• Nostalgica
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Benvenuto su Lamoneta.it

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

Emilio Siculo

Le preziose patine dei sesterzi di Roma imperiale

Ciao a tutti,

mi piacerebbe avere un vostro parere sul seguente libro, per valutarne l'acquisto:

Le preziose patine dei sesterzi di Roma imperiale, Elio Biaggi, 1992, Priuli & Verlucca

Si tratta di un'opera valida per la consultazione? Lo consigliereste? Le foto sono di qualità e a colori o b/n? Le didascalie presentano le monete anche da un punto di vista storico, ed in maniera appropriata?

Ed infine, ne consigliereste l'acquisto, anche in considerazione del prezzo non proprio modico?

Ciao e grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho già sentito parlare dell'opera in questione ma non l'ho mai sfogliata. In compenso posso suggerire un ottimo sito: http://www.sesterzio.eu/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando è uscito io lo ordinai direttamente alla casa editrice dopo averlo visto ad un convegno.

A suo tempo era un'opera secondo me imperdibile per chi amava le monete romane, data la qualità delle foto e la varietà degli esemplari illustrati.

Penso che lo ricomprerei anche oggi, perché è sempre un bel libro da sfogliare e consultare, anche se con Internet la disponibilità di foto, anche di qualità, è aumentata in modo esponenziale.

Mi sembra di averlo anche intravisto in qualche occasione a metà prezzo, non ricordo però né dove né quando.

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ce l'ho ed è anche un bel libro da sfogliare. Ma, sono sincero, se ne può fare tranquillamente a meno. Le monete illustrate sono spesso di qualità non elevata e le foto delle "preziose patine" risultano piuttosto falsate rispetto alla realtà (delle monete illustrate, ne ho viste in questi anni diverse dal vivo). Se posso dare un consiglio, anche se le tavole sono in bianco e nero, in alternativa prenderei questo, molto più valido per la qualità del materiale illustrato: J. P.C. Kent, B. Overbeck, A. U. Stylow, “ Die Romische Munze”, Hirmer Verlag Munchen, 1973. E' in tedesco, ma esiste anche l'edizione in inglese. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il libro è allettante per le tante foto di belle monete. Tuttavia le pecche sono molte.

In primis il titolo è fuorviante: delle patine non si parla per neinte, il libro è solo una carrellata di foto di monete.

Le foto sono in una strana scala, non 1:1, per cui risultano irreali.

Nessun commento oltre alla classificazione del Cohen è riportato.

Dato che il libro è un ensemble della collezione personale dell'autore e delle monete di altri collezionisti, le monete comuni risultano presenti in più esemplari, mentre le rarità mancano.

In epoca pre-internet questo libro poteva avere senso, quando i cataloghi erano in biannco e nero e le foto erano bruttissime. adesso se ne può fare a meno, avendo a disposizione l'immensa pletora di foto scaricabili da internet.

Caius

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il libro costa molto in genere, anche se spesso è offreto in asta, io stesso lo comprai facendo un buon affare.

è un libro che si presenta bene, ben curato, belle foto.

è un libro da sfogliare per farsi un idea dei diritti e rovesci di tanti sesterzi dei vari imperatori.

Il resto lo ha già detto chi mi ha preceduto......e confermo......

Se riesci ad averlo per poco e ti piace, prendilo, altrimenti pensaci su.....

ciao

sku

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo sfoglio sempre molto volentieri; è un bel libero e per quanto, come osservato da chi mi ha preceduto, su internet si trovino foto (e didascalie) migliori, lo ricomprerei senza esitazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non vorrei avere espresso un giudizio troppo duro, anch'io sono contento di possederlo e lo sfoglio spesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comprato e rivenduto ben due volte. Usa i soldi per qualche altro libro.

Belle foto, ma non tutte le patine sono autentiche. Numismaticamente è quasi privo di interesse

Conosco una persona che ha posseduto un sesterzio, Elio mi pare, con una bella patina verde.

Peccato che quando era nella sua collezione era patina Tevere

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?