Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
rick2

celti del dniestr

Risposte migliori

rick2

oggi ho trovato altre 2 monete imitative della serie victoria laetae princ perp 319-320 che vi posto

post-8662-0-50903300-1336842348_thumb.jp

post-8662-0-08634800-1336842360_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

come sapete l attribuzione di queste monete l ho fatta basandomi su un link che ho trovato su internet per un museo ad odessa

http://www.museum.co.../varvar_en.html

ma nessuno sa niente

piu` le guardo e piu` son convinto che son monete imitative che originano al di fuori dei confini dell impero

come potete vedere le monete hanno legende fatte da I e caratteri molto simili e che gli eserghi scimmiottano la zecca di SISCIA.

chi sa di piu` di questi Celti ?

da quel poco che so e che ho trovato erano i galli di cesare , vengono anche menzionati come alleati dei macedoni ai tempi di filippo.

da quel che ho trovato vivevano nella dacia in germania , in gallia (francia) prima dei romani in britannia (scozia e irlanda incluse)

la settimana scorsa son stato in vacanza in irlanda e ho trovato che l alfabeto celtico usato nel IV secolo in irlanda o Ogham

http://en.wikipedia.org/wiki/Ogham

e` costituito da barrette verticali come quello delle monete

avete idee ? o altre cose da aggiungere ?

onestamente non credo queste vengano dall irlanda , e da quel che si dice l alfabeto risale al V secolo anche se si suppone che sia stato sviluppato precedentemente , vi sarei grato per le vostre opinioni

post-8662-0-59207600-1336842551_thumb.jp

post-8662-0-49246700-1336842558_thumb.jp

Modificato da rick2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

da quel poco che so e che ho trovato erano i galli di cesare , vengono anche menzionati come alleati dei macedoni ai tempi di filippo.

da quel che ho trovato vivevano nella dacia in germania , in gallia (francia) prima dei romani in britannia (scozia e irlanda incluse)

Ma non solo, nei secoli centrali del I millennio, fino all'espansione romana, avevano colonizzato praticamente tutta l'Europa Centrale, dalla penisola iberica alla valle del Reno fino al bacino del Danubio e oltre, compresa l'Italia settentrionale con qualche puntata fino in Grecia e in Asia minore. All'epoca erano probabilmente l'etnia più potente d'Europa, anche se per carattere, cultura o tradizione non vollero o non riuscirono mai a creare una grande entità statale unificata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

perche` basati principalmente su tribu` o clan , vedi i galli cenomani che vivevano sul lago di garda prima dell arrivo dei romani oppure la struttura basata sul clan che sopravvive in irlanda praticamente fino al 1500

ma in termini di cultura conosciamo qualcosa ?

per esempio avevano un alfabeto ? han lasciato qualcosa di scritto ? oppure che reperti archeologici ci sono ?

allego anche una pagina di un amico del fac dove si parla di queste monete

http://www.constantinethegreatcoins.com/barb2/

anche se secondo me ci son delle imperfezioni

Modificato da rick2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Non mi risulta che i Celti abbiano lasciato niente di scritto se non in epoca tarda, nelle regioni interessate dalla romanizzazione. Invece l'arte e la cultura materiale sono piuttosto ben conosciute grazie ai ritrovamenti archeologici, anche in rete trovi un sacco di informazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

e` questo il problema , non ci sono cose scritti .

secondo me pero` dovremmo iniziare a fare delle ipotesi su queste monete

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Bè, non è proprio esatto dire che non c'è niente di scritto. LORO non hanno lasciato niente di scritto ma molte notizie si trovano negli autori greci e romani loro contemporanei, da Erodoto a Polibio e poi a Cesare e anche più tardi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

il che significa che non avevano un alfabeto.

da quel che so queste monete si rifanno alla zecca di siscia e vengono ritrovate nella zona del danubio , che al tempo era abitata da celti e successivamente dai goti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

il che significa che non avevano un alfabeto.

Esatto, in quel poco di iscrizioni celtiche che si conoscono (e che comunque sono tarde, come scrivevo sopra) l'alfabeto è preso in prestito dai greci di Massalia oppure dai romani, mi pare con l'aggiunta di qualche segno diacritico per rendere i suoni celtici non esistenti nelle lingue prestatrici (quest'utlima notizia è da verificare, non ricordo la fonte)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

io inizierei a propendere per assegnarle ai celti del danubio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×