Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
oedema

GIGLIATI di ROBERTO D'ANGIO' (ROBERT) - DIFFERENZE

Risposte migliori

oedema

Allego le immagini di due gigliati di Roberto d'Angiò.

Le due monete sono diverse:

Al Dritto: nella prima i due leoni sono più piccoli, come anche la lungnezza dello scettro gigliato; nell'altra più grandi.

Al Rovescio: nella prima i gigli non sfiorano il bordo e la croce è piccola; nell'altra i gigli sono aderenti al bordo e la croce non solo è più grande ma è circondata da un ulteriore bordo.

La prima misura Cm.2,7 e pesa Gr. 4.

La seconda misura Cm.2,5 e pesa Gr.3,6.

Sapete dirmi a che sono dovute le differenze: a differenti zecchieri, a periodi di battitura diversi, o a cos'altro.

Rigrazio tutti coloro che risponderanno o solo osserveranno le monete.

post-28330-0-58753900-1355950322_thumb.j

post-28330-0-39127600-1355950337_thumb.j

post-28330-0-65236500-1355950352_thumb.j

post-28330-0-93559300-1355950362_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Caro Leonardo (ti chiamo così perchè scrivi all'indietro il tuo nome), sono due gigliati coniati in epoche differenti, il secondo illustrato risale al periodo 1309-1343, coevo quindi al periodo di regno di re Roberto, il primo invece risale al secolo compreso tra il 1343 e il 1442 ed è molto più comune. Per entrambe le tipologie si conoscono diverse varianti e simboli. Mi permetto di segnalarti alcuni studi "preistorici" su queste ultime, spero ti saranno utili. :good:

http://www.panorama-numismatico.com/monete-napoletane-inedite-o-poco-conosciute-da-roberto-d’angio’-a-federico-d’aragona/ http://www.ilportaledelsud.org/monete_inedite.htm

http://www.ilportaledelsud.org/gigliato.htm http://www.ilportaledelsud.org/gigliati.htm http://www.ilportaledelsud.org/robertini.htm

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gennydbmoney

Caro Leonardo (ti chiamo così perchè scrivi all'indietro il tuo nome), sono due gigliati coniati in epoche differenti, il secondo illustrato risale al periodo 1309-1343, coevo quindi al periodo di regno di re Roberto, il primo invece risale al secolo compreso tra il 1343 e il 1442 ed è molto più comune. Per entrambe le tipologie si conoscono diverse varianti e simboli. Mi permetto di segnalarti alcuni studi "preistorici" su queste ultime, spero ti saranno utili. :good:

http://www.panorama-numismatico.com/monete-napoletane-inedite-o-poco-conosciute-da-roberto-d’angio’-a-federico-d’aragona/ http://www.ilportaledelsud.org/monete_inedite.htm

http://www.ilportaledelsud.org/gigliato.htm http://www.ilportaledelsud.org/gigliati.htm http://www.ilportaledelsud.org/robertini.htm

Francesco,mi sa che si chiama Amedeo e non Leonardo,infatti il nick è oedema... :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Sì sì, lo so, ma io ironicamente l'ho chiamato Leonardo perchè il Da Vinci (il genio del rinascimento italiano) scriveva da destra verso sinistra (come gli arabi) e non come noi occidentali, cioè da sinistra verso destra. :rofl:

Scherzi a parte, fatemi sapere se siete d'accordo con la mia datazione, Amedeo ti è chiaro il concetto? Attendiamo una tua risposta, se ci sei batti un colpo. :good:

Modificato da francesco77

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oedema

Francesco,mi sa che si chiama Amedeo e non Leonardo,infatti il nick è oedema... :lol:

Caro ocsecnarf,

Non credi che in molti meridionali, nelle proprie vene, scorra sangue saraceno?. Io sono scuro di carnagione ed ho gli occhi azzurri.

Da accurate ricerche araldiche effettuate da mio padre risulta la discendenza angiona della mia famiglia. Forse hanno conosciuto Leonardo ancora prima di Troisi!

A parte gli scerzi non ho ancora avuto tempo di leggere gli studi che molto cortesemente mi hai suggerito.

Ti contatto appena lo avrò fatto.

In questi giorni sto approfondendo lo studio delle monete salernitane della mia collezione.

Un caro saluto.

Mohamed

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×