Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
gianattila

IL SIGNORAGGIO

Risposte migliori

morlocks

non vorrei sembrare scortese però sulla rete circolano delle vere e proprie bufale complottiste su questo tema...secondo me la pagina wikipedia spiega una volta per tutte -anche a chi è a digiuno di questioni economiche- cosa sia in realtà il signoraggio http://it.wikipedia.org/wiki/Signoraggio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gianattila

non vorrei sembrare scortese però sulla rete circolano delle vere e proprie bufale complottiste su questo tema...secondo me la pagina wikipedia spiega una volta per tutte -anche a chi è a digiuno di questioni economiche- cosa sia in realtà il signoraggio http://it.wikipedia....iki/Signoraggio

ma scusa, essendo ingnorante della finanza.... ma se i soldi sono di nostra proprietà perchè dovremmo pagarli di più di quello che valgono? se dobbiamo pagare la loro stampa oltre al valore nominale allora è normale che ci sia una crisi finanziaria... i soldi dimostrano la nostra fonte di valore che possediamo e dobbiamo pagare la loro stampa se no non possiamo dimostrare la nostra riserva di valore; io trovo la cosa un pò irragionevole....

è come dire che compro un bene nella quale devo pagare una tassa di possesso; perchè pagare una tassa di possesso quando si può dimostrare che quel bene lo pagato con i miei soldi?

Spero di essermi spiegato bene...

gian mario

P.S. La mia domanda sulle bufale complottiste è questa: sono realmente bufale complottiste? Oppure sono i cosidetti poteri forti ad influenzare il mondo dell' informazione affinchè facciano COVER UP? Ossia mettere informazioni false affinchè l' informatore non distingua più il vero dal falso.

Modificato da gianattila

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

Non sono un esperto, ma riguardo questioni simili di complotti che sarebbero, nel caso, presi da potenze di altissimo livello, mi chiedo sempre: ma se sono così capaci, pervasivi e onnipotenti, com'è che io -che sono un signor nessuno- sono a conoscenza di questi piani segretissimi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

collezionistabari

Non sono un esperto, ma riguardo questioni simili di complotti che sarebbero, nel caso, presi da potenze di altissimo livello, mi chiedo sempre: ma se sono così capaci, pervasivi e onnipotenti, com'è che io -che sono un signor nessuno- sono a conoscenza di questi piani segretissimi?

Esattamente...

Pur di vendere libri e avere i loro 5 minuti di popolarità si inventano le panzane più assurde. Oramai c'è un complotto su tutto: Alieni - area51 - 2012 - Gesù Cristo - Scoperta dell'America - Seconda Guerra Mondiale - euro ed Unione Europea - qualsiasi episodio o azione fatta dagli Americani e alla fine non poteva mancare il Nuovo Ordine Mondiale perpetrato dagli Americani-Ebrei rettiliani venuti sulla terra attraverso le scie chimiche :rofl: :rofl: :rofl: :rofl:

la cosa triste è che la gente ci va pure dietro a queste str...

Ma almeno la loro pateticità fa ridere :crazy:

Modificato da collezionistabari

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gianattila

purtr

Non sono un esperto, ma riguardo questioni simili di complotti che sarebbero, nel caso, presi da potenze di altissimo livello, mi chiedo sempre: ma se sono così capaci, pervasivi e onnipotenti, com'è che io -che sono un signor nessuno- sono a conoscenza di questi piani segretissimi?

Esattamente...

Pur di vendere libri e avere i loro 5 minuti di popolarità si inventano le panzane più assurde. Oramai c'è un complotto su tutto: Alieni - area51 - 2012 - Gesù Cristo - Scoperta dell'America - Seconda Guerra Mondiale - euro ed Unione Europea - qualsiasi episodio o azione fatta dagli Americani e alla fine non poteva mancare il Nuovo Ordine Mondiale perpetrato dagli Americani-Ebrei rettiliani venuti sulla terra attraverso le scie chimiche :rofl: :rofl: :rofl: :rofl:

la cosa triste è che la gente ci va pure dietro a queste str...

Ma almeno la loro pateticità fa ridere :crazy:

purtroppo per te, io credo alle cospirazioni; gli alieni esistono e lo ha dichiarato la NSA poco tempo fa... http://www.nsa.gov/public_info/declass/ufo/index.shtml

Nel 2012 non finirà il mondo ma semplicemente finisce il calendario maya iniziando il quinto ciclo solare; la fine del mondo è alimentata dai film hollywoodiani

se si fanno delle ricerche incrociate di complotti ce ne sono una parte; premetto comunque che non credo alle profezie ma la capacità dell' uomo nell' autorealizzarle non finirà mai di stupirmi

Comunque tornando nell' argomemento qualcuno mi potrebbe spiegare in termini semplici cos' è il signoraggio visto che i video che ho messo paiono delle cavolate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

collezionistabari

Che ci sia una vita oltre alla nostra, beh nell'infinità dell'universo credo sia impossibile affermare il contrario, credo anche io in una possibile vita oltre a quella umana, ma comunque non ci sono prove concrete di vita intelligente come la nostra nell'universo, quindi tutto rimane in bilico(comunque sono già state scoperte forme di vita aliene su Marte se non sbaglio. Organismi monocellulari forse batteri o comunque di questo tipo). Ma non credo nelle navicelle spaziali, agli alieni sbarcati sulla Terra, a possibile donne inseminate da alieni e altre cose così...

Riguardo al 2012 beh che dire... I soliti cialtroni che son riusciti a fare soldi con l'ingenuità della gente...

Modificato da collezionistabari

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

cerco di essere il più neutro, telegrafico e semplicistico possibile perchè l'ultima volta che ho discusso di questo, è finita male...

@@gianattila il signoraggio su una moneta è la differenza fra il valore nominale ed il costo di produzione della moneta stessa, che si traduce in un guadagno netto per l'autorità emittente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iachille

Auriti provò a combattere il signoraggio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gianattila

cerco di essere il più neutro, telegrafico e semplicistico possibile perchè l'ultima volta che ho discusso di questo, è finita male...

@@gianattila il signoraggio su una moneta è la differenza fra il valore nominale ed il costo di produzione della moneta stessa, che si traduce in un guadagno netto per l'autorità emittente.

Quindi a fin fine è una truffa sotto forma di catena di sant' antonio; esempio.... se una banconota da 100 euro nuova mi costa 101 euro, e, se chiedo 100 banconote nuove, dovrei sborsare 101 banconote da 100 euro..... quindi secondo me lo vedo un sistema sbagliato perchè si crea ( anche se ci siamo già ) un sistema fatto di prestiti.

Modificato da gianattila

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Si può sempre sostituire con un aumento delle tasse...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gianattila

penso che il signoraggio sia uno dei temi economici più spinosi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Lo è, ma è anche uno dei cardini della moneta fiduciaria, se vogliamo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

heineken79

cerco di essere il più neutro, telegrafico e semplicistico possibile perchè l'ultima volta che ho discusso di questo, è finita male...

@@gianattila il signoraggio su una moneta è la differenza fra il valore nominale ed il costo di produzione della moneta stessa, che si traduce in un guadagno netto per l'autorità emittente.

Quindi a fin fine è una truffa sotto forma di catena di sant' antonio; esempio.... se una banconota da 100 euro nuova mi costa 101 euro, e, se chiedo 100 banconote nuove, dovrei sborsare 101 banconote da 100 euro..... quindi secondo me lo vedo un sistema sbagliato perchè si crea ( anche se ci siamo già ) un sistema fatto di prestiti.

Confesso di non aver capito.

La produzione di una banconota da 100 euro costa meno di 100 euro, la differenza è il signoraggio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gianattila

cerco di essere il più neutro, telegrafico e semplicistico possibile perchè l'ultima volta che ho discusso di questo, è finita male...

@@gianattila il signoraggio su una moneta è la differenza fra il valore nominale ed il costo di produzione della moneta stessa, che si traduce in un guadagno netto per l'autorità emittente.

Quindi a fin fine è una truffa sotto forma di catena di sant' antonio; esempio.... se una banconota da 100 euro nuova mi costa 101 euro, e, se chiedo 100 banconote nuove, dovrei sborsare 101 banconote da 100 euro..... quindi secondo me lo vedo un sistema sbagliato perchè si crea ( anche se ci siamo già ) un sistema fatto di prestiti.

Confesso di non aver capito.

La produzione di una banconota da 100 euro costa meno di 100 euro, la differenza è il signoraggio.

La produzione di una banconota da 100 euro dovrebbe costare 1,20 euro da quello che circola in rete; il signoraggio sarebbe il costo della tipografia per fare la banconota stessa. Però il punto cruciale è che se uno stato chiede alla banca 1 milione di euro in banconote alla tipografia che le stampa, oltre che pagare il valore nominale delle stesse banconote va pagato anche il costo della stampa; quindi i conti pubblici statali non verranno mai risanati.. è un debito sul debito... Tutto questo perchè noi non siamo propietari della banconota che abbiamo nelle mani; il fatto che noi collezioniamo una banconota da 500 euro non significa che la banconota stessa abbia un valore di 500 euro, noi abbiamo solo un pezzo di carta stampato con scritto 500 euro. Se l' euro per caso dovesse cadere a noi resta in mano un semplice pezzo di carta alla quale a totalmente perso la sua riserva di valore.

Spero di non creare problemi al forum per quello che scrivo

gian mario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

heineken79

Continuo a non capire.

La moneta fiduciaria si basa proprio su questo: hai in mano qualcosa di metallo o carta che vale molto meno di quanto c'è scritto sopra, ma continui a dargli un "valore" spendibile proprio perchè sopra c'è scritto Repubblica Italiana, cioè ti fidi (e si fida chi la riceve) dello stato che l'ha emessa.

E' sempre stato così da quando è nata la moneta fiduciaria.

Le istituzioni centrali poi non danno da stampare le banconote alla tipografia sotto casa che ti fa anche i biglietti da visita :blum: ma si serve da Poligrafici autorizzati.

Se la banconota da 100 euro costa 1,20 produrla (ma ricordiamo che non c'è solo la carta filigranata e la stampa dietro la produzione, c'è tutta una tecnologia che si sviluppa da tempo e nel tempo che ha dei costi anche di brevetto e marchio, p.es. le immagini latenti, gli ologrammi, certi tipi di filigrana, ecc.), comunque se costa 1,20 un biglietto da 100, la differenza 98,80 resta nel bilancio dello stato emittente, cioè banalizzando al massimo ho un attivo di 100 e un passivo di 1,20 e quindi un "guadagno" di 98,80 - quest'ultimo si chiama signoraggio.

Infine, se l'euro dovesse perdere valore con l'inflazione fino ad arrivare a zero (ci sono tantissimi paesi da portare come esempio), a noi resterebbe un pezzo di carta che intrinsecamente continua a valere 1,20 euro ma nessuno fiduciariamente accetterà quel biglietto per un pagamento perchè sa che la BCE ha perso nel frattempo la sua fiducia.

Per approfondimenti leggi qua:

http://it.wikipedia.org/wiki/Moneta#La_fiducia_come_fondamento_del_valore_di_una_moneta

http://it.wikipedia.org/wiki/John_Law_e_la_moneta_fiduciaria

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

No, attenzione. Io ho parlato del signoraggio sulle monete. per le banconote si tratta di altro (più o meno, gli interessi sui titoli a garanzia dell'emissione) quindi stiamo parlando di cifre estremamente inferiori. Sulla moneta da 1 centesimo c'è un signoraggio negativo (mi pare che i costi siano 1,1 centesimi). per i 2 euro sono quasi 1,99 euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

La moneta fiduciaria si basa proprio su questo: hai in mano qualcosa di metallo o carta che vale molto meno di quanto c'è scritto sopra, ma continui a dargli un "valore" spendibile proprio perchè sopra c'è scritto Repubblica Italiana, cioè ti fidi (e si fida chi la riceve) dello stato che l'ha emessa.

E' sempre stato così da quando è nata la moneta fiduciaria.

Esatto, altrimenti si ritornerebbe alla moneta con valore nominale pari all'intrinseco e questo comporterebbe una contrazione dell'economia, c'è poco da fare (anche se c'è chi non è d'accordo e le loro posizioni non si possono certo liquidare in due parole).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gianattila

La crisi può essere causata dall' emissione di cartamoneta in enorme quantità affinchè la gente compri e si indebita sempre più fino a quando le banche centrali incominciano a ritirare più banconote di quelle che producono? Se ci sono meno soldi in giro, la gente non compra, di conseguenza aumentano le insolvenze e le banche aumentano gli interessi; se la gente non paga gli confiscano gli immobili...

Ho tante domande su questo argomento; chi decide quante banconote stampare? in base a cosa si decide la quantità da stampare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gianattila

Sta mattina ho trovato questo articolo: http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/06/prestiti-della-stretta-credito/195746/

La BCE presta alle banche europee 530 miliardi di euro; ma da dove li tirano fuori tutti questi soldi?

Quindi noi banche alla quale siamo debitori dobbiamo renderti in futuro 530 miliardi di euro con l' interesse dell' 1%, e qui mi scappa la domanda.

Ma come faccio io a renderti il prestito se devo chiedere alla stessa BCE di creare banconote ( oltretutto con signoraggio ) per estinguere il suo prestito?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gianattila

Continuo a non capire.

La moneta fiduciaria si basa proprio su questo: hai in mano qualcosa di metallo o carta che vale molto meno di quanto c'è scritto sopra, ma continui a dargli un "valore" spendibile proprio perchè sopra c'è scritto Repubblica Italiana, cioè ti fidi (e si fida chi la riceve) dello stato che l'ha emessa.

E' sempre stato così da quando è nata la moneta fiduciaria.

Le istituzioni centrali poi non danno da stampare le banconote alla tipografia sotto casa che ti fa anche i biglietti da visita :blum: ma si serve da Poligrafici autorizzati.

Se la banconota da 100 euro costa 1,20 produrla (ma ricordiamo che non c'è solo la carta filigranata e la stampa dietro la produzione, c'è tutta una tecnologia che si sviluppa da tempo e nel tempo che ha dei costi anche di brevetto e marchio, p.es. le immagini latenti, gli ologrammi, certi tipi di filigrana, ecc.), comunque se costa 1,20 un biglietto da 100, la differenza 98,80 resta nel bilancio dello stato emittente, cioè banalizzando al massimo ho un attivo di 100 e un passivo di 1,20 e quindi un "guadagno" di 98,80 - quest'ultimo si chiama signoraggio.

Infine, se l'euro dovesse perdere valore con l'inflazione fino ad arrivare a zero (ci sono tantissimi paesi da portare come esempio), a noi resterebbe un pezzo di carta che intrinsecamente continua a valere 1,20 euro ma nessuno fiduciariamente accetterà quel biglietto per un pagamento perchè sa che la BCE ha perso nel frattempo la sua fiducia.

Per approfondimenti leggi qua:

http://it.wikipedia....e_di_una_moneta

http://it.wikipedia....neta_fiduciaria

ciao heineken79, se sulle banconote fosse scritto repubblica italiana o moneta popolare europea avremo la sovranità della moneta stessa; con la differenza che il costo di stampa ce lo gestiamo noi piuttosto che farlo gestire a terzi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Continuo a non capire.

La moneta fiduciaria si basa proprio su questo: hai in mano qualcosa di metallo o carta che vale molto meno di quanto c'è scritto sopra, ma continui a dargli un "valore" spendibile proprio perchè sopra c'è scritto Repubblica Italiana, cioè ti fidi (e si fida chi la riceve) dello stato che l'ha emessa.

E' sempre stato così da quando è nata la moneta fiduciaria.

Le istituzioni centrali poi non danno da stampare le banconote alla tipografia sotto casa che ti fa anche i biglietti da visita :blum: ma si serve da Poligrafici autorizzati.

Se la banconota da 100 euro costa 1,20 produrla (ma ricordiamo che non c'è solo la carta filigranata e la stampa dietro la produzione, c'è tutta una tecnologia che si sviluppa da tempo e nel tempo che ha dei costi anche di brevetto e marchio, p.es. le immagini latenti, gli ologrammi, certi tipi di filigrana, ecc.), comunque se costa 1,20 un biglietto da 100, la differenza 98,80 resta nel bilancio dello stato emittente, cioè banalizzando al massimo ho un attivo di 100 e un passivo di 1,20 e quindi un "guadagno" di 98,80 - quest'ultimo si chiama signoraggio.

Infine, se l'euro dovesse perdere valore con l'inflazione fino ad arrivare a zero (ci sono tantissimi paesi da portare come esempio), a noi resterebbe un pezzo di carta che intrinsecamente continua a valere 1,20 euro ma nessuno fiduciariamente accetterà quel biglietto per un pagamento perchè sa che la BCE ha perso nel frattempo la sua fiducia.

Per approfondimenti leggi qua:

http://it.wikipedia....e_di_una_moneta

http://it.wikipedia....neta_fiduciaria

ciao heineken79, se sulle banconote fosse scritto repubblica italiana o moneta popolare europea avremo la sovranità della moneta stessa; con la differenza che il costo di stampa ce lo gestiamo noi piuttosto che farlo gestire a terzi

Non cambierebbe assolutamente nulla...... ragionaci.

TIBERIVS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gianattila

Continuo a non capire.

La moneta fiduciaria si basa proprio su questo: hai in mano qualcosa di metallo o carta che vale molto meno di quanto c'è scritto sopra, ma continui a dargli un "valore" spendibile proprio perchè sopra c'è scritto Repubblica Italiana, cioè ti fidi (e si fida chi la riceve) dello stato che l'ha emessa.

E' sempre stato così da quando è nata la moneta fiduciaria.

Le istituzioni centrali poi non danno da stampare le banconote alla tipografia sotto casa che ti fa anche i biglietti da visita :blum: ma si serve da Poligrafici autorizzati.

Se la banconota da 100 euro costa 1,20 produrla (ma ricordiamo che non c'è solo la carta filigranata e la stampa dietro la produzione, c'è tutta una tecnologia che si sviluppa da tempo e nel tempo che ha dei costi anche di brevetto e marchio, p.es. le immagini latenti, gli ologrammi, certi tipi di filigrana, ecc.), comunque se costa 1,20 un biglietto da 100, la differenza 98,80 resta nel bilancio dello stato emittente, cioè banalizzando al massimo ho un attivo di 100 e un passivo di 1,20 e quindi un "guadagno" di 98,80 - quest'ultimo si chiama signoraggio.

Infine, se l'euro dovesse perdere valore con l'inflazione fino ad arrivare a zero (ci sono tantissimi paesi da portare come esempio), a noi resterebbe un pezzo di carta che intrinsecamente continua a valere 1,20 euro ma nessuno fiduciariamente accetterà quel biglietto per un pagamento perchè sa che la BCE ha perso nel frattempo la sua fiducia.

Per approfondimenti leggi qua:

http://it.wikipedia....e_di_una_moneta

http://it.wikipedia....neta_fiduciaria

ciao heineken79, se sulle banconote fosse scritto repubblica italiana o moneta popolare europea avremo la sovranità della moneta stessa; con la differenza che il costo di stampa ce lo gestiamo noi piuttosto che farlo gestire a terzi

Non cambierebbe assolutamente nulla...... ragionaci.

TIBERIVS

io non ne sarei così sicuro; se non cambierebbe nulla allora perchè sequestrare il SIMEC?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Continuo a non capire.

La moneta fiduciaria si basa proprio su questo: hai in mano qualcosa di metallo o carta che vale molto meno di quanto c'è scritto sopra, ma continui a dargli un "valore" spendibile proprio perchè sopra c'è scritto Repubblica Italiana, cioè ti fidi (e si fida chi la riceve) dello stato che l'ha emessa.

E' sempre stato così da quando è nata la moneta fiduciaria.

Le istituzioni centrali poi non danno da stampare le banconote alla tipografia sotto casa che ti fa anche i biglietti da visita :blum: ma si serve da Poligrafici autorizzati.

Se la banconota da 100 euro costa 1,20 produrla (ma ricordiamo che non c'è solo la carta filigranata e la stampa dietro la produzione, c'è tutta una tecnologia che si sviluppa da tempo e nel tempo che ha dei costi anche di brevetto e marchio, p.es. le immagini latenti, gli ologrammi, certi tipi di filigrana, ecc.), comunque se costa 1,20 un biglietto da 100, la differenza 98,80 resta nel bilancio dello stato emittente, cioè banalizzando al massimo ho un attivo di 100 e un passivo di 1,20 e quindi un "guadagno" di 98,80 - quest'ultimo si chiama signoraggio.

Infine, se l'euro dovesse perdere valore con l'inflazione fino ad arrivare a zero (ci sono tantissimi paesi da portare come esempio), a noi resterebbe un pezzo di carta che intrinsecamente continua a valere 1,20 euro ma nessuno fiduciariamente accetterà quel biglietto per un pagamento perchè sa che la BCE ha perso nel frattempo la sua fiducia.

Per approfondimenti leggi qua:

http://it.wikipedia....e_di_una_moneta

http://it.wikipedia....neta_fiduciaria

ciao heineken79, se sulle banconote fosse scritto repubblica italiana o moneta popolare europea avremo la sovranità della moneta stessa; con la differenza che il costo di stampa ce lo gestiamo noi piuttosto che farlo gestire a terzi

Non cambierebbe assolutamente nulla...... ragionaci.

TIBERIVS

io non ne sarei così sicuro; se non cambierebbe nulla allora perchè sequestrare il SIMEC?

Perchè un privato NON può emettere moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×