Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
dizzeta

5 lire 1956

Risposte migliori

dizzeta

Ho trovato in rete questo articolo dove si parla del 5 lire in oggetto, scritto il 26 luglio 1957.

Visto che ci sono tante discussioni su questa monetina mi è sembrato simpatico rileggere cosa ne pensavano i contemporanei.

Ho fatto un controllo della svalutazione e 40.000 lire di allora, secondo i coefficienti ISTAT sarebbero oggi circa 750 euro ... così, ...per curiosità.

Certo che mi piacerebbe sapere come sono state conclusele indagini di cui parla l'articolo ...

post-9750-0-48830500-1345415579_thumb.jp

Modificato da dizzeta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

soleshine

Interessante, una comunissima 5 lire 1956 :rofl: , sarebbe bello fare conoscere i risultati dell'ultima asta per un 5 lire 1956 in Fdc 3300 € compresi i diritti a questi che pensavano ad una truffa, chi aveva monetizzato le 500 lire d'argento considerando anche 50.000 lire sarebbero stati 100 pz per un valore attuale di circa 800 €

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Quando vogliono scrivere di fatti che non conoscono o che non ne studiano........a scuola un prof. diceva sempre" E qui casca l'asino!"

E' come se io da domani volessi scrivere un libro su la grammatica Italiana,hai,hai,hai! :offtopic:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Come volete che sia finita l'indagine? Era una emissione regolare e chi era riuscito ad averne più pezzi ne poteva fare ciò che voleva

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Giov60

Alcuni anni fa un amico e commerciante numismatico di riconosciuta competenza (e che purtroppo ora non c'e' piu') mi racconto' che una trentina d'anni fa fu coinvolto in una truffa che lo vide acquistare un sacchettino di 5 Lire 1956 FDC per un prezzo 'adeguato'.

Nonostante tutto fu posto in sospetto dalla quantita' e qualita' delle monete e al parere 'incerto' di altri colleghi. Si rivolse per una 'perizia' direttamente all'incisore (Romagnoli) che non fu in grado di stabilirne l'autenticita': solo dopo esame del conio originale venne riconosciuto che si trattava di falsi.

L'amico C. sostiene di aver fatto allora fare un volo alle '5 lire' in un fiume (non ricordo se Tevere o altro).

Da allora giurava di non aver piu' voluto avere a che fare con le famigerate monetine ...

Questa 'notizia' di prima mano (e non storiella metropolitana, quantunque sempre 'riferita') mi ha fatto riflettere su 2 punti: alla falsificabilita' di certe monete (forse non riconoscibile con certezza in taluni casi ... ma questo non si dice ...) e dal fatto che per iniziativa del Romagnoli (e su richiesta di un privato) fu possibile mobilizzare coni originali. Il primo di questi 2 punti e' per me ormai assiomatico (e non solo per il fatto descritto), mentre per il secondo non mi dispiacerebbe un commento di elledi.

<_<

Modificato da Giov60

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Si. Sono falsificabili eccome. A Milano al mercatino di Piazza Armorari appparvero esemplari da lire 5 del 1956 e lire 2 del 1958. Ci cascarono in molti, commercianti e collezionisti.

Per la verifica dei coni, credo che su richiesta motivata anche un privato possa ottenere una perizia. Mi sembra che anche il papà di ALberto Varesi chiese una perizia sulle monete del periodo 1946-1950. ALberto potrà confermare se è vero o se mi sono bevuto il cervello.

Certo non si può pretendere che la Zecca risponda a migliaia di collezionisti che chiedono un confronto con i conii originali e le proprie monete, ma ad una richiesta motivata da studi sul falso credo che risponderebbero senz'altro.

Per il FDC del lire 5 1956 dico che è chimera.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dizzeta

Per il FDC del lire 5 1956 dico che è chimera.

Chiedo scusa, ma questo non lo capisco: se a neanche un anno dall'emissione il "giornalista" lamentava che i numismatici di allora (la banda delle monete) ne avevano fatto incetta, evidentemente le hanno intercettate che erano fior di conio e, visto che le "valutavano" 8.000 volte il facciale, le avranno tenute ben "conservate" per venderle di tanto in tanto a quelle cifre incredibili, pertanto io credo che ben difficilmente siano andate in "normale" circolazione" a meno di sviste e sbadataggini degli "ingenui collezionisti" ma, anche da parte loro, se pagavano una moneta 8.000 volte di più di quello che c'era scritto l'avranno ben conservata ... o no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Non esistono a mio parere esemplari da lire 5 FDC del 1956. Magari saranno Non circolati, ma hanno comunque qualche leggero difettuccio. Io stesso ne ho due, regalatimi da mio zio che a suo volta li ebbe dal padre che lavorava in una Tesoreria Provinciale. Erano conservati in due bustine di carta e Moruzzi me li ha catalogati come SPL+. E io ero daccordo.Anche se non avevano mai circolato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dizzeta

Non esistono a mio parere esemplari da lire 5 FDC del 1956. Magari saranno Non circolati, ma hanno comunque qualche leggero difettuccio. Io stesso ne ho due, regalatimi da mio zio che a suo volta li ebbe dal padre che lavorava in una Tesoreria Provinciale. Erano conservati in due bustine di carta e Moruzzi me li ha catalogati come SPL+. E io ero daccordo.Anche se non avevano mai circolato.

Ah, ho capito, in questo senso, certamente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Lo stesso Moruzzi nella sua carriera non ha mai visto un lire 5 del 1956 FDC. E non solo lui. Capisco che a qualcuno piace esagerare, ma insomma, FDC significa ben altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rick2

questo conferma come mai in circolazione non si trovavano mai

gia allora si sapeva

lo stesso discorso secondo me vale anche per i 50 lire del 1958

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Si, anche se l'acmonital presenta qualche problema in più per la falsificazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
soleshine

Non esistono a mio parere esemplari da lire 5 FDC del 1956. Magari saranno Non circolati, ma hanno comunque qualche leggero difettuccio. Io stesso ne ho due, regalatimi da mio zio che a suo volta li ebbe dal padre che lavorava in una Tesoreria Provinciale. Erano conservati in due bustine di carta e Moruzzi me li ha catalogati come SPL+. E io ero daccordo.Anche se non avevano mai circolato.

Qualche esemplare è apparso in asta, Tevere ne ha chiusa qualcuna in Fdc, Bazzoni lo stesso, poi non dimentichiamo che dovrebbero esistere i 2 esemplari nel museo della zecca (se non hanno rubato anche quelli :ph34r: ), è anche vero che molti sono i pezzi falsi periziati come autentici, poi monete in Fdc eccezionale ossia le prime coniate senza il minimo impercettibile difetto, credo che ce ne siano veramente poche, solo per trovare delle caravelle con i fondi lucidi sto diventando pazzo(non pretendo che siano come quelle delle divisionali del 68, anche se avessero qualche impercettibile segnetto di contatto andrebbero bene lo stesso, figuriamoci trovarle assolutamente perfette), basti considerare che l'italma è un metallo più tenero dell'argento ed il gioco è fatto.

Comunque secondo me non avevano truffato gli ignari clienti, ma bensì loro stessi, averne un rotolino di 5 lire 1956 in vero Fdc :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Anche quelli in zecca sono lontani dal FDC. Rispetto i pareri di Tevere e del compianto Bazzoni ma io rimango della mia idea. Non esiste il 5 lire 1956 in FDC.

Per i fondi lucidi non lo dire troppo in giro altrimenti te li fanno apposta per te. :crazy:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marchet77

Si. Sono falsificabili eccome. A Milano al mercatino di Piazza Armorari appparvero esemplari da lire 5 del 1956 e lire 2 del 1958. Ci cascarono in molti, commercianti e collezionisti.

Per la verifica dei coni, credo che su richiesta motivata anche un privato possa ottenere una perizia. Mi sembra che anche il papà di ALberto Varesi chiese una perizia sulle monete del periodo 1946-1950. ALberto potrà confermare se è vero o se mi sono bevuto il cervello.

Certo non si può pretendere che la Zecca risponda a migliaia di collezionisti che chiedono un confronto con i conii originali e le proprie monete, ma ad una richiesta motivata da studi sul falso credo che risponderebbero senz'altro.

Per il FDC del lire 5 1956 dico che è chimera.

d'accordo su tutto eccetto sull'ultima riga.

visto personalmente 2 esemplari in FDC periziati. uno Bazzoni, l'altro purtroppo non ricordo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

soleshine

Anche quelli in zecca sono lontani dal FDC. Rispetto i pareri di Tevere e del compianto Bazzoni ma io rimango della mia idea. Non esiste il 5 lire 1956 in FDC.

Per i fondi lucidi non lo dire troppo in giro altrimenti te li fanno apposta per te. :crazy:

Anche quelli in zecca sono lontani dal FDC

Non è che siano stati sostituiti :ph34r: :ph34r: ??? quelli dovrebbero essere perfetti !

Per i fondi lucidi non lo dire troppo in giro altrimenti te li fanno apposta per te

Be con il 5 lire 1901 avevano fatto un bel lavoro, poi quelle postume del 70 a mio avviso sono prive di fascino, magari è solo un'idea.

rimango della mia idea. Non esiste il 5 lire 1956 in FDC

Se per Fdc intendiamo una moneta assolutamente perfetta, priva di qualsiasi imperfezione, allora anche quella periziata Bazzoni che è passata in asta non è Fdc, cera un segnetto da un paio di mm ed erano presenti segnetti al bordo al dritto, e forse un po di porosità al rovescio, comunque per il mio metro quella moneta rientrava alla grande nel Fdc, riferendoci alla scala americana riporto un statistica che ho trovato in internet :

" If you have an average roll of new cents from the supermarket, 2-5 will be MS-60, 5-15 will be MS-61, 25-40 will be MS-63, 5-8 will be MS-64 and 1-2 will be MS-65. If you are exceptionally lucky, one will be MS-66. An MS-68 coin is one in 100,000!"

Diciamo che se per Fdc intendiamo un MS-68 , allora il 5 lire 1956 in Fdc non esiste, secondo me se una moneta non è circolata e presenta delle piccolissime imperfezioni (nell'ordine di un paio, o un microsegnetto o il segnetto da contatto) potrebbe essere considerata in Fdc, che poi averne già una cosi a me basterebbe :pleasantry:

Modificato da soleshine

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Erdrückt

Non esistono a mio parere esemplari da lire 5 FDC del 1956. Magari saranno Non circolati, ma hanno comunque qualche leggero difettuccio. Io stesso ne ho due, regalatimi da mio zio che a suo volta li ebbe dal padre che lavorava in una Tesoreria Provinciale. Erano conservati in due bustine di carta e Moruzzi me li ha catalogati come SPL+. E io ero daccordo.Anche se non avevano mai circolato.

Non sono daccordo Elledi io ho "toccato con mano" e visto un 5 lire 1956 assolutamente FDC metto le virgolette perchè era periziato quindi ho toccato la plastica... L'ho guardato con la lente 8x era spettacolare!!!! Di sicuro ce ne sono altri in giro d qualità eccelsa. Io la tengo BB e mi basta :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

scusate se mi intrometto ma credo che la discussione sarebbe molto più interessante se portata via dall esistenza o meno del FDC e reindirizzata sul fatto che gia nel 1957 sapevano che il 56 è una data rara

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

soleshine

scusate se mi intrometto ma credo che la discussione sarebbe molto più interessante se portata via dall esistenza o meno del FDC e reindirizzata sul fatto che gia nel 1957 sapevano che il 56 è una data rara

Vero, ma perché allora che non sono state monetizzate....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Non esistono a mio parere esemplari da lire 5 FDC del 1956. Magari saranno Non circolati, ma hanno comunque qualche leggero difettuccio. Io stesso ne ho due, regalatimi da mio zio che a suo volta li ebbe dal padre che lavorava in una Tesoreria Provinciale. Erano conservati in due bustine di carta e Moruzzi me li ha catalogati come SPL+. E io ero daccordo.Anche se non avevano mai circolato.

Non sono daccordo Elledi io ho "toccato con mano" e visto un 5 lire 1956 assolutamente FDC metto le virgolette perchè era periziato quindi ho toccato la plastica... L'ho guardato con la lente 8x era spettacolare!!!! Di sicuro ce ne sono altri in giro d qualità eccelsa. Io la tengo BB e mi basta :P

Tutto può essere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest utente3487

scusate se mi intrometto ma credo che la discussione sarebbe molto più interessante se portata via dall esistenza o meno del FDC e reindirizzata sul fatto che gia nel 1957 sapevano che il 56 è una data rara

Vero, ma perché allora che non sono state monetizzate....

Certo che lo sapevano. Lo sapevano già nel momento in cui vennero emesse ed inviate in pochissime Tesorerie Provinciali. Monetizzate? Che vuol dire?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rick2

credo che voglia dire tesaurizzate , non monetizzate

cmq l articolo che ha citato DZ significa che tutte le 400.000 emesse son ancora in esistenza e che l MB è più raro del BB o del BB+ il che non la fa R2

in più si apre il capitolo per le 2 lire del 1958 e le 50 lire del 1958 e del 1960 , se gia allora si sapeva che ne eran state battute poche allora significa che son state tesaurizzate

io ho iniziato a collezionare a fine anni 70 da bambino con le monete che capitavano per le mani a me , mia mamma e mia nonna , gia allora cercavo gli anni rari dalla circolazione , ma in 15 anni ho trovato solo un 50 lire del 1960

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Io ho trovato in circolazione da bambino un lire 5 del 1956 in condizioni pietosissime e 1 solo esemplare del 1960. Alla fine della loro vita (nel 2001 mi pare), un lire 50 del 1958.

Certo che venivano tesaurizzate, ma qualcuna in circolazione ci finiva. Mica tutti hanno il pallino della numismatica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
soleshine

Si intendevo tesaurizzate, capisco che non tutti sono collezionisti, ma su 400.000 pz una 50 di monete in Fdc si saranno salvate ? Da quanto sento in giro sembra che esistano si e no 10 pz da un sondaggio fatto sembra che 9 membri del forum abbiano completato la Repubblica quasi ed esclusivamente in Fdc, ammettiamo che altrettanti collezionisti che non scrivono sul forum ce l'abbiano, In totale saremmo a 20 monete di queste 5 potrebbero essere veramente perfette, ma su 400 mila sembrerebbero poche, se si sapeva già dovrebbero essercene di più all'appello.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Molte monete vengono tenute nascoste di proposito,sopratutto da chi all'epoca aveva gia parenti Numismatici e di una certa "rilevanza" sociale. Negli anni mi è capitato di sentirne molte storie un po leggende e un po verita. L'ultima mi sembra sui Savoia dove si parla di una certa collezione parallela e che di quando in quando salta fuori qualche pezzo raro o in conservazione (come dicono alcuni) da Presentazione............

Se avreste un 100.000 pezzi da lire 5 del 1956 in FDC e vi trovate in una situazione benestante le mettereste sul mercato tutte insieme o una ogni tanto? ;)

Modificato da favaldar

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×