Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Sign in to follow this  
AndreaMCMLXXVIII

Gli € artisti della Zecca Italiana

Recommended Posts

AndreaMCMLXXVIII

Buona sera a tutti, apro questa discussione per parlare un po' delle monete € della Zecca Italiana

Mi riferisco ovviamente all' "Area Italiana" quindi : Italia + San Marino + Vaticano

Sono graditi commenti indicando le monete e gli scultori/incisori , ad esempio potete postare chi è il

vostro scultore/incisore preferito, oppure quali sono le vostre monete preferite ( euro ordinari + 2 euro commemorativi + monete argento + monete oro) , e di conseguenza potete citare gli autori .

Comincio io con citare un paio di monete , che secondo me sono notevoli :

2 euro Vaticano 2006 - 500° Guardie svizzere

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-B16/29 (scultore Orietta Rossi, incisore Maria Carmela Colaneri)

5 euro Vaticano 2011 - Beatificazione Giovanni Paolo II

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-B16A/13 (scultore Daniela Longo, incisore Maria Carmela Colaneri)

Sono graditi approfondimenti , da chi è esperto !

p.s: se una moneta è ben riuscita , il merito a chi va dato? A scultore o a incisore o ad entrambi?

chi fa il bozzetto di solito? lo stesso scultore?

Share this post


Link to post
Share on other sites

plinio82

Non sono un grande esperto però sono andato a controllare e ho scoperto che 2 delle mie monete preferite sono state

"create" dalla stessa artista, Uliana Pernazza

le monete sono queste:

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-B16O/9

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-ITLA06/20

Share this post


Link to post
Share on other sites

AndreaMCMLXXVIII

già, il 10 euro Mantegna, come non citarlo.

E' anch'essa una tra le mie preferite

Non sono un grande esperto però sono andato a controllare e ho scoperto che 2 delle mie monete preferite sono state

"create" dalla stessa artista, Uliana Pernazza

le monete sono queste:

http://catalogo-euro...moneta/E-B16O/9

http://catalogo-euro...eta/E-ITLA06/20

Share this post


Link to post
Share on other sites

DragoDormiente

Mi permetto di postare un sito esterno, dove sono presenti piccole biografie degli incisori della zecca,

non è aggiornato, però mi sembra molto valido il link è questo

http://mebnet.alterv...della_zecca.htm

Suggeriscilo in NumisLink, se non è già stato fatto! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

DragoDormiente

se una moneta è ben riuscita , il merito a chi va dato? A scultore o a incisore o ad entrambi?

Premetto che non sono certo esperto (attualmente) di tecniche di coniazione e creazione di una moneta, ma questa è un'ottima domanda. Inviterei intanto chi ne sa di più a spiegarci per bene quali sono i compiti dello scultore e quelli dell'incisore nella creazione di una moneta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciccio 86

Intanto posso affermare per certo che non mi piace lo stile di Maria Carmela Colaneri, sicuramente molto brava ma le commemorative 2005 e 2008 lasciano a desiderare... Peccato perchè il 2€ Dante mi piace molto , il migliore ? Il compianto Guido Veroi, autore tra l'altro di molti disegni sul Papa.. Delle attuali monete, lo stile semplice di ELF, Ettore Lorenzo Frapiccini ...

Ciccio 86

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diabolik73

Intanto posso affermare per certo che non mi piace lo stile di Maria Carmela Colaneri, sicuramente molto brava ma le commemorative 2005 e 2008 lasciano a desiderare.

Nel caso delle commemorative non ritengo sia colpa dell'incisore, è il tondello ad essere inadatto ad una simile rappresentazione.

Una moneta in argento sarebbe stata l'ideale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciccio 86

Ma questo senz'altro, se n'è discusso già diverse volte, però forse ci voleva una moneta veramente grande per rendere il disegno capibile.. Poi non avendo una riprova purtroppo non posso smentire nè confermare se in un argento, personalmente, mi sarebbero piaciute ;-)

Ciccio 86

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mirko8710

Il discorso è che gli incisori e gli scultori riproducono il modello su grossi tondelli; i loro rilievi saranno sempre ottimi. Di contro, quando vengono sviluppati su tondello c'è qualcosa che non va.

Sono sicuro che anche le matrici originali dei conii sono perfette, ci deve essere qualcosa a livello di macchinari che non torna... :unknw:

Share this post


Link to post
Share on other sites

DragoDormiente

Credo che parte del problema della cattiva qualità di certe monete in €uro vada anche attribuito ai materiali di produzione, che non sono certamente di grande qualità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mirko8710

Credo che parte del problema della cattiva qualità di certe monete in €uro vada anche attribuito ai materiali di produzione, che non sono certamente di grande qualità.

Sì però non mi spiego perché alcune zecche facciano uscire 2€ perfetti e altre no. Diverso luogo di approvvigionamento di tondelli? Secondo me c'è qualche difetto anche a livello di macchinari...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Euripe

Si è propio così, sono i macchinari ( presse ) principalmente che fanno la differenza, credo che alla zecca italiana abbiano un reparto di pressaggio, con macchine non troppo recenti.

Ma anche gli acciai, i materiali utilizzati per la costruzione dei coni hanno la loro importanza, inoltre la qualità della finitura di lavorazione degli stessi.

Mi piacerebbe visitare questi reparti, pensate che sia possibile organizzare una visita?

Share this post


Link to post
Share on other sites

AndreaMCMLXXVIII

credo che sia possibile visitare la Zecca in alcune parti, forse pero' è vietato

visitare i reparti produttivi...

(magari qualcuno di Roma lo sa??)

tornando all'argomento, escludo che se ogni tanto rileviamo delle monete scadenti , possa anche solo in

parte essere legato alla materia prima.

Infatti grossi gruppi (privati) forniscono i tondelli alle Zecche (non solo la nostra...)

Pertanto se vengono coniate brutte monete (parlo di monete per la circolazione) , potrebbe anche essere legato , come dice Euripe a :

- acciai utilizzati per i coni più scadenti e meno duraturi rispetto magari ad altre zecche?

oppure

- presse un po' datate?

oppure

- sostituzione non spesso cosi' frequente dei coni?? infatti c'è sempre un limite massimo di monete coniabili

con un conio, e la decisione di "quando sostituire in macchina" è legato

a decisioni di "controllo qualità".

ma anche la quantità di monete coniate influisce molto...

infati....produzioni più piccole possono essere fatte su presse a minor tonnellaggio e quindi controllate meglio??

(sarei curioso ad assistere alla coniazione di una moneta vaticana.... nel giro di poche ore

probabilmente vengono coniate anche tutte le monete 2 euro commemorative vaticane di un anno :) ... )

Si è propio così, sono i macchinari ( presse ) principalmente che fanno la differenza, credo che alla zecca italiana abbiano un reparto di pressaggio, con macchine non troppo recenti.

Ma anche gli acciai, i materiali utilizzati per la costruzione dei coni hanno la loro importanza, inoltre la qualità della finitura di lavorazione degli stessi.

Mi piacerebbe visitare questi reparti, pensate che sia possibile organizzare una visita?

Share this post


Link to post
Share on other sites

DragoDormiente

A proposito della nostra zecca sarebbe anche bello capire perché i 2 € Vaticani sono sempre ben coniati, mentre i nostri no. Solo un problema di tiratura?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diabolik73

sostituzione non spesso cosi' frequente dei coni?? infatti c'è sempre un limite massimo di monete coniabili

con un conio, e la decisione di "quando sostituire in macchina" è legato

a decisioni di "controllo qualità".

Considerazione molto pertinente, sicuramente una delle motivazioni riconducibili alla scarsa qualità del conio è sicuramente quella che hai citato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diabolik73

A proposito della nostra zecca sarebbe anche bello capire perché i 2 € Vaticani sono sempre ben coniati, mentre i nostri no. Solo un problema di tiratura?

Sicuramente la minor tiratura equivale ad una migliore qualità del conio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

b27

A proposito della nostra zecca sarebbe anche bello capire perché i 2 € Vaticani sono sempre ben coniati, mentre i nostri no. Solo un problema di tiratura?

Sicuramente la minor tiratura equivale ad una migliore qualità del conio.

Beh, però la tiratura di San Marino non è molto diversa eppure sappiamo bene che la nostra zecca "tiene di più a S. Paolo che a S. Marino".

Edited by b27

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mirko8710

La questione differenze di conio fra le "italiane" è importante ai fini della domanda.

Ma la risposta forse è più facile del sospettabile: c'è chi spinge per mantenere un certo prestigio e in Vat possono farlo...c'è più di un interesse sotto...

Per quanto riguarda il numero di monete coniabili con un conio...beh, in epoca romana con il buon vecchio martello e pinza, ogni conio, inciso nel metallo (piombo) aveva una durata di 10.000/15.000 monete si pensa e i metalli erano molto pregiati, argento e oro puro inizialmente...(digressione storica) :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

squyrry

se una moneta è ben riuscita , il merito a chi va dato? A scultore o a incisore o ad entrambi?

Premetto che non sono certo esperto (attualmente) di tecniche di coniazione e creazione di una moneta, ma questa è un'ottima domanda. Inviterei intanto chi ne sa di più a spiegarci per bene quali sono i compiti dello scultore e quelli dell'incisore nella creazione di una moneta.

Anch'io starei ancora aspettando (da chi è più esperto) una risposta a questa domanda ;)

Per quanto riguarda i bozzetti è chiaro che non c'è una regola precisa (basta pensare al TYE il cui disegno è stato selezionato tra quelli presentati al concorso), però il fatto di aver letto che un certo incisore predilige i disegni con molti particolari fa pensare che questi "dica la sua" anche sul bozzetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciccio 86

Io più che altro ho un dubbio riguardo alcuni procedimenti.. Tizio presenta un bozzetto e questo bozzetto risulta poi vincitore.. Da li fino ad arrivare alla moneta coniata quante figure entrano in campo ?

Ciccio 86

Share this post


Link to post
Share on other sites

Euripe

se una moneta è ben riuscita , il merito a chi va dato? A scultore o a incisore o ad entrambi?

Premetto che non sono certo esperto (attualmente) di tecniche di coniazione e creazione di una moneta, ma questa è un'ottima domanda. Inviterei intanto chi ne sa di più a spiegarci per bene quali sono i compiti dello scultore e quelli dell'incisore nella creazione di una moneta.

Anch'io starei ancora aspettando (da chi è più esperto) una risposta a questa domanda ;)

Per quanto riguarda i bozzetti è chiaro che non c'è una regola precisa (basta pensare al TYE il cui disegno è stato selezionato tra quelli presentati al concorso), però il fatto di aver letto che un certo incisore predilige i disegni con molti particolari fa pensare che questi "dica la sua" anche sul bozzetto.

Prova a visitare questo..

http://www.sam.ipzs.it/

Edited by Euripe

Share this post


Link to post
Share on other sites

AndreaMCMLXXVIII

1. disegno del bozzetto (bozzettista) UOMO

2. modello in cera (scultore) (molto più grande della moneta, circa 15-20 volte per le monete euro) UOMO

3. modello in gomma (stampo negativo) MACCHINA

4. modello in resina (positivo) MACCHINA

5. utilizzo del modello per ridurre una replica in acciaio più piccola MACCHINA

6. il punzone ottenuto viene controllato attentamente e perfezionato dall' incisore UOMO

7. trattamenti termici sul punzone

8. creazione di numerosi coni a partire dal punzone

9 . coniazione

bozzettista - scultore - incisore , potrebbero benissimo essere la stessa persona, come tre o più persone...

dipende!

in questa pagina della BCE ci sono un po' di immagini

http://www.ecb.int/euro/changeover/2002/photos/html/index.it.html

Io più che altro ho un dubbio riguardo alcuni procedimenti.. Tizio presenta un bozzetto e questo bozzetto risulta poi vincitore.. Da li fino ad arrivare alla moneta coniata quante figure entrano in campo ?

Ciccio 86

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciccio 86

Grazie delle delucidazioni e anche delle immagini, molto interessante, e in anticipo hai risposto al mio dubbio sul fatto che bozzettista scultore e incisore potrebbero in effetti essere la stessa persona..

In più guardando le immagini mi è venuta un'altra domanda.. Per passare da un anno all'altro da coniare sopra la moneta cos'è che si cambia ?

Ciccio 86

Edited by Ciccio 86

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.