Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
roth37

Mi confortate ?

Risposte migliori

roth37
Supporter

Vorrei un parere dagli esperti di monete siciliane. Io penso si tratti di Filippo II° (1556-1598), ma non ne sono sicuro, ed anche che si tratti di un mezzo tarì. Foto x 4

Grazie

post-1738-1141415311_thumb.jpg

Modificato da roth37

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla

Complimenti bella moneta. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

william

bellissima moneta. :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

LA MONETA E' UN MEZZO CARLINO DI FILIPPOII CONIATA A NAPOLI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

castrix

Salve,

concordo con quanto affermato da Luigi78, sembra anche a me un mezzo carlino della Zecca di Napoli emesso da Filippo II, aggiungo solo che le lettere sotto il busto del Re GR e VP in nesso sono del maestro di zecca Germano Ravaschiero (attivo dal 1568) e del maestro di prova Vincenzo Porzio.

Saluti, castrix :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Risponde al vero che questa moneta era soprannominata "zanetta" (o forse zannetta?)?

Se sì, perchè o cosa significava?

Grazie

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly

Ciao Luigi e anche agli altri lamonetiani.

La moneta di roth è un mezzo carlino di Filippo II.

In realtà le monete da mezzo carlino furono effettivamente definite dal popolo zanette.

Non conosco l'etimologia della parola ma cercherò di informarmi.

Comunque le zanette furono causa di rivolte sociali nel napoletano tra il 1621 e il 1622.La ragione di questi scontri furono il rifiuto da parte del popolo dell'introduzione di una moneta da mezzo carlino, secondo lo stile consolidato dai suoi predecessori, da parte di Filippo IV.Queste monete erano troppo tosate.

La nuova moneta fu dopo meno di un anno dichiarata fuori corso e vi fu uno cambio forzato con ingentissime perdite economiche per la popolazione.

Si introdusse allora, dopo varie vicende, il nominale carlino (di peso inferiore a quello precedente) con due cerchi concentrici indicanti il valore da 10 o 5 grani.Se fosse stata tosata la moneta avrebbe tramutato il suo valore da 10 grani a 5!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

roth37
Supporter

Grazie Gionata !

Non si finisce mai di imparare ! Avevo postato questa monetina così, solo per curiosità, invece ne è saltata fuori un'amabile ed istruttiva storiella !

Mi domandavo il perchè di una così evidente tosatura. Anche in un "favoloso dizionario" of Numismatic Names che ho scovato anni fa in un anfratto librario triestino, ho trovato, pensate !, il nome "Zanetta" con questa dicitura: "A name given to the silver half Carlino, struck by Philip II° of Spain, as King of Naples and Sicily, and continued by his successor, Philip III°"

Siete stati perfetti !

roth37

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guiscard

Vorrei dare un po' di attenzione alla zannetta napoletana.

Ho studiato, non come numismatico, le sue vicende e la complessa crisi del 1622 a Napoli nel più ampio panorama della situazione monetaria del regno, ma non solo.

Quello che vorrei sapere da voi numismatici e se di zannette se ne conservano anche di molto tosate o false. Il popolo napoletano e gli stranieri si lamentavano moltissimo della mala moneta e in particolare di questa.

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly

Certamente che erano tosate, e spesso tosatissime. Questo era il fulcro della discussione in precedenza. Per quanto riguarda falsi, personalmente non ne ho mai visti, anche se non mi meaviglierebbe più di tanto vederne qualcuno. Si è sempre falsificato di tutto, anche il metallo vile...

Piuttosto vorrei chiederti se lo studio che hai condotto è già edito, è in fase di compilazione, è disponibile online. Se è possibile mi interesserebbe leggerlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame
Ciao Luigi e anche agli altri lamonetiani.

La moneta di roth è un mezzo carlino di Filippo II.

In realtà le monete da mezzo carlino furono effettivamente definite dal popolo zanette.

Non conosco l'etimologia della parola ma cercherò di informarmi.

Comunque le zanette furono causa di rivolte sociali nel napoletano tra il 1621 e il 1622.La ragione di questi scontri furono il rifiuto da parte del popolo dell'introduzione di una moneta da mezzo carlino, secondo lo stile consolidato dai suoi predecessori, da parte di Filippo IV.Queste monete erano troppo tosate.

La nuova moneta fu dopo meno di un anno dichiarata fuori corso e vi fu uno cambio forzato con ingentissime perdite economiche per la popolazione.

Si introdusse allora, dopo varie vicende, il nominale carlino (di peso inferiore a quello precedente) con due cerchi concentrici indicanti il valore da 10 o 5 grani.Se fosse stata tosata la moneta avrebbe tramutato il suo valore da 10 grani a 5!

104480[/snapback]

Un'immagine qui: http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic...ndpost&p=188074

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko

sul mio "Das grosse Muenzlexicon" (Battenberg, 2005) a Zanetta è scritto (traduco dal tedesco)

Piccola moneta in argento coniata da Filippo II di Spagna (1556-1598) per il regno di Napoli, dal peso di circa 1,24 grammi di peso, equivalente a mezzo carlino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guiscard

scusate se rispondo solo ora. il mio studio sull'argomento è di carattere storico ma per ora solo alla fase bibliografica. c'è poco o nulla di serio sull'argomento specifico cosicché la cosa richiede lunghe ricerche d'archivio e su fonti di prima mano, tra cui le conoscenze dei numismatici. cercherò qualche informazione di tal genere per vedere cosa se ne potrà ricavare.

al momento mi sono concentrato sugli aspetti della crisi e sulla situazione economica generale del regno in una prospettiva europea, con particolare attenzione al sistema finanziario genovese

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly

Se dovessi venire in possesso di informazioni che ti potranno essere utili, al di là delle solite che già si conoscono, te le comunicherò.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly

In questo mio articolo c'è qualche riferimento alle zannette e ai zannettari:

http://digilander.libero.it/storia_e_numis...%20-%202007.pdf

Il tema è solo parte di un discorso più ampio, ma vi sono forse notizie che potrebbero interessare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×