Jump to content
IGNORED

[aiuto] moneta di che periodo?


Recommended Posts

La foto del rovescio, peso, diamtero e quello che riesci a scorgere delle legende potranno essere di grande aiuto nell'identificazione ;)

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


ciao, presumo che l'altro lato sia completamente liscio. Il diametro è nella foto: 28 mm

bella monetona. Mi sembra di individuare un busto volto a sx e sulla destra due lettere sovrapposte:M e C .

Di più non saprei dire. Attendiamo contributi ;)

Link to comment
Share on other sites


Il rovescio è completamente coperto da incrostazioni, ma non intravedendosi nulla credo sia liscio. Pesa 8 gr, il diametro è circa 28 mm (la lega non la conosco) e sembra quasi ottagonale... è possibile? Per quanto riguarda la leggenda...beh... bel dilemma, anche io leggo M e C poi nulla più.

Link to comment
Share on other sites


Il dritto mi ricorda quello di una moneta da 9 cavalli di Filippo IV (Zecca di Napoli). MC potrebbero essere le iniziali del maestro di zecca (Michele Cado o qualcosa di simile).

Luigi

Link to comment
Share on other sites


MC è l'acronimo del maestro di zecca di Napoli Michele Cavo.

L'attribuione di Luigi Tacrolimus potrebbe essere giusta anche se a me non risulta una variante con la M e la C ai lati della testa, risulterebbero entrambe su di un lato.

Però potrebbe darsi che io non sono bene aggiornato su questo.

Link to comment
Share on other sites


Scusatemi tanto ho visto male le due lettere sono entrambe su di un lato, allora si è perfetta l'identificazione di Tacrolimus.

:D

Ciao.

Link to comment
Share on other sites


Sisi ho visto io male, tra mille futo mi sono confuso!

L'ho già scritto infati un topic dove chiarivo il tutto.

:D

Ciao

Link to comment
Share on other sites


ciao, ho scovato una foto di una moneta simile alla tua, così possiamo avere un'idea dell'altro lato B) c'è una fortezza sormontata da un leone, ai lati la data.

Per la forma poligonale, purtroppo è normale. Quando usciva dalla zecca la moneta era tonda, ma siccome era in mistura d'argento, subiva un'operazione "dimagrante" (tosatura) nei vari passaggi :ph34r:

post-680-1143389975_thumb.jpg

Edited by bavastro
Link to comment
Share on other sites


Tutte le monete del periodo dei vicere spagnoli subirono una pesantissima azione di tosatura.Alla fine del vicereame quando le condizioni socio-economiche del meridione erano incredibilmente gravi divenne standard passare anche alla tosatura di tutte le monete in rame.

E' comunque in generale non semplicissimo trovare monete che non siano tosate e che siano del '500 e del '600 per quanto riguarda Napoli e Sicilia.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.