Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Klose

la più sopravalutata e la meno

Risposte migliori

Klose

In tutto il periodo Savoia,partendo da V.E.II qual'è la moneta che è più sopravaluta da collezionisti,aste,numismatici ecc.ecc. e perchè ?

E al contrario,quella meno ?

Io dico che l'eccesso è le 5 lire 1901in alto stato di conservazione mentre io valuterei di più le 5 lire 1861 Firenze sempre da qFDC in su.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Andreix

Beh per quanto riguarda le 5 lire 1901 sono d'accordissimo, io non la considero una moneta che potrebbe piacermi in collezione, ( non solo per il costo a dir poco proibitivo) ma anche perchè per me è una rarità voluta e pensata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

collezionistabari

Be anche le 5 lire del 1914 sono a mio parere monete sopravvalutate...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pazzoxlinter

Buongiorno a tutti, beh ....... se si segue il vostro criterio io ci aggiungo lo scudo 1914.

Vero che in FDC si trova a 8 volte in meno rispetto allo scudo 1901, ma è altrettanto vero che quelle coniate sono 270.000 e rotti rispetto alle 114.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tartachiara

io per esempio non riesco a capire come mai anche il 5 lire del 1911 ha raggiunto queste quotazioni visto che è una moneta abbastanza comune.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore

io per esempio non riesco a capire come mai anche il 5 lire del 1911 ha raggiunto queste quotazioni visto che è una moneta abbastanza comune.

Perché si tratta di una moneta molto collezionata: il prezzo, infatti, dipende dalla domanda e dall'offerta.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tartachiara

io per esempio non riesco a capire come mai anche il 5 lire del 1911 ha raggiunto queste quotazioni visto che è una moneta abbastanza comune.

Perché si tratta di una moneta molto collezionata: il prezzo, infatti, dipende dalla domanda e dall'offerta.

appunto l'offerta a me sembra abbastanza alta, non è difficile da trovare, su ebay ce ne sono sempre una decina in vendita. nelle aste c'è quasi sempre, ai convegni pure.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Nella mia personale opinione una moneta abbastanza sottovalutata è il 50 lire Carlo Alberto 1833 Genova, che i registri della zecca ligure (non sempre affidabili peraltro) accreditano di soli 92 esemplari. Essa compare abbastanza spesso nelle vendite e anche in alta conservazione non supera quasi mai i 10.000 euro pur vantando una tiratura di 11 esemplari in meno rispetto al 50 lire di Vittorio Emanuele II, che invece vale 25 volte di più. Matematicamente è inspiegabile ma la legge della domanda e dell'offerta può creare queste evidenti distonie. Capisco che una faccia tipologia e l'altra no, ma il divario è così ampio che meriterebbe qualche riflessione.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eldorado

io per esempio non riesco a capire come mai anche il 5 lire del 1911 ha raggiunto queste quotazioni visto che è una moneta abbastanza comune.

Perché si tratta di una moneta molto collezionata: il prezzo, infatti, dipende dalla domanda e dall'offerta.

appunto l'offerta a me sembra abbastanza alta, non è difficile da trovare, su ebay ce ne sono sempre una decina in vendita. nelle aste c'è quasi sempre, ai convegni pure.

State dicendo la stessa cosa: l'offerta è alta si trova sempre in giro e viene venduta sempre a quei prezzi vuol dire che anche la richiesta è alta ed ha raggiunto l'equilibrio su quel prezzo. Se si trovasse a 500 euro qFDC la comprerei subito e chiisa quanti altri come me... ;)

Modificato da Eldorado

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eldorado

Nella mia personale opinione una moneta abbastanza sottovalutata è il 50 lire Carlo Alberto 1833 Genova, che i registri della zecca ligure (non sempre affidabili peraltro) accreditano di soli 92 esemplari. Essa compare abbastanza spesso nelle vendite e anche in alta conservazione non supera quasi mai i 10.000 euro pur vantando una tiratura di 11 esemplari in meno rispetto al 50 lire di Vittorio Emanuele II, che invece vale 25 volte di più. Matematicamente è inspiegabile ma la legge della domanda e dell'offerta può creare queste evidenti distonie. Capisco che una faccia tipologia e l'altra no, ma il divario è così ampio che meriterebbe qualche riflessione.

Forse in parte si spiega che quella di V.E.II rientra nel Regno d'Italia e i collezionisti che fanno solo regno sono certamente di più di chi colleziona anche o solo Savoia.... o magari, semplicemente, è solo più "famosa"... :rolleyes:

Modificato da Eldorado

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eldorado

Tornando al tema del post... un'altra moneta, secondo me, sopravalutata è il celeberrimo 20 Lire 1936 Impero che fortunatamente non rientra nei miei interessi, (come del resto tutta la monetazione del Regno post 1922)...

Modificato da Eldorado

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

viganò

Nella mia personale opinione una moneta abbastanza sottovalutata è il 50 lire Carlo Alberto 1833 Genova, che i registri della zecca ligure (non sempre affidabili peraltro) accreditano di soli 92 esemplari. Essa compare abbastanza spesso nelle vendite e anche in alta conservazione non supera quasi mai i 10.000 euro pur vantando una tiratura di 11 esemplari in meno rispetto al 50 lire di Vittorio Emanuele II, che invece vale 25 volte di più. Matematicamente è inspiegabile ma la legge della domanda e dell'offerta può creare queste evidenti distonie. Capisco che una faccia tipologia e l'altra no, ma il divario è così ampio che meriterebbe qualche riflessione.

Sono d'accordo.

Quanto a VE III per me la più sopravvalutata è il 5 lire 1914.

Poi - dirò una bestialità - ma per me le più sottovalutate sono i centesimi "ape" e "spiga" (anni rari e conservazione FDC++).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

kingmasu

secondo me la più sopravvalutata è il 5 lire 1914... 272515 pezzi non sono così pochi eppure i cataloghi la danno R3.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

secondo me la più sopravvalutata è il 5 lire 1914... 272515 pezzi non sono così pochi eppure i cataloghi la danno R3.

La tiratura non sempre è un indice di rarità e occorre tenere conto anche degli esemplari ritirati dalla circolazione oppure dati in pagamento a Stati Esteri, fenomeno non così raro tra la seconda metà del XIX sec. e l'inizio del XX.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

collezionistabari

secondo me la più sopravvalutata è il 5 lire 1914... 272515 pezzi non sono così pochi eppure i cataloghi la danno R3.

La tiratura non sempre è un indice di rarità e occorre tenere conto anche degli esemplari ritirati dalla circolazione oppure dati in pagamento a Stati Esteri, fenomeno non così raro tra la seconda metà del XIX sec. e l'inizio del XX.

Giustissimo, ma comunque rimane (a mio parere eh :) ) una moneta molto sopravvalutata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

renato

...tanto è sopravvalutato il 5 lire 1914 che le prove di detta moneta le si trovano a prezzi inferiori del pezzo emesso per la circolazione....altra stranezza del mercato!

renato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ZuoloNomisma

La dico volutamente in senso provocatorio: TUTTE le monete di VEIII sono sopravvalutate :D

M.

Modificato da ZuoloNomisma
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rickkk

Secondo me le più sopravalutate sono in generale tutte le prove e progetti di VEIII... semplicemente perchè non sono monete

Le meno valutate tutte le Rupie (e frazioni) e le Bese in altissima conservazione, basse tirature e oggettiva difficoltà di reperimento del FDC

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Mah, probabilmente l'ottimo Zuolonomisma ha una buona dose di ragione. Diciamo pero' anche che dopo un secolo di monetazione sabauda abbastanza monotona, Vittorio Emanuele III ha avuto il non indifferente merito di rivalutare esteticamente le coniazioni del suo lungo regno, con alcune delle piu esaltanti creazioni. Incisori del calibro di Motti, Calandra e Speranza hanno infatti donato agli italiani e consegnato alla storia capolavori quali il 50 lire cinquantenario o il 100 lire Vetta d'Italia o, più semplicemente, il nichelino donna librata. Credo sia abbastanza miope non riconoscere alla bellezza delle sue monete una parte di questa sopravvalutazione. Del resto e' sempre stato così. Anche se ultimamente anche Carlo Felice sta avendo una notorietà e rivalutazioni non indifferenti, soprattutto alcuni marenghi di rara emissione. Vero anche e' che dopo il 20 lire 1860 Bologna, irraggiungibile, il Marengo più ambito dei Savoia resta l'aquiletta 1902, con o senza ancoretta.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×