Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
rockjaw

Sigilli delle università

Risposte migliori

rockjaw

Vorrei iniziare una interessante discussione, anche perchè la materia mi ha sempre affascinato, sui sigilli delle università che a tutt'oggi sono ancora utilizzati..nel medioevo erano apposti, generalmente in ceralacca, sui diplomi di laurea e gli atti ufficiali ed alcune università italiane conservano ancora le matrici originali. Ma il dubbio che ho da diverso tempo è: ne esistevano anche di metallo, ad esempio di piombo?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Ciao

Premesso che non è il mio campo, volevo segnalarti questo timbro dell'Università di Pavia che ho descritto al post # 61 della seguente discussione

http://www.lamoneta.it/topic/99858-medaglie-degli-atenei-italiani/page-5

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Vorrei iniziare una interessante discussione, anche perchè la materia mi ha sempre affascinato, sui sigilli delle università che a tutt'oggi sono ancora utilizzati..nel medioevo erano apposti, generalmente in ceralacca, sui diplomi di laurea e gli atti ufficiali ed alcune università italiane conservano ancora le matrici originali. Ma il dubbio che ho da diverso tempo è: ne esistevano anche di metallo, ad esempio di piombo?

Sì, io ne possiedo uno. Il piombo fonde a bassa temperatura e non è fragile come la ceralacca che, con il tempo, tende a sgretolarsi se urtata.
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Mi sono ricordato che al post # 10 della discussione

http://www.lamoneta.it/topic/106466-una-spilla-storica-di-pavia/

avevo parlato di un sigillo del XVI secolo conservato nel Museo pavese del Risorgimento italiano (dove è conservato anche il timbro dell'Università di Pavia di cui ho detto in precedenza) sul quale è rappresentata la statua equestre del Regisole, il monumento simbolo della città di Pavia.

Il sigillo non è direttamente correlato all’Ateneo pavese ma è sempre un’importante testimonianza storica della città.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rockjaw

Salve, grazie per aver salvato dall'oblio questa discussione!!

Vi allego la foto di un oggetto che sto cercando di identificare...è sicuramente un sigillo in piombo della scuola medica salernitana. Il problema è capire l'epoca e, quindi, l'originalità. Ha una bella patina verde, è uniface (dietro ci sono segni di qualche collante) e ha anche segni di consunzione...la seconda immagine è un disegno, tratto da un libro di storia locale, del sigillo della scuola medica; mentre la terza foto, tratta da un'opera sui sigilli delle università, è la foto di un sigillo in ceralacca originale apposto su un diploma della scuola medica. Aiutatemi a fare luce su questo oggetto!! Grazie in anticipo!

post-21888-0-67507400-1370526601_thumb.j

post-21888-0-75236400-1370526611_thumb.j

post-21888-0-95375300-1370526636_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

@@rockjaw

Mi dispiace : su questa materia le mie nozioni sono a zero. Trovo affascinanti i sigilli, in passato ne ho acquistati due attratto dallo loro estetica, ma è una materia di cui non ho cognizioni. Saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Corbiniano

Lo stemma coincide sostanzialmente con quello usato tuttora dalla Città di Salerno.

Al quale, da pochi decenni, è stato aggiunto il motto HIPPOCRATICA CIVITAS storicamente noto in abbinamento a sigillo e stemma della Scuola Medica.

Quest'aggiunta ha finito di rendere i due stemmi ancora più simili fra loro.

E quindi, viceversa, rende :unknw: più difficile il distinguerli fra loro.

La differenza però credo che possa consistere nei tenenti.

Ossia nelle due figure che accostano lo scudo, e che (per l'appunto) sembrano "tenerlo".

Lo stemma civico non ha tenenti.

Questo del sigillo invece ha due figure umane in abiti "medici" secondo i canoni dei secoli passati.

Quindi, in teoria, potrebbe davvero essere un sigillo della Scuola Medica.

Il problema è capire se sia originale, e (in caso positivo) a quando possa risalire.

Per foto non è possibile accertare nessuna delle due cose.

A occhio, però, il sigillo in piombo sembra delineato in maniera più elementare e grossolana di quello su ceralacca.

Però si tratta di un'ipotesi tutta da verificare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

La Scuola Medica di Salerno, una delle più famose del Medioevo, depositaria della conoscenza medica dell'antichità (es. della teriaca), è ricordata ancor oggi nel sigillo dell'Università degli Studi di Salerno che è quello dell'Antica Scuola Medica Salernitana, raffigurante al centro la figura di San Matteo con a fianco i santi medici Cosma e Damiano.

Del sigillo s’è parlato qui:

http://www.lamoneta.it/topic/72566-e-di-questo-che-mi-dite/

una discussione di iacchetti del 6 febbraio 2011 nella sezione ‘Identificazione monete’

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rockjaw

L'oggetto è lo stesso, ma in quella discussione non si arrivò a niente, forse anche perché posta nella sezione sbagliata e quindi all'attenzione di persone meno interessate all'ambito sfragistico. Come avrete letto negli interventi che già feci allora, i due "tenenti" del sigillo della scuola medica (ripreso dall'università degli studi di Salerno con l'aggiunta della dicitura STUDIUM SALERNI) sono i santi medici Cosma e Damiano. Si può escludere che si tratti dello stemma cittadino, proprio per la presenza dei due santi, come è stato già evidenziato, e per la presenza del motto, aggiunto nello stemma municipale solo nel 1993 in riferimento proprio all'antico attributo della città nel Medioevo. Tale motto fu inserito nell'ambito della battaglia allora in corso per la riattivazione della facoltà di medicina in città. Noterete che nella versione antica la dicitura era "hYppocratica", mentre adesso la Y è diventata I. Per i motivi suddetti non si tratta nemmeno dello stemma dell'università.

L'oggetto è sicuramente uguale al disegno dello stemma della scuola medica ed al sigillo in ceralacca, pur avendo delle differenze di finitura rispetto a quest'ultimo. Si tratta, quindi, di un sigillo della scuola medica. Quel che mi interessa è stabilirne l'antichità o meno e, quindi, l'originalità. La scuola medica resistette fino al 1811, quindi non è detto che risalga al '500 o al '600 (come la maggior parte dei pochi diplomi che sono sopravvissuti al tempo) o a secoli ancora antecedenti. La patina e la consunzione di alcuni punti (S.Matteo, alcune lettere della dicitura, San Damiano) farebbero pensare ad un oggetto di una certa età, ma vorrei qualche altro parere. Magari potrebbe essere interessato e importante ai fini della discussione anche @@Dareios :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rockjaw

Sono due anni che sto studiando la materia, i sigilli universitari, i pochi documenti sui sigilli della Schola salernitana e la storia dello stemma cittadino, senza venirne a capo. Il vero punto, infatti, è stabilirne l'antichità!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rockjaw

Taggo anche @@claudioc47 , rispolverando questa vecchia discussione, in quanto ho avuto modo di capire sia esperto ed interessato alla materia e potrebbe, dunque, dare un contributo utile ed interessante a tutti noi circa questo oggetto apparso tempo fa in una discussione qui sul forum e da me poi riproposto in questa sezione dedicata all'araldica.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

Ciao @rockjaw grazie deii'"esperto" ma mi definirei "molto appassionato" della materia che intriga non poco.

Mi leggo i precedenti della discussione e vediamo cosa riesco a scoprire.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×