumo siano delle semplici curiosità :)

Link to comment
Share on other sites


Il salto delle virole sul contorno non è cosi comune ma accadeva, cosi si hanno delle piccole "varianti" più o meno ricercate. Negli anni '70 erano valutate fino al doppio oggi ci fanno meno caso ma non è detto che possono riprendere piede. Cosi è per il valore commerciale almeno per quelle sotto al BB. C'è molto confusione fra BB e MB o SPl in queste monete. Molti BB sono dei semplice MB e gli SPL dei bei BB.

Il difetto di conio più interessante e meno frequente , secondo me,è il secondo (1874) dove dovrebbe mancare una stelletta e il FERT tocca il nodo d'amore.

Ciao F.

Link to comment
Share on other sites


ci sono molte varianti del contorno. per esempio in alcuni esemplari il motto FERT diventa FIKT FIH IIKI FER IIRT IERT.

Link to comment
Share on other sites


I FERT che cambiano lettera è dovuto all'usura delle virole o alla poca forza impressa cosi una F diventa una I o una R una H o una E una F mentre il "salto" sposta o elimina una lettera o un segno e secondo me diventa più "interessante", come * = F* ERT * = invece di * = * FERT * = oppure * = FERT * = *

Link to comment
Share on other sites


Grazie delle risposte.

Su quella del '74 è effettivamente, come dice favaldar, manca una rosetta.

Riflettevo su come possano essersi generate queste anomalie. L'assenza di qualche simbolo o carattere o il loro spostamento si spiega con un errore dell'operatore nella composizione della leggenda, altre anomalie con la consumazione dei rilievi. Ma quel nodo sdoppiato presuppone che sull'orlettatrice rettilinea ci fossero dei bei giochi e delle belle vibrazioni!

Sul valore, sì lo so che valgono il peso dell'argento o poco più. D'altronde è quanto le ho pagate.

Sulla conservazione, quella del '74 è parecchio martoriata, ma quella del '73 mi sembra migliore; non ci arriva al BB?

Link to comment
Share on other sites


Il difetto di conio più interessante e meno frequente , secondo me,è il secondo (1874) dove dovrebbe mancare una stelletta e il FERT tocca il nodo d'amore.

Confermo, interessanti curiosità ma niente più, vista anche la conservazione nessun plusvalore, certi particolari comionciano a guadagnare iinteresse quando si presentano in monete di alta conservazione, il mio parere per le conservazioni è: il 1873 qBB-BB la seconda del 1874 MB/BB

Link to comment
Share on other sites

Awards

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.