Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gigetto13

come avete iniziato?

Risposte migliori

gigetto13

Buonasera,

tutti abbiamo avuto i casi della nostra vita

propongo un sondaggio: come è nata in voi la curiosità per la numismatica? Proporrei di elencare qualche aneddoto riguardo agli inizi, i nostri primi ricordi, una specie di Amarcord.

Ciascuno alleghi poi (se ce l'ha) l'immagine della moneta che gli ha fatto iniziare la passione.

Ovviamente può essere anche un pezzo di nessun valore (come nel mio caso) ma a cui siamo legati affettivamente.

Comincio io:

La mia passione per la numismatica è iniziata così:

A sette anni ho visto per la prima volta la mia prima moneta veneziana, un comune soldo da 12 veneziano di Francesco Erizzo (v. foto). Mio nonno la custodiva gelosamente, assieme a una banconota da 50 pfennig che aveva riportato dal campo di lavoro tedesco dove era stato rinchiuso (con il triangolo rosso dei deportati politici), alcuni spiccioli dei Savoia e una miriade di monete straniere dell'800 e 900.

A 12 anni per caso trovai un centesimo di Napoleone.

Quando ero alle medie mostrai un 50 centesimi rigato del 1921 ad un mio amico che me lo rubò per qualche giorno credendo di avere fatto il colpaccio. Con una mossa astuta riuscii a riimpossessarmene.

Quando un compagno delle elementari un giorno portò a scuola per mostrarcelo un denaro milanese col S. Ambrogio, ci disse che sulla legenda (in parte consunta) c'era scritto MEDIO...EVO !

Un amico di mio padre nel 1993 mi regalò un sesterzio di Caligola malconcio.

Una volta, avevo circa dieci anni, sotterrai una comunissima moneta da 200 lire della repubblica ai piedi di una quercia a pochi minuti da casa mia in bicicletta. Dopo una decina d'anni sono andato a recuperarla.

e voi come avete iniziato?

Ciao

Lpost-27828-0-71124500-1360267825_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter

citro_zps0df7062d.jpg

Era il 1965... mio nonno mi regala un barattolo in latta di citrosodina pieno di monetine spagnole.

Un piccolo accumulo che aveva lui stesso fatto durante la guerra spagnola.

C'erano 120 monetine, purtroppo solo di 2 tipi (1 peseta e 50 centesimi)

peseta1937b_zpsd341f562.jpg
pesera1937a_zps8de25d48.jpg

50cent1937a_zps2b90e017.jpg
50cent1938b_zps538ee58e.jpg

Più una monetina in argento (2 pesetas del 1891)

spagna1891a_zps93576877.jpg
spagna1984b_zps7b0f59d7.jpg

Fu l'inizio di una passione, pian piano le ho scambiate con altri tipi di monete, il più delle volte con i miei stessi cugini.

Grazie alle spagnole doppie in poco tempo acquisisco monetine del Canada, Argentina, Venezuela, Stati Uniti, Italia ecc.

Queste raffigurate provengono proprio da quel magico barattolo... :)

Modificato da nikita_
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gaetano95

Mio padre quando ero piccolo aveva (dico aveva perchè quando le ho scoperte sono entrate tra le mie grinfie :P) un mazzetto di banconote mondiali che ogni tanto andavo a guardare e nella mia mente mi figuravo tutti i kilometri che avessero percorso per arrivare a casa mia :)

Poi l'amore per le monete in particolare è nato quando avevo 7 anni e le lire erano appena andate fuori corso ed io, che come al solito non mi faccio mai i fatti miei, curiosando tra i mobili di casa trovai una scatoletta con le monete appena uscite dalla circolazione, tra quelle vidi un 1000 lire turrita, quella con i confini errati del 1997, fu l'inizio di un amore :D

102woba.jpg

Modificato da ermejoromanista

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Io, sin da piccolo, ho sempre dimostrato un certo interesse per le monete (come pare tutti, qua sopra... ce l'abbiamo nel DNA :D ) ma con la venuta dell'euro non avevo poi tutte queste monete con cui giocare visto che erano meno nominali e per valori al cambio decisamente più alti. Dal 2002 fino al secondo anno alle scuole medie l'interesse svanì quando rovistando in cerca di non so cosa trovai una 50 lire dal piccolo modulo. Iniziò la ricerca di tutte le monete che c'erano in casa, quando un dì trovai un 5 Lire di Carlo Felice (quel falso infimo dal piccolo diametro che nonostante tutto continua ad essere preso per originale da chi non sa nulla in materia). Ero sicuro: avevo trovato un tesoro :lol: Alla fine della terza media, però, cominciai ad incuriosirmi fino a cercare quale potesse essere il valore delle monete in mio possesso. I classicissimi 20/50 centesimi della serie Impero e il 5 lire suddetto. Trovai il foro e capì mio malgrado dal catalogo che il 5 lire era un falso (non ci vuole niente a fare 2+2 con le dimensioni del diametro...) ma mi iscrissi lo stesso. Chiesi consigli su dove acquistare e il giorno dopo l'iscrizione (che potete vedere sul mio profilo a sinistra del post) ho effettuato il mio primo acquisto :good:

Diciamocelo: senza il foro molto probabilmente non avrei mai iniziato a collezionare :unknw:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

okt

Era, forse, il 1955, la zia Paola (una prozia in realtà, la sorella della mia nonna paterna) aveva lasciato Capodistria tra gli ultimi, noi eravamo a Trieste dal 1947...

La andavo a trovare, da buon nipote, e mi dava la "mancietta", ma un giorno, mentre metteva ordine tra vecchie cose, mi chiese se volevo delle monete che le erano rimaste in casa quando l'Austria era "defunta".

Figuratevi! Ben felice le tenni e le conservo ancora, come un caro ricordo del secolo scorso, e... di quello precedente! :acute:

Ecco una visione d'insieme.

monete-zia-paola.jpg

Modificato da okt

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

A metà degli anni 70 Upim e Rinascente erano gli unici grandi magazzini nella mia città. Un pomeriggio con mamma e fratello andammo a fare acquisti e in un camerino, mentre mamma provava un vestito mi buttai a terra attendendo che finisse. Nella polverosa moquette, in cui si trovava qualche spilllo dei vestiti, scorsi nella parte retrostante del camerino diversi quarti di dollaro caduti probabilmente a qualche americano che aveva provato un vestito in precedenza. La moquette doveva avere attutito il colpo impedendo che la caduta fosse udita, oppure si trattava di una persona anziana che non l'aveva sentita. Fatto sta che guardai quelle monete, del tutto nuove per me, con molta attenzione, mi colpirono molto e le tenni. Mia madre e mio fratello erano del tutto indifferenti alla mia scoperta e non ebbi certo dei concorrenti così diventarono mie. Entrambi i miei nonni uno con un sacchetto di monete spiccie del regno che conservo ancora, l'altro donandomi di tanto in tanto delle monete di San Marino che alla fine degli anni '70 si trovavano in circolazione alimentarono la mia piccola collezione. Ricordo anche che nello steso periodo raccolsi una gran sacco con oltre 1000 pezzi da 50 lire. Mi divertivo tanto a raggrupparle per anno ed avevo trovato tutti gli anni compreso i più rari ma prima di sapere che valore avesse, per esempio, un pezzo del 1958 le scambiai tutte quante e scomparvero nelle tasche altrui.

Venne poi il periodo dei viaggi in cui raccolsi tante monete ed infine la fase degli scambi su intenet con cui riuscii a creare la mia attuale collezione.

Modificato da darioelle
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Supporter

La mia passione è nata da bambino,circa 40 anni fà quando mia padre mi portava nei campi a raccogliere i sassi prima della semina e ogni tanto trovava quel che rimaneva di una moneta, naturalmente la sera la metteva a bagno nell'aceto e al mattino era bella spatinata.

Dopo qualche anno finalmente trovai la mia prima moneta era un soldo di Milano 1777.

Da allora la passione non è più passata.

Modificato da palpi62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Tutte storie diverse che ci portano però allo stesso punto, affascinante!

Modificato da darioelle

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Questa interessante discussione mi ha fatto ritornare indietro nel tempo e mi sono sforzato di andare con la memoria quanto più dietro possibile arrivando agli albori della mia passione e collezione, ricordandomi che i primi pezzi sono stati delle banconote e monete francesi, portati dopo un viaggio con tutta la famiglia, quando ero piccolissimo a 7 anni.

Ricordo che in Francia mi divertivo a fare dei disegni delle banconote, così che anch'io potessi avere le mie, mentre gli originali li custodiva mio padre. Qualche tempo dopo, una volta arrivate a casa, e quando ormai mio padre le aveva dimenticate, le trovai e me ne impossessai gelosamente, erano una banconota da 100 ed una da 50 franchi e tutti i valori della monetazione spicciola che ancora oggi ho.

In seguito mio zio mi regalò uno scatolo pieno di pfennig, poi acquistai il mio primo raccoglitore che ho ancora, e incominciai a fare una distinzione per anno di tutte le monete incominciando a mettere da parte anche tutte le lire per tutti gli anni, non riuscendo però mai a trovare quelle rare, che solo da poco sono riuscito ad avere; quindi ogni moneta che mi passava tra le mani veniva scrupolosamente controllata e messa da parte se mancava.

Poi riuscì a farmi avere dallo zio altre monete del Regno che lui aveva e dopo vari ritrovamenti in casa mi appassionai anche a queste.

Così è nata la mia passione che da allora non si è mai fermata un attimo, anche se ho ancora molto da imparare...

Un altro episodio divertente, leggendo le altre esperienze, mi è venuto in mente: quando frequentavo le scuole elementari, e già possedevo svariati pezzi, un amico mi mostrò da una ciotola 2 monete (o così credevo): una 5 lire del 1848 del Governo Provvisorio della Lombardia ed un altra che recava scritto sulle due facce la scritta Oscar II. Lui mi disse che erano rarissime e che soprattutto quella con Oscar II proveniva dall'Egitto e valeva tantissimo (solite cose che si dicono da bambini per attirare l'attenzione sull'amico); insomma non mi dilungo, riuscii ad avere quelle 2 monete e per molti anni ho creduto di possedere un tesoro. Quando poi incominciai ad acquistare monete da un commerciante le portai a far vedere e quando lui mi disse che la 5 lire altro che non era che un omaggio che si trovava nelle patatine e la moneta dell'Egitto un gettone o qualcosa di simile, ci rimasi molto male e soprattutto la 5 lire non ricordo che brutta fine abbia fatto. In seguito la 5 lire del '48 la comprai bella e originale, alla faccia di quell'ingenuo amico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Massenzio

Quando ero piccolo ricordo che giocavo con le monete straniere contemporanee dei miei, yen, marchi, sterline, dollari etc etc. da lì iniziai ad affascinarmi alle monete, poi più grandicello, diciamo intorno ai 20 anni casualmente a Roma a porta portese mi soffermai ad un banchetto di monete e francobolli, presi un antoniniano di Probo, non avevo neanche i soldi, me li prestò un amico che stava con me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Luca Vezzaro

Io ho iniziato ai tempi delle elementari. Nella mia famiglia c'era la tradizione di conservare una moneta alla nascita di ogni figlio. Un giorno mia nonna mi mostrò una lira di Umberto I dell'81 ed una due lire quadriga briosa del 16. Per me l'Ottocento era l'anno zero della numismatica, mi sembravano pezzi unici. Da bravo piccolo criminale passavo il tempo a lucidare tutto con il mitico Duraglit. :) Da lì cominciai a scambiare pezzi con gli amici (o direttamente i loro nonni) e a "scavare" nelle ciotole dei mercatini... Poi, scelsi uno studio numismatico ed iniziai ad esse vagamente sistematico. Bei ricordi, complimenti per la discussione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Numi 62

Questa discussione mi fa tornare ai tempi passati quando ero piccolo all'età di 8/9 anni.

Dalle mie parti in Sicilia quasi tutti avevano ancora in qualche scatola monete del regno D'italia o addirittura qualche tornese del compianto regno delle due Sicilie. A mio padre che di professione faceva il medico capitava spesso che facendo qualche visita domciliare gli regalassero qualche monetina. Lui collezionista nato di praticamente tutto quello che era collezionabile ma, non so perchè non attratto particolarmente dalla numismatica, mi passava quelle monete cercando però di spiegarmi il periodo storico dal quale provenivano e quindi la storia di quella moneta.

Con in mano quei tondelli passavo ore a fantasticare. Da quel momento la passione per la numismatica non è mai passata!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tom590

Circa 4 mesi fa ho aquistato un metal detector e girando per i boschi vicino casa (alto vicentino) ho trovato un bagattino veneziano (messo discretamente male). Poi i classici di vittorio emanuele secondo che per me rappresentano un tesoro nonostante le valutazioni misere. quindi posso dire che da 4 mesi mi sono appassionato di monete , a 53 anni non lo avrei mai pensato!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Circa 4 mesi fa ho aquistato un metal detector e girando per i boschi vicino casa (alto vicentino) ho trovato un bagattino veneziano (messo discretamente male). Poi i classici di vittorio emanuele secondo che per me rappresentano un tesoro nonostante le valutazioni misere. quindi posso dire che da 4 mesi mi sono appassionato di monete , a 53 anni non lo avrei mai pensato!!

http://www.lamoneta.it/topic/30767-lamonetait-ritrovamenti-fortuiti-e-metaldetector/

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sixtus78

certo che molta gente cade proprio dalle nuvole di continuo.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

Wow che discussione.................tornare indietro di tanti anni con i ricordi è una cosa bellissima..........

premetto da ragazzino ero un appassionato di tutto ciò che era "vecchio" e non un collezionista di monete, forse dovuto al fatto che mio nonno (collezionista di monete) viveva in belgio e li già 25-30 anni fà i mercatini dell'antiquariato erano all'ordine del giorno, quindi avevo la possibilità di accompagnarlo nelle sue scorribande e vedere tantissime cose affascinanti che raccontavano una storia..........

Comunque la "MIA NUMERO UNO" comparve tra le mie mani in un momento di pura follia....................

vivendo in un luogo colmo di storia come la Ciociaria, fin da piccolo ero affascinato dai racconti sui briganti che scorrazzavano per i nostri monti; crescendo, un giorno avemmo la bella idea io e i miei cugini, di esplorare una grotta detta dei briganti, che era il fulcro di tante leggende del nostro paese, dove si diceva che si nascondessero x sfuggire alle truppe papaline che li cercavano incessantemente, detto e fatto, con 2 corde e 4 torce a batteria ci avviammo su per la montagna e vi lascio immaginare a quali pericoli andammo incontro nello scendere nelle viscere della montagna con quel poco di attrezzatura e tutta l'incoscenza dei nostri 14 anni,

35isq3c.jpg

2h66g01.jpg

comunque per farla breve rovistando nel fango in un angolo di quella grotta trovai la mia prima moneta sudata nel vero senso della parola.........una 2 lire Vitt Emanuele II.......purtroppo andata persa con buona parte della mia collezione qualche tempo fa a causa di un furto....

La ricordo ancora oggi con affetto e non so cosa darei per rientrarne in possesso, ma questa è un'altra storia

ciao Fabrizio

Modificato da Fabrizio19

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DanPao

Bello! quanti ricordi e quante emozioni.

io non ricordo quando ho iniziato... forse avevo 7 anni o poco di più... e credo di aver iniziato a collezionare le lire che mio padre mi dava come paghetta... e che io non ho speso...

Purtroppo sono partito da una base povera, non ho ereditato nulla e non mi è stato regalato niente a quell'età... se non qualche peseta commemorativa dei mondiali e qualche altra moneta comunissima, come lo scellino austriaco degli anni novanta.

ricordo quanto ammirassi le monete di mio cugino... lui aveva già un album raccoglitore all'epoca!!!

La mia più importante scoperta è stata una sterlina d'oro ritrovata in un cassettone antico in casa in montagna appartenuta chissà a quale prozio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Io non scriverò come ho iniziato, ve lo farò vedere direttamente, questo sono io nel 1984 davanti ad una sfilza di banconote mondiali, avevo 7 anni e già collezionavo valuta mondiale: provenienza....... portafogli e valige dei miei genitori di ritorno da lunghi viaggi, c'erano anche franchi della Polinesia Francese e banconote rare, dovrei avere altre foto simili, se le trovo le posto. :rofl:

post-8333-0-13392300-1360762725_thumb.jp

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ZVFP95

ho iniziato con gli Euro. Mi affascinava il fatto che ogni moneta aveva una faccia diversa per ogni paese e ho iniziato una piccola collezione che continuo ancora adesso.

Poi circa due anni fa mia nonna mi ha regalato un sacchetto con diversi spiccioli, da Vittorio Emanuele III a Ferdinando IV di Borbone e alcune monete moderne di paesi stranieri, soprattutto Francia e Svizzera. Inoltre mi regalò 1 Franco del 1915. La cosa bella di queste monete è che nonno le ha trovate nel suo orto.

Iniziata anche questa collezione mi sono sempre di più affascinato alla numismatica e ora scambio con colleghi di mia madre e miei amici di scuola appassionati come me a questa affascinante disciplina

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iachille

Come non lo ricordo.

posto il mio primo monetiere che conservo ancora .

post-9800-0-28226500-1360764708_thumb.jp

1975 - 77

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Io non scriverò come ho iniziato, ve lo farò vedere direttamente, questo sono io nel 1984 davanti ad una sfilza di banconote mondiali, avevo 7 anni e già collezionavo valuta mondiale: provenienza....... portafogli e valige dei miei genitori di ritorno da lunghi viaggi, c'erano anche franchi della Polinesia Francese e banconote rare, dovrei avere altre foto simili, se le trovo le posto. :rofl:

ma che pel pampiinooooo!!!!

con i capelli alla Ciubecca di Guerre Stellari

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

ho iniziato con gli Euro. Mi affascinava il fatto che ogni moneta aveva una faccia diversa per ogni paese e ho iniziato una piccola collezione che continuo ancora adesso.

Poi circa due anni fa mia nonna mi ha regalato un sacchetto con diversi spiccioli, da Vittorio Emanuele III a Ferdinando IV di Borbone e alcune monete moderne di paesi stranieri, soprattutto Francia e Svizzera. Inoltre mi regalò 1 Franco del 1915. La cosa bella di queste monete è che nonno le ha trovate nel suo orto.

Iniziata anche questa collezione mi sono sempre di più affascinato alla numismatica e ora scambio con colleghi di mia madre e miei amici di scuola appassionati come me a questa affascinante disciplina

Orto di confine, oppure posto sulla via francigena

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antonio1980

Io non scriverò come ho iniziato, ve lo farò vedere direttamente, questo sono io nel 1984 davanti ad una sfilza di banconot

e mondiali, avevo 7 anni e già collezionavo valuta mondiale: provenienza....... portafogli e valige dei miei genitori di ritorno da lunghi viaggi, c'erano anche franchi della Polinesia Francese e banconote rare, dovrei avere altre foto simili, se le trovo le posto. :rofl:

simpaticissimo, Francesco!

a me invece, alla stessa età di 7 - 8 anni, mio padre portava dei sacchettini di monete che alcuni suoi conoscenti, venditori di abiti usati del mercato di Pugliano (Ercolano), gli regalavano:

è l'occasione opportuna per ringraziare queste persone, che purtroppo non ho mai conosciuto, e mio padre stesso.

quali casualità tracciano il percorso di una vita...!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×