Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Pendragon67

Medaglia Esposizione Emiliana 1888

Recommended Posts

Pendragon67

Buonasera a tutti !

VI posto una medaglia che mi è arrivata da qualche giorno, in condizioni non eccelse ma per me interessante

Dritto: ESPOSIZIONE EMILIANA * 1888 * - Busto elmato di Felsina a sx

Verso: Prospetto anteriore dell'ingresso alla Mostra - in esergo: RICORDO DI BOLOGNA

Contorno: a cornice

Materiale: metallo bianco

DIametro: 39 mm

Peso: 18,20 grammi

Esposizioneemiliana1888Dritto_zps94694b9

Esposizioneemiliana1888Verso_zps667b7769

La medaglia è un pochino rosicchiata dal tempo e dal maneggiamento, soprattutto al verso. Ma interessante il soggetto, bello il busto loricato di Felsina e pezzo di storia di una città a me cara.

Ne scriveva il Comandini in un suo articolo sulla Rivista italiana di Numismatica del 1889, a titolo "Medaglie italiane del 1888" :

"............ I Zanetti e Sarti, di fronte a tale concorrenza, coniarono una medaglia, in metallo bianco molto simile a quella del
Grassi nel diritto, e del tipo seguente:
Diam. mm. 39.
D/ — Entrata principale e prospettiva del Palazzo della Esposizione. In fondo, dietro alle colline, sole raggiante.
Esergo, con la linea ad ornato a mensola. Sotto, in giro: RICORDO DI BOLOGNA.
R/ — Busto loricato, di prospetto, testa galeata a sinistra, di Felsina. In giro: ESPOSIZIONE EMILIANA. Sotto, fra
due stellette: 1888.
Anche questa medaglia, in metallo bianco, fu venduta nei locali dell’Esposizione, ..........

Grazie a chi vorrà commentare :)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

Una bella medaglia che non avevo mai visto, interessante.

L'immagine al verso, con il sole rutilante che sembra un ostensorio e il padiglione di ingresso alla Fiera, forma una immagine gradevole e insolita. Davvero un bel ricordo di un momento importante per Bologna.

[sai per caso se si tratta della stessa Mostra in occasione della quale venne costruita una teleferica che portava i visitatori dal centro al parco dei Giardini Margherita ?]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pendragon67

Una bella medaglia che non avevo mai visto, interessante.

L'immagine al verso, con il sole rutilante che sembra un ostensorio e il padiglione di ingresso alla Fiera, forma una immagine gradevole e insolita. Davvero un bel ricordo di un momento importante per Bologna.

[sai per caso se si tratta della stessa Mostra in occasione della quale venne costruita una teleferica che portava i visitatori dal centro al parco dei Giardini Margherita ?]

Ciao Sandokan !

Spero di non fare qualcosa di sbagliato incollando un po di commenti disponibili sul bel sito www.bibliotecasalaborsa.it , che riguardano questa manifestazione del 1888

----------

La

Grande Esposizione Emiliana

I Giardini Margherita ospitano la prima

"Grande Esposizione Emiliana". Si tratta di un evento di importanza

nazionale, alla cui inaugurazione il 7 maggio presenziano il re Umberto I, la

consorte Margherita di Savoia e il Presidente del Consiglio Francesco Crispi.

"Nessuno dei viventi ricorda a Bologna una giornata come questa",

scrive un cronista, una giornata che riunisce "l'entusiasmo popolare e la

pompa ufficiale più solenne". L'ingresso principale dell'Esposizione è a

porta Santo Stefano: due eleganti padiglioni sorgono ai lati di una barriera

semicircolare. I pilastri del cancello sono sormontati dalle statue

dell'Agricoltura e dell'Industria, opere del Golfarelli. Nel grande piazzale di

fronte all'ingresso lo scultore Diego Sarti ha costruito una vasta fontana

ornata di quattro gruppi di statue, due di animali e due di sirene.

L'Esposizione si articola in tre settori: Musica, Industria e Agricoltura,

Belle Arti. Le costruzioni immerse nel verde, in uno stile ricco di richiami

naturalistici ed esotici, costituiscono quasi una città-giardino, piacevole e

invitante, più luogo di villeggiatura che di affari. Il padiglione principale

illustra i nuovi indirizzi agricoli e industriali delle provincie emiliane,

orientate verso le colture intensive, l’allevamento e il settore caseario. Sono

esposti tra gli altri una grande mortadella di 150 chilogrammi e i macchinari

dell’Officina Calzoni. Nella esposizione di Belle Arti (collocata nella Villa

di San Michele) possono essere ammirate opere di Giovanni Segantini, Gaetano

Previati e di artisti della gilda di Alfonso Rubbiani, quali Achille Casanova e

Augusto Sezanne. La direzione del progetto del Palazzo della Musica è affidata

a Arrigo Boito. La preziosa architettura vanta una sala per i concerti

sinfonici da 1500 posti e una più piccola per la musica da camera. Nel palazzo

è allestita anche una mostra di strumenti ad arco antichi. Grande attrattiva

dell'Esposizione, che durerà sei mesi e avrà oltre 500 mila visitatori, sono le

ascensioni in aerostato. Ma si contano altri innumerevoli eventi mondani.

Durante la manifestazione esce per 42 numeri un Bollettino di grande formato,

estremamente ricercato nella grafica e nelle illustrazioni. In questi mesi è

ripetuto l'esperimento dell'elettricità: vengono illuminate la piazza Vittorio

Emanuele II, le logge del Pavaglione, le vie Santo Stefano, Farini e

Indipendenza. I grandi padiglioni, progettati da Filippo Buriani, saranno

smontati al termine della rassegna, così come spariranno il bel chiosco della

Buton, la Ferrovia Russa, la birreria Finzi, il "lavoriero" per la

pesca delle anguille e la capanna del Club Alpino Italiano. Nonostante l'alto

numero dei visitatori l'Esposizione non sarà un grande successo: se si

escludono le prime settimane, la media dei biglietti venduti si manterrà sotto

i mille al giorno. Già una settimana prima della chiusura (11 novembre) il

periodico "Bononia Ridet" scriverà: "Nessuno da un pezzetto si

accorge più che a Bologna vi sia una Esposizione Internazionale".

-----------------------

Per quanto riguarda la funicolare, in quell'anno (e direi in concomitanza con l'Esposizione Emiliana) fu progettata e costruita dal Ferretti. Partiva dai giardini Margherita e li collegava alla collina di San Michele in Bosco... anche qui mi permetto, citando la fonte, di riportare qualche interessantissima info:

http://certosa.cineca.it/chiostro/dettaglio.php?ID=326&TBL=EVENTI_STORICI&FILE=5632

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

Al contrario, un graditissimo contributo ! e complimenti ancora per l'interessante medaglia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pendragon67

la medaglia è presente e inseribile in catalogo al seguente link

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-ME56/4

Ho caricato le immagini di questa medaglia nel catalogo, riducendole un pochino in dimensione per stare al di sotto dei 600kb

Nel catalogo la medaglia è descritta avere diametro 40 mm, mentre la mia è di 39mm (l'ho rimisurata per sicurezza) :)

Secondo me è corretto 39 mm come indicato anche dal Comandini.

Anche il peso differisce di qualche grammo rispetto a quanto riportato in catalogo (18,20 grammi la mia invece di 17,84 grammi dichiarati in catalogo) ma credo sia una differenza non particolarmente significativo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.