Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
MEDUSA51

Trasmettere una passione

Risposte migliori

MEDUSA51

Prima di iniziare questa discussione ho cercato nel forum per vedere se ne esisteva per caso una simile, non ho trovato nulla però potrei essermi sbagliato, nel caso non consideratela e segnalatemi quelle esistenti.

Raccolgo monete da almeno 30 anni (ora ne ho 41) e spesso mi sono chiesto cosa potrebbe succedere nel momento in cui la collezione si chiuderà per mancanza del collezionista (io).

Avevo immaginato lo scenario più probabile tipo i miei figli che mettono tutto in qualche scatolone e lo portano al primo negozio di monete che trovano o in qualche mercatino vendendo tutto per una miseria e facendosi fregare in modo scandaloso.

Avevo anche pensato a come fare per evitare un domani (che spero il più lontano possibile) che si verifichi questa situazione ed avevo cercato di ricordarmi come era nata in me la passione delle monete per cercare di trasmetterla ai miei figli, be francamente non ricordo di come sia iniziata, ricordo che a 12-13 anni andavo nei negozi vicino casa al mare a scocciare i negozianti perchè mi facessero vedere le montine in cassa (quanta pazienza devono avere avuto!), ricordo anche quanta emozione provai quando trovai il mio primo 50 lire del 1958!

Comunque nonostante vari tentativi di instillare la passione della numismatica nei ragazzi non ero arrivato ad alcun risultato.

Devo dire che fino a poco tempo fa tenevo tutti i raccoglitori non in casa mia ma in quella dei miei genitori per una questione di praticità e di "tranquillità" infatti sistemare monete o stampare i fogli dei raccoglitori risulta alquanto complicato quando hai dei bambini a meno che tu non lo faccia a tarda sera (quando magari vorresti fare altro).

In pratica loro come mia moglie non avevano mai visto le mie monete.

Dal Novembre scorso ho iniziato a trasferire tutto dalla casa dei miei alla mia per vari motivi, ne sono seguite le iniziali proteste di mia moglie in quanto il trasferimento ha comportato l'occupazione di gran parte delle mensole ad armadi del salotto (si tratta di circa 30 raccoglitori con custodia tipo eurocollection tutti etichettati con stampa a colori)

Risultato: i miei figli hanno cominciato a chiedermi di vedere cosa ci fosse dentro a quei raccoglitori ora che erano diventati "visibili", hanno iniziato ad appassionarsi soprattutto alle monete in euro, ora le riconoscono e non le considerano "tutte uguali", non passa sera senza che non vogliano vedere qualcosa e quando porto nuove monete o dei fogli nuovi vogliono vedere di cosa si tratta, ho addirittura svegliato un certo interesse in mia moglie che adesso considera il tutto addirittura "estetico".

Spero di non essermi dilungato troppo raccontando questa mia esperienza e magari di essere stato utile a qualcuno.

Un saluto a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno

Questi argomenti sono ricorrenti nel forum e riguardano un pò tutti.

Se riesci in qualche modo a trasmettere la passione numismatica, sarai fortunato.

Io non ci sono riuscito (fino ad ora) avendo un figlio di dodici anni, che si interessa ad altro e la cosa è del tutto naturale, dato che ognuno di noi ha un suo cammino nella vita e questo non necessariamente deve ripercorrere le stesse orme dei padri.

Come te ho iniziato da ragazzo, cercando tra gli spiccioli oppure facendomi regalare monete straniere.

Personalmente sono solo e lo sarò sempre nella mia cultura numismatica, poichè nella mia famiglia e amici nessuno si interessa di monete e questo in fin dei conti è positivo, poiché mi permette di "rastrellare" quello che hanno di interessante.

Di norma le mogli sono naturalmente "ostili" a questa passione e la mia non fa eccezione, se la tua non lo è, vivi sereno...

Certo che, passato a miglior vita, la mia raccolta sarà sicuramente venduta. Però almeno lascio un elenco cartaceo, dove si trovano le monete e il prezzo pagato, sperando che non siano svendute.

un saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

buongiorno, come spesso succede, le collezioni iniziano con monete ereditate, quindi prima o poi viene il momento che a nostra volta pensiamo ai futuri eredi.

Anche io ha una discreta documentazione cartacea, poi ci sono le foto delle monete di un certo livello e su ogni album ho incollato un foglio col numero totale di pagine, di monete e il prezzo pagato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lup086

Io ho inziato da poco a collezionare seriamente, prima era solo una ricerca un pò approssimata di qualche bella moneta.

parole di un nipote di un grande collezionista di monete (ricordo mio nonno che diceva: tutte le mie monete saranno di Riccardo...... Purtroppo Riccardo non ha mai visto quelle monete, quando è morto mio nonno ero sempre abbastanza piccolo e di certo non ho pensato all'eredità, vendita dei sui beni ecc..

Fatto sta che con tutto quel ben di dio ci si è fatto grasso un commerciante che ha infinocchiato per bene mio papà e le mie zie.

Poi è arrivato mio zio con la sua collezione di euro, e io a quel punto ero diventato un suo segugio, diciamo che inizavo a rastrellare tutti i resti in cerca di qualcosa di strano per lui.. Ogni volta che gli portavo qualcosa di interessante partivano interminati discorsi sulla sua collezione, correlati da un sacco di miei domande...

Piano piano mi sono appassionato sempre di più e alla fine mi sono detto: se le cerco per lui perchè non cercarle pure per me?

all'inizio l'idea era di collezionare solo euro commemorativi, poi in un battibaleno sono passato pure a tutte le ordinarie. Diciamo che adesso ci sono dentro fino al collo. :D

Non ho ancora figli (e per adesso non ci penso), però spero un giorno di riuscire a trasmettere a loro questa bellissima passione che io ho ereditato da nonno e soprattutto dallo zio.

In una cosa ci sono riuscito però: la mia ragazza non vede più le monete come semplici pezzi metallici che servono per fare shopping :bash: , adesso pure lei inizia a distinguerle e conoscerle.

Direi davvero un gran traguardo!! :lollarge:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

providentiaoptimiprincipis

Buonasera,

è sempre toccante leggere di queste storie! collezionare è anche questo, fermarsi a rilfettere e domandarsi, fra mille anni ci auguriamo, che fine faranno i nostri adorati tondelli...ed è bello leggere che se non la vera fiamma del collezionismo nasce almeno la flebile luce della curiosità, che ricordiamoci è sempre ciò che spinge un uomo a diventare uno studioso, ma prima ancora un grande uomo.

Anche io come lup086 sono nipote di un collezionista, le monete sono state l'ultima cosa che mi ha lasciato, il bene più importante invece è stato il profondo senso dello studio e dell'interesse che bisogna mostrare in ogni aspetto della propria vita.

Ho solo 24 anni, neanche io ho figli, ma di certo se un domani avrò trasmesso a qualcuno a me vicino quello stesso entusiasmo e curiosità che anima la mia passione per le monete ne sarò felice, qualsiasi sia il canale verso cui instraderà la propria di passione....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Io ne ho 51 e mio figlio ne ha 13. Mio padre era un grande collezionista, e mi ha lasciato una passione che ho coltivato fino ad oggi (essendo figlio unico). Ora pero' mi sono fermato davanti ad esemplari da 30.000 euro in su e ho da tempo deciso che la venderò quando andrò in pensione. Questo perché mio figlio non ha esuma intenzione di conservarla e francamente anche per monetizzare l 'investimento per una, spero, serena vecchiaia. Fa un po' male, ma e' così....:(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Solitamente si sente dire che la passione salti una generazione... attendiamo, io non ho fretta :).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

BiondoFlavio82

Io ne ho 51 e mio figlio ne ha 13. Mio padre era un grande collezionista, e mi ha lasciato una passione che ho coltivato fino ad oggi (essendo figlio unico). Ora pero' mi sono fermato davanti ad esemplari da 30.000 euro in su e ho da tempo deciso che la venderò quando andrò in pensione. Questo perché mio figlio non ha esuma intenzione di conservarla e francamente anche per monetizzare l 'investimento per una, spero, serena vecchiaia. Fa un po' male, ma e' così.... :(

Be'..., 13 anni non è tanto. Non è detto che nel tempo non possa nascere in lui un interesse.

Modificato da BiondoFlavio82

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niagolino

Lo spero! :)

mi propongo per un eventuale adozione casomai
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Beh potete sempre considerare l'opzione di effettuare testamento in mio favore lsciandomi i vostri adorati tondelli ;)

La discussione,comunque,verte su un argomento che mette un po'di tristezza,poichè ,dobbiamo ammettere,il fatto di programmare delle offerte per varie aste,oppure il fatto di sognare di acquisire quella determinata moneta ci fa stare con i piedi in aria e non per terra ,come ci converrebbe fare .

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

prtgzn

Bella questa discussione. Mentre scrivo, ho gli occhi lucidi per il ricordo di come ho iniziato ad appassionarmi alle monete. Mio padre, che ora non c'è più, teneva le sue monete in una pesca di plastica ( era la confezione di caramelle) un pò alla rifusa. Quando mi permetteva di aprirla, era sempre una meraviglia: anche se le avevo viste tantissime volte. Penso che la numismatica non si trasmetta, è un qualcosa che si ha nel DNA. Ci si può appassionare, ci si può incuriosire, ma quando passi ore e ore a leggere, a catalogare, a sistemare, a fare cartellini, ecc... allora è diventata una bellissima "malattia". Spero di far "ammalare" anche mio figlio, ma dai primi approcci la vedo ardua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mamoph

Ho quarant'anni e mio figlio tre.. Quando sono seduto alla scrivania del mio studio e guardo o catalogo le mie monete spesso lui vuole sedersi in braccio e guardarle con la lente, è ancora presto, ma chissà... Per ora posso dire che lui pensa che guardare monete sia una cosa di quelle che si fanno normalmente, come mangiare, dormire, andare alla scuola materna o al lavoro per i grandi, vedere i cartoni o il telegiornale, giocare... Mia moglie é contenta e da sempre accetta e rispetta la mia passione, comprese le trasferte per aste, convegni ecc... Ma questi sono i patti, e lei ha i suoi interessi che richiedono i relativi tempi e il mio uguale rispetto.. La coppia funziona meglio se ogn'uno dei due mantiene una sfera di interessi privati...

Non so se mio figlio nutrirà passione per la numismatica, di sicuro avrà una posizione privilegiata rispetto ad altri. Se non avrà interesse, spero nell'opzione B dei nipoti. In caso contrario sicuramente non vorró che tutto venga svenduto da chi non ha competenza come qualsiasi eredità, ma ci penseró io.. Se non avró prblemi economici valuterò la donazione a qualche museo, diversamente realizzeró il più possibile e mi godró quanto accantonato in viaggi ecc...

M :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vwgolf

Bè...forse io sono una voce (fuori dal coro) tante belle parole, ma la realtà :

è la "mia collezione" mi ha fatto felice per tutta la vita, è questo mi basta.

se poi quando non potrò continuare... spero che il mio nipotino prosegua, i miei figli sicuramente no, ma in lui ho fiducia ( mostra già un certo interesse) ha solo 5 anni ma passa molto tempo a visionare cumuli di monete che gli procuro per lui,tira fuori tutte quelle raffiguranti animali, vedo che è raggiante quando ne trova una che gli manca, speriamo in bene...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Proprio bella questa discussione, e un po' di commozione sana e non ipocrita, in questo mondo strano, ogni tanto non guasta mica! :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DanPao

Io, sarò ripetitivo, ma come dissi tempo fa... non so perchè ma iniziai a collezionare i tappi delle bottigliette dei succhi di frutta... poi alle prime paghette... andavano ancora in giro le 10 lire... inizia così a collezionarle.

Quindi colleziono monete del mondo... ne avrò forse un migliaio, non le ho mai contate... Non ho ereditato alcuna moneta... e quelle che ho, le ho tutte scambiate, oppure mi sono state riportate da amici che han viaggiato oppure regalate da persone che non sapevano ne come ce le avevano ne cosa farsene. Quindi non ho una collezione di grande valore, ho qualche argento... ho qualche moneta del regno che potrebbe valere quale decina di euro, quelle della repubblica che vendono a 5 o 10 euro... e poi scoperta delle scoperte, trovai nella casa in montagna la sterlina di san giorgio in oro... ora sto portando avanti i 2 euro commemorativi... e saltuariamente trovo qualche affarino e porto a casa monete o banconote del regno/repubblica.

Anche se non ho mai investito molto, e la mia collezione non avrà un valore di prestigio, mi domando che fine faranno. Se i miei figli anche se non interessati, le conserveranno perchè a me appartenute... e che se proprio non sapranno che farsene le faranno vedere ai miei nipoti, se è vero che si salta questa generazione.

Spero proprio non la rivendano mai a 4 lire spuzze... il solo fatto che io c'ho passato tanto tempo sopra dovrebbe spingerli almeno a cercare il miglior offerente al valore (certo per me e solo per me inestimabile) di ciò che vale.

E a male estremi, anche io sono dell'ottica di "regalarla" a chi sappia valorizzarla al meglio, e capisca la devozione con cui l'ho custodita per tutta una vita: la mia vita.

.............................

edito il messaggio perchè, anni fà morì un nonno di un mio amico... e mi diete così tanto fastidio di come mi regalò quelle monete inspendibili (erano monete del regno comuni, ma che a quei tempi non avevo mai visto dal vivo, l'aquilotto, le varie bighe), mentre me le regalava, gli ripetevo "sei sicuro?", "non ti dispiace dare via le monete che ti ha regalato tuo nonno?" insomma ero contento per quelle monete che non avevo, ma mi è dispiaciuto per quel povero nonno... fu così che decisi, in suo onore, che ogni sua moneta nel mio raccoglitore portasse il suo nome e nel riquadro scrissi appunto A*****o A**r. E da lì in segno di omaggio scrivo la provenienza delle monete che mi vengono regalate.

Sarò troppo sensibile?

Modificato da DanPao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tartachiara

io ho 17 anni e di figli per ovvi motivi non ne ho, però spesso mi chiedo che fine farà la mia collezione una volta che io non ci sarò più ( non è bello pensarlo ma è cosi :) ). comunque penso che sia un circolo che continua ad aprirsi e chiudersi, noi fatichiamo per tanti anni e mettiamo da parte molte monete, poi ce ne andiamo e il più delle volte le monete tornano a girare di collezione in collezione. in ogni caso spero più in la nel tempo di trovare chi porterà avanti la mia passione :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Ho quarant'anni e mio figlio tre.. Quando sono seduto alla scrivania del mio studio e guardo o catalogo le mie monete spesso lui vuole sedersi in braccio e guardarle con la lente, è ancora presto, ma chissà... Per ora posso dire che lui pensa che guardare monete sia una cosa di quelle che si fanno normalmente, come mangiare, dormire, andare alla scuola materna o al lavoro per i grandi, vedere i cartoni o il telegiornale, giocare... Mia moglie é contenta e da sempre accetta e rispetta la mia passione, comprese le trasferte per aste, convegni ecc... Ma questi sono i patti, e lei ha i suoi interessi che richiedono i relativi tempi e il mio uguale rispetto.. La coppia funziona meglio se ogn'uno dei due mantiene una sfera di interessi privati...

Non so se mio figlio nutrirà passione per la numismatica, di sicuro avrà una posizione privilegiata rispetto ad altri. Se non avrà interesse, spero nell'opzione B dei nipoti. In caso contrario sicuramente non vorró che tutto venga svenduto da chi non ha competenza come qualsiasi eredità, ma ci penseró io.. Se non avró prblemi economici valuterò la donazione a qualche museo, diversamente realizzeró il più possibile e mi godró quanto accantonato in viaggi ecc...

M :P

Mi identifico molto con questo post, tranne la parte finale. Non trovo giusto donare la collezione a un museo, non perchè non sarebbe magari in grado di mantenerla integra o di valorizzarla (e anche qui considerando la situazione attuale e futura dei musei almeno italiani ci sarebbe molto da obiettare) ma, come dice mamoph, problemi economici o meno, a meno che mio figlio non dia segni di risveglio numismatico, so già che la venderò, con molta attenzione, a più riprese, in aste pubbliche. Ma - ovviamente salute permettendo - lo farò io : come l'ho fatta la disfo; non saranno altri, prole compresa, a farlo. Questo è certo!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tartachiara

me siete sicuri che un giorno troverete il coraggio di vendere tutta la vostra collezione ? io non ci riuscirei mai, ogni moneta è legata a un ricordo ben preciso, a qualche avvenimento e a qualche sacrificio fatto per acquistarla. e poi come si fa a sapere quando è il momento di venderla? :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vwgolf

me siete sicuri che un giorno troverete il coraggio di vendere tutta la vostra collezione ? io non ci riuscirei mai, ogni moneta è legata a un ricordo ben preciso, a qualche avvenimento e a qualche sacrificio fatto per acquistarla. e poi come si fa a sapere quando è il momento di venderla? :)

Infatti... hai proprio ragione : ( quando sarà il momento ) si ha ben altro da pensare , è poi se gli eredi non hanno la passione che abbiamo avuto noi: per me non è molto importante, anche se ci spero,,,

di certo sò che mi ha gratificato molto mettere insieme tante belle monete è sarò altrettanto contento se ritornano in circolo,in mano a persone che le apprezzano è sapranno valorizzarle. " ovviamente il più tardi possibile".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno

me siete sicuri che un giorno troverete il coraggio di vendere tutta la vostra collezione ? io non ci riuscirei mai, ogni moneta è legata a un ricordo ben preciso, a qualche avvenimento e a qualche sacrificio fatto per acquistarla. e poi come si fa a sapere quando è il momento di venderla? :)

No, non riuscirei a venderla. Quantunque non abbia grande valore economico, preferisco lasciarla a mio figlio e a mia moglie. Magari la tengono, almeno per mio ricordo e affetto....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Il meglio che potrò fare per le mie monete sarà affidarle a qualche piccolo museo...ne conosco molti "poveri" di reparto Numismatica e sarebbe una grande soddisfazione, per me, vederle li dentro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niagolino

Il meglio che potrò fare per le mie monete sarà affidarle a qualche piccolo museo...ne conosco molti "poveri" di reparto Numismatica e sarebbe una grande soddisfazione, per me, vederle li dentro...

sicuro? ...anche il re numismatico la pensava come te .
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

sicuro? ...anche il re numismatico la pensava come te .

...ma sono ignorante in tal senso e non ho colto l'appunto... :blush:

Non è al Roma attualmente? O mi sono perso qualcosa...?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niagolino

molte delle monete donate all'Italia, dal re numismatico, sono state nel tempo sostituite o trafugate. io fossi in te prima di donare qualcosa ad un museo ci penserei molto, non vorrei che la direttrice o il direttore di questo facesse la stessa cosa con le mie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×