Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Acqvavitus

1 fiorino 1878

Risposte migliori

Acqvavitus

Premetto che non so praticamente nulla di questa monetazione, ma insieme ad altri acquisti mi è piaciuto prendere anche questa moneta.

Mi incuriosisce molto quella croce, a occhio quasi perfetta, difronte al volto del sovrano. A cosa potrebbe essere dovuta, o c'è una spiegazione molto più logica di cui io sono praticamente all'oscuro?

Inoltre, leggendo varie discussioni ho capito che queste monete circolavano in tutti i territori dell'Austria, compresi i territori di Fiume, Trieste e la Venezia Giulia, in mano agli austriaci fino al 1918.

E così o sbaglio in qualcosa?

Grazie per l'aiuto.

post-32710-0-68886100-1360608046_thumb.j

post-32710-0-28754700-1360608092_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Non c'è nessuno che può aiutarmi per questa moneta? Dovrebbe essere abbastanza comune.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

Una moneta austriaca dell'Impero d'Austria-Ungheria, un 1-florin 1878, .900 argento, peso 12,34 grammi, con un tiratura di 18,963,000.

La moneta è sempre la pena del suo valore d'argento, naturalmente, ma è in un ovviamente danneggiate (come hai detto) e puliti male condizione, purtroppo.

Rimane un interessante pezzo di storia—e la "X" è sicuramente divertente per speculare su. Forse qualcuno stava commentando il Trattato di Berlino del 1878. O forse era un ragazzo con un coltello da tasca che volevano vedere se il pezzo d'argento che egli fu spesa sarebbe mai tornato a lui. O ….

:) v.

--------------------------------------------------

An Austrian coin of the Empire of Austria-Hungary, an 1878 1-florin of .900 silver, weight 12.34 grams, with a mintage of 18,963,000.

The coin is always worth its silver value, of course, but it is in an obviously damaged (as you have said) and badly cleaned condition, unfortunately.

It remains an interesting piece of history—and the “X” is definitely fun to speculate about. Maybe someone was commenting on the 1878 Treaty of Berlin. Or maybe it was a boy with a pocket-knife who wanted to see if the silver piece he was spending would ever come back to him. Or….

:) v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Una moneta austriaca dell'Impero d'Austria-Ungheria, un 1-florin 1878, .900 argento, peso 12,34 grammi, con un tiratura di 18,963,000.

La moneta è sempre la pena del suo valore d'argento, naturalmente, ma è in un ovviamente danneggiate (come hai detto) e puliti male condizione, purtroppo.

Rimane un interessante pezzo di storia—e la "X" è sicuramente divertente per speculare su. Forse qualcuno stava commentando il Trattato di Berlino del 1878. O forse era un ragazzo con un coltello da tasca che volevano vedere se il pezzo d'argento che egli fu spesa sarebbe mai tornato a lui. O ….

:) v.

--------------------------------------------------

An Austrian coin of the Empire of Austria-Hungary, an 1878 1-florin of .900 silver, weight 12.34 grams, with a mintage of 18,963,000.

The coin is always worth its silver value, of course, but it is in an obviously damaged (as you have said) and badly cleaned condition, unfortunately.

It remains an interesting piece of history—and the “X” is definitely fun to speculate about. Maybe someone was commenting on the 1878 Treaty of Berlin. Or maybe it was a boy with a pocket-knife who wanted to see if the silver piece he was spending would ever come back to him. Or….

:) v.

Quindi questa moneta ha circolato in tutti i territori occupati dall'Austria, presumibilmente anche in Italia fino al 1918?

E poi quella x mi sembra troppo precisa per essere stata fatta con un coltello.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

Quindi questa moneta ha circolato in tutti i territori occupati dall'Austria, presumibilmente anche in Italia fino al 1918?

La mia comprensione è che ciò che noi chiamiamo "Austriaci" monete ha fatto circolare in tutto l'Impero, ma io non credo che il vostro 1-florin 1878 era ancora in circolazione nel 1918. La valuta di cui queste monete sono state una parte è stata sostituita da una nuova moneta nel 1892 (Austria = corona, Ungheria = forint).

Non so per certo quando le monete più vecchie come il vostro florin 1878 erano in pensione, ma mi aspetto che è stato subito dopo la riforma di valuta del 1892. È possibile che le vecchie monete furono rivalutò e continuarono a circolare—come il vecchio tallero tedesco, che aveva una nuova vita come un pezzo di 3-mark—ma anche così, mi sarei aspettato loro per essere ritirati durante GMI.

(Se qualcuno può dire con certezza, fatelo!)

:) v.

-----------------------------------------------------

My understanding is that what we call “Austrian” coins did circulate throughout the Empire, but I I don’t think your 1878 1-florin was still circulating in 1918. The currency of which these coins were a part was replaced by a new currency in 1892 (Austria = corona, Hungary = forint).

I don’t know for sure when the older coins like your 1878 florin were retired, but I expect it was soon after the 1892 currency reform. It’s possible that the old coins were redenominated and continued to circulate—like the old German thaler, which had a new life as a 3-mark piece—but even so, I would have expected them to be withdrawn during WWI.

(If anyone can say for sure, please do!)

:) v.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vathek1984

Ora non sono un esperto della monetazione austriaca, tuttavia se non ricordo male a partire dal 1892 la vecchia monetazione venne sostituita dalle nuove corone divise in 100 heller....pertanto furono queste a circolare nei territori italiani allora sotto l'impero austriaco fino al 1918, mentre le monete come la tua vennero probabilmente ritirate mano a mano....

Modificato da vathek1984

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Ora non sono un esperto della monetazione austriaca, tuttavia se non ricordo male a partire dal 1892 la vecchia monetazione venne sostituita dalle nuove corone divise in 100 heller....pertanto furono queste a circolare nei territori italiani allora sotto l'impero austriaco fino al 1918, mentre le monete come la tua vennero probabilmente ritirate mano a mano....

Forse non mi sono spiegato bene: io intendevo il periodo dal 1878, anno di coniazione della moneta, al 1892, data del ritiro della vecchia monetazione, come voi mi dite. Inoltre poi, il fiorino a quante corone corrispondeva?

Quindi da ciò che ho capito fin ora, gli heller e le corone emesse dopo il 1892 hanno circolato fino al 1918 nei territori italiani, giusto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stf

Si, le stesse monete circolavano in tutti i territori dell'impero, anche quelli italiani.

Modificato da stf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piras

come conservazione io direi intorno al BB..oltre al graffito ci sono evidenti segni di usura sia al diritto che al rovescio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

il fiorino del 1878 pesa 12,34 grammi al 900/ di argento, mentre la corona dopo il 1892 pesa 5 grammi precisi a 835/ di argento.

Nel 1892 L'Austria adotta il Gold-standard e ritira i fiorini col cambio di 1 ogni 2 corone. In realtà il cambio è leggermente svantaggioso perchè il fino in argento di un fiorino è 11,1 grammi, mentre il fino di una corona non è 5,55, ma 4,175 grammi.

Il rapporto reale è di 1 a 2,66.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

il fiorino del 1878 pesa 12,34 grammi al 900/ di argento, mentre la corona dopo il 1892 pesa 5 grammi precisi a 835/ di argento.

Nel 1892 L'Austria adotta il Gold-standard e ritira i fiorini col cambio di 1 ogni 2 corone. In realtà il cambio è leggermente svantaggioso perchè il fino in argento di un fiorino è 11,1 grammi, mentre il fino di una corona non è 5,55, ma 4,175 grammi.

Il rapporto reale è di 1 a 2,66.

Molte grazie, ottima spiegazione. Quindi mi confermi che i fiorini hanno circolato fino al 1892? O si sono usati anche dopo "clandestinamente"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

il corso ufficialmente cessava quell'anno e chi aveva problemi di liquidità si è affrettato a cambiare la vecchia moneta. Sia la metallica che la cartacea. Chi non aveva problemi, magari ha cambiato solo la cartacea e ha tesaurizzato la metallica. Dopo il 1892 avrebbero potuto essere usate "clandestinamente"? In teoria sì, ma avrebbero avuto circolazione breve, proprio a causa del contenuto di fino. Moltissime sono invece state conservate, tant'è che sono tutt'ora considerate comuni. La gente se le teneva. In caso di necessità, si poteva sempre portarle da un orafo, o al monte dei pegni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

Grazie bavastro per spiegare le differenze nel contenuto d'argento tra le vecchie e le nuove monete austriache. Rilevo la nuova 1-corona del 1892 (5 grammi,.835 d'argento) e la nuova 2-corona introdotto nel 1912 (10 grammi, argento .835) sembrano sono stati dimensionati per conformi con il UML 1-unità e 2 unità quindi monete correnti in Italia, Francia, Svizzera, Grecia, ecc.

Ho messo la domanda circa la circolazione del vecchio Fiorino su un forum amichevole moneta austriaca e che dice che dopo la riforma del 1892, il vecchio 1-florin monete rimasero in circolazione fino al 1900, passando come pezzi 2-corona (e presumo anche come pezzi 2-forint).

Sembra anche che non era fino al 1900 che la prima corona denominate carta moneta è stata prodotta dall'Austria-Ungheria, così sembra che il passaggio ha preso tempo considerevole. Pensando a questo proposito, circa le dimensioni dell'Impero, sua natura poliglotta e circa la rete di comunicazione disponibile nel tardo 19° secolo, il fatto che il cambio di valuta sarebbe prendere qualche tempo sembra sensato.

Grazie per la domanda; una buona!

:) v.

---------------------------------------------------------------

Thanks to bavastro for explaining out the differences in silver content between the old and the new Austrian coins. I note the new 1-corona of 1892 (5 grams, .835 silver) and the new 2-corona introduced in 1912 (10 grams, .835 silver) appear to have been sized to conform with the LMU 1-unit and 2-unit coins then current in Italia, France, Switzerland, Greece, etc.

I put the question about the circulation of the old florin on a friendly Austrian coin forum and they said that after the 1892 reform, the old 1-florin coins remained in circulation until 1900, passing as 2-corona pieces (and I presume, also as 2-forint pieces).

It seems also that it wasn’t until 1900 that the first corona-denominated paper money was produced by Austria-Hungary, so it appears the changeover took considerable time. Thinking about it, about the size of the Empire, about its polyglot nature, and about the communication network available in the late 19th century, the fact that the currency changeover would take some time seems sensible.

Thanks for the question; good one!

:) v.

Modificato da villa66

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

temujin79

Considerato che i pezzi da 1 tallero dei vecchi stati tedeschi hanno continuato a circolare dopo l'unificazione fino ai primi anni del '900, non sembra improbabile che almeno per alcuni anni i pezzi austriaci da 1 fiorino (chiamato in tedesco "gulden")possano aver circolato nell'impero anche dopo il 1892. Però per esserne sicuri bisognerebbe conoscere i dettagli legali del passaggio al nuovo sistema monetario. Tornando alla moneta in foto, sulla X non ho idee in merito, anche se più che un'incisione sembra proprio una specie di contromarca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Considerato che i pezzi da 1 tallero dei vecchi stati tedeschi hanno continuato a circolare dopo l'unificazione fino ai primi anni del '900, non sembra improbabile che almeno per alcuni anni i pezzi austriaci da 1 fiorino (chiamato in tedesco "gulden")possano aver circolato nell'impero anche dopo il 1892. Però per esserne sicuri bisognerebbe conoscere i dettagli legali del passaggio al nuovo sistema monetario. Tornando alla moneta in foto, sulla X non ho idee in merito, anche se più che un'incisione sembra proprio una specie di contromarca.

L'idea della contromarca ci potrebbe anche stare, starebbe a significare che forse veniva accettata anche dopo il 1892, ma è improbabile perchè è troppo semplice, però come dicevo, la X non è stata fatta frettolosamente o con un coltello perchè tanto imprecisa non mi sembra e quindi potrebbe essere un segno identificativo, come già detto da qualcuno; però nessuna ipotesi è da scartare, vediamo un pò gli altri cosa dicono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

temujin79

Non credo che la X abbia qualcosa a che vedere con la circolazione della moneta, forse si trattava di un segno di riconoscimento che andava esibito per essere ammessi a qualche genere di raduno, anche se non saprei di che tipo. La X ricorda la croce di sant'andrea, uno dei simboli dell'austria di allora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

La "X" non potrebbe essere una saggiatura?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

donax

Secondo me non è una contromarca, il segno è troppo insignificante, credo anch'io come @villa che piuttosto l'abbia fatto un buontempone. E' molto comune trovare segni come questo sulle monete.

Riguardo la monetazione, è certo che sia circolata anche dopo il 1892, è dimostrato dall'altissimo numero di monete che sono arrivate fino ad oggi e comunque era comune continuare ad usare le monete d'argento ed oro anche dopo una riforma monetaria, l'unico dato certo che ho è che dal 1900 le sole banconote ad avere valore legale nell'Imp. austriaco erano le Corone.

Per la zona di circolazione ricordo che nel regno Lomb-Ven circolava anche la cosidetta Lira austriaca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×