Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
lgmoris

AMERICAN SALES TAX TOKENS

Inviato (modificato)

AMERICAN TAX TOKEN

Gettoni Americani sulle tasse per le vendite

STORIA

L’idea di imporre una tassa sulle vendite effettuate non e’ una nuova idea. L’inizio della tassazione sulle vendite si perde nella notte dei tempi, ma e’ registrata per la prima volta nella storia come generata dall’imperatore Augusto nel 9 AD. E continuata sino al 60 AD sotto l’imperatore Nerone. Scomparve poi sino al 12mo secolo dove riapparve poi in Francia nel 1292. In quell’anno, apparvero infatti in Francia le prime leggi per esarcire ½% sul valore di tutte le merci eccettuati i prodotti alimentari.

La prima proposta di questo genere avvenne negli Stati Uniti nel 1862 durante il periodo della Guerra civile. Fu una proposta di 1% sul valore delle merci negoziate, ma la legge non fu pero’ mai approvata.

Il secondo tentativo fu fatto nel 1921 quando una legge di una tassa dell’1%sui beni acquistati fu proposta per ripagare i debiti incorsi nella Prima Guerra Mondiale. Dinuovo la proposta di legge fu sconfitta , ma un discreto numero di gettoni, gia’ anticipatamente prodotto, ebbo modo di raggiungere il mercato.

Nel 1921 West Virginia fu il primo Stato a passare una legislazione sulla “sales Tax”. Nel 1933 segui la Georgia. Nel 1933 undici Stati passarono leggi simili e nel 1940 trenta Stati avevano adotatto tale sistema di tassazione. Il 21 Maggio 1935 il Governo Federale insieme al Dipartimento del Tesoro fecero causa allo Stato di Washinghton portando avanti il punto di vista secondo il quale l’emissione di gettoni da parte degli Stati sarebbe stata da considerarsi un vero e proprio attacco al prodotto monetario della Zecca Nazionale . Dato che lo Stato di Washinghton rifiuto’ di obbedire tale processo fu poi ritirato per non aggravare la gia’ tesa situazione esistente fra Stati e Governo Federale.

Nel 2 Luglio 1935 lo Stato dell’Illinois produsse gettoni per il pagamento della Sales tax, ma Il 10 Luglio 1935 solo 8 giorni dopo che il permesso era stato concesso, fu chiesto allo Stato dell’Illinois di sospendere la produzione di gettoni perche’ troppo simili alle monete correnti. Lo Stato fu costretto a cambiare il suo disegno ed il nuovo gettone risulto’ in un gettone quadrato di 16mmx16mm.

Lo stato del Kansas fu il primo stato a sospendere l’uso di questi gettoni nel Luglio 1939 e lo Stato del Missouri fu l’ultimo Stato ad eliminare questi gettoni nel 1961. Molti Stati avevano in pratica smesso il loro uso dopo la Seconda Guerra Mondiale. Infatti tali gettoni avevano perso popolarita’ durante il period bellico dovute alle ulteriori complicazioni per il razionamento dei gettoni e dei francobolli.

COME VENIVANO USATI?

I negozianti dovevano pagare le tasse sulle vendite allo Stato per il totale dell’ammontare giornaliero delle vendite.Si puo immaginare che se la tassa era del 3% ed un bambino conprasse una caramella da 10 centesimi non ci fosse modo per il negoziante di avere un ammontare di 3 decimi di un centesimo. Se si arrotondasse la cifra al basso significherebbe che il mercante non raccoglierebbe nulla per lo Stato. Se si arrotondasse in alto lo Stato verrebbe a raccogliere 7 centesimi di ogni 10 centesimi . Se il mercante avesse venduto 100 caramelle avrebbe perso cosi 30 centesimi in tasse a favore dello Stato.

Questa fu la ragione per cui si ricorse ai gettoni. Il sistema permetteva al negoziante di prendere 11 cent per la prima caramella e di dare indietro il cambio in millesimi. La prossima volta che il bambino volesse comprare una caramella da 10 Centesimi avrebbe dovuto dare al negoziante i 10 centesimi piu’ un gettone per completare la transazione. Questo sistema permetteva ai negozianti di raccogliere le tasse sulle vendite su ogni transazione.

Un “Mill” e’ un millesimo di dollaro od un decimo di un centesimo. Come si puo’ immaginare alla gente non piaceva portarsi in tasca un altro sistema di monete per di piu’ variabile da Stato a stato! la 1 e 1e 5 Mills erano le denominazioni piu’ comuni, ma vi erano anche ½ mill, 1-1/2 mill ecc.

Si stima che furono coniati piu’ di un miliardo di questi gettoni. Molti coin dealers non sanno oggi quanto chiedere per il valore di questi gettoni. Alcuni sono molto comuni , ma altri sono invece difficili a trovare come il caso dei New Mexico 5 Mill in fibra nera che costa intorno ai $100 l’uno.

Gli Stati coniarono questi gettoni in tanti materiali. Rame. Ottone, carta, Cartone, Fibra aluminio, zinco, plastica e legno. Molti erano colorati , colorati trasparenti o colorati opachi.

Nel 1921 molti millioni di gettoni in fibra furono ritirati e distrutti. O almeno cosi’ si pensava. Ultimamente pero’ ci sono voci che 5 0 6 si sarebbero salvati alla distruzione! La ricerca per questi fantomatici gettoni e’ in atto!

Ciao, a presto!

Lamberto

SaleTaxTokens.jpg

LightTransparency.jpg

5Mills-UtahTransparent.jpg

Modificato da lgmoris
Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:o pocci si ne sono salvati.....!!...se ne impara tutti giorni...! ora se vedo quelli colori e tondelli di plastica,od altro.....riguardero a due volte....!! :o

io le prenderei per gettone di giocco......se non avevo sapiuto....!! :o ciao lamberto....! tanti saluti....!! :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Igmoris, belli ed interessanti i tuoi gettoni. Grazie per avercene raccontato la storia.

Giò

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prima serie del New Mexico di imposta sulle vendite token sono stati emessi dal 1935 al 1942 e consisteva in un alluminio 1-mill (1/10-cent), che ha pagato l'imposta su un acquisto di cinque centesimi, e un rame 5-mills (1/2 cent), che ha pagato l'imposta su un acquisto di venticinque centesimi.

Ecco due esempi del token 5-mills, che ha pagato l'imposta su un acquisto di venticinque centesimi:

post-12167-0-45906100-1339478922_thumb.j post-12167-0-04852700-1339478940_thumb.j

Ma si noti l'errore nel token a destra. Invece del corretti "venticinque centesimi," si legge un'errata "cinque centesimi". A prima vista, sembra che un "mule". Ma non lo è, perché il numero del centro non corrisponde la leggenda. Il dado in sé non è corretto.

Solo una curiosità... un' cosa da cercare in un junkbox!

:) v.

----------------------------------------

New Mexico’s first series of sales tax tokens were issued from 1935 to 1942 and consisted of an aluminum 1-mill (1/10-cent), which paid the tax on a five-cent purchase, and a copper 5-mills (1/2-cent), which paid the tax on a twenty-five cent purchase.

Here are two examples of the 5-mills token, which paid the tax on a purchase of twenty-five cents:

post-12167-0-45906100-1339478922_thumb.j post-12167-0-04852700-1339478940_thumb.j

But note the error in the token at right. Instead of the correct “twenty-five cents,” it reads an incorrect “five cents.” At first glance, it looks like a “mule.” But it isn’t, because the center number doesn’t match the legend. The die itself is incorrect.

Just a curiosity...something else to look for in a junkbox!

:) v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Belli Villa 66, belli! Grazie per il post .

Lamberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?