Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
lorenzobassi

Faustus Cornelius Sulla

Recommended Posts

lorenzobassi

Analizzando le due foto allegate, a me pare che le monete abbiano il retro dello stesso conio. Gradirei avere un vostro parere.

Grazie

Lorenzo

post-1167-1144398476_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

Al D/ non direi proprio, mentre il conio al rovescio è davvero molto molto simile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

centurioneamico

t6w70l.jpg

Il dritto è diverso sicuramente ma il rovescio è impressionante; sembrerebbe proprio lui, c'è qualche piccola differenza che potrebbe però derivare dalla diversa usura, diversa angolazione dei conii al momento della battitura, diversa fotografia, però sembra proprio lui...

Share this post


Link to post
Share on other sites

centurioneamico

Altra foto dei soli rovesci

t6wac0.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

caiuspliniussecundus

Anche secondo me si tratta dello stesso conio. Stasera guardo sul Cr. con precisione quanti ne sono stati incisi per il D e il R. In collezioni molto estese con decine e decine di monete dello stesso tipo può capitare di trovare monete prodotte con lo stesso conio.

Caius

NB: per quanto riguarda la moneta, è molto interessante. Bocco e Giugurta inginocchiati davanti a Silla. Una di quelle dimostrazioni di pura forza di cui solo i romani sono stati capaci.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Satrius

anche a me sembrano rovesci realizzati con lo stesso conio.

come differenza vedo che la F di Felix nella prima foto è più vicina al personaggio che nell'altra, così come il ramo che ha tra le mani uno di loro.

ma guardate i piedi e i panneggi ... sono identici :huh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

lorenzobassi
come differenza vedo che la F di Felix nella prima foto è più vicina al personaggio che nell'altra, così come il ramo che ha tra le mani uno di loro.

ma guardate i piedi e i panneggi ... sono identici  :huh:

114121[/snapback]

Penso che le differenze da te evidenziate siano dovute alle giuste osservazioni fatte da Centurioneamico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

crivoz

Si...sembrano proprio simili...c'e' solo una cosa che mi fa riflettere...la F di Felix, come diceva Vento.

Non tanto nella distanza delle lettyera di per se dalla figura quanto nella stanghetta orizzontale, che in una moneta e' esattamente a meta dell'asta verticale della F mentre nell'altro e' piu' verso il basso...

Potrebbe comunque essere dovuto alla diversa angolazione e forza con cui e' stata battuta come diceva Centurioneamico oppure essere veramente una differenza di conio quasi impercettibile...

Sembrano comunque due fotocopie...

Share this post


Link to post
Share on other sites

lorenzobassi

Osservate bene anche questa! Parlo sempre del rovescio.

post-1167-1144413636_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

15x60

In effetti i rovesci sono davvero mooolto simili; quest'ultima è forse la più lisssia, ma è possibile che il conio sia lo stesso. Molto interessante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

centurioneamico

Per curiosità Lorenzo, da dove arrivano le foto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Raistlin

Si anche secondo me sono dello stesso conio...sono uguali!!

E' interessante notare queste particolarità sulle monete!!!! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

caiuspliniussecundus

Io invece sono molto preoccupato. Quello che Lorenzo ci sta suggerendo è che c'è la possibilità che siano monete false. Tre con lo stesso rovescio nel giro di un mese ?? Eppure viste così, singolarmente, sembrano buone

non so, dite qualcosa anche voi ?? Lorenzo, dall'alto della tua esperienza fuori dal comune, esprimiti.

Caius

Share this post


Link to post
Share on other sites

Raistlin

Secondo me è più una coincidenza che altro... le monete sembrano buone!!

L'unica cosa che non riesco a capire è come mai i rovesci provengono apparentemente dallo stesso conio e invice i dritti no!!!! :blink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

lorenzobassi
Io invece sono molto preoccupato. Quello che Lorenzo ci sta suggerendo è che c'è la possibilità che siano monete false. Tre con lo stesso rovescio nel giro di un mese ?? Eppure viste così, singolarmente,  sembrano buone

114260[/snapback]

Quello che posso dire è che la “coincidenza” mi lascia molto perplesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

Non è propriamente uguale è molto , molto simile.

In primo luogo le tre monete sono passate in tre aste gestite da persone che trattatano quasi esclusivamente materiale classico: Gemini (freeman, CNG, BAldwin), Tkalec, e CNG direttamente. E' un denario che è fortemente richiesto in conservazione SPL come due di questi esemplari è valutato 1.500 euro tranquillamente, e quindi viene guardato con la dovuta attenzione.

Certo i rovesci sono simili tra loro, simili in maniera sospetta. Possono avere tutti e tre la stesasa origine, un ripostiglio per esempio. Crawford da 30 al D e 33 al R, il che conferma una discreta rarità per la moneta. In coinarchives ne ho poi trovata ancora una estremamente simile a quelle postate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

centurioneamico

Credo che se fossero falsi avrebbero anche i dritti uguali e invece qui i dritti sono diversi. Il fatto che i diritti siano diversi può essere solo una ulteriore conferma della genuinità della moneta.

Secondo alcuni studi c'è chi afferma che potessero essere impiegati dagli incisori, dei punzoni per produrre i conii da rifinire poi meglio singolarmente.

Questo potrebbe essere uno di quei casi in cui i conii sono stati prodotti usando uno stesso punzone.

L'idea del falso ovviamente non è da scartare completamente ma non si possono neanche considerare due monete false perchè aventi lo stesso rovescio...

Sarebbe utile esporre il dubbio ai diretti interessati, le case d'asta in esame.

Share this post


Link to post
Share on other sites

lorenzobassi

Ho inviato una email a Italo Vecchi della GNG e Bob Freeman della Freeman & Sear per avere un loro parere, presto avremo un loro risposta. Vorrei aggiungere che io non ho mai detto che ritengo false le monete, ma che la circostanza mi lascia perplesso. Il fatto che delle monete abbiano lo stesso retro di certo non fa si che le monete siano false, ma altrettanto trovare tante monete su un numero ristretto della stessa tipologia con il retro dello stesso conio non possiamo sempre dire che facciano parte di un ripostiglio…

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aristofane

Salve,

premetto che non sono un esperto... Tre monete con rovesci molto simili e dritti che presentano visibili differenze... Ciò potrebbe essere dovuto alla diversa usura dei coni, quello di martello si usurava più velocemente di quello di incudine... Solitamente si utilizzava quello di incudine, però, per realizzare i dritti, mentre quello di mazza per realizzare i rovesci...

La somiglianza dei rovesci è davvero impressionante, può essere che in questa coniazione sia stato utilizzato il conio di incudine per il rovescio e quello di martello per il dritto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

lorenzobassi

La risposta di Bob Freeman:

Dear Mr. Bassi:

Your observation is very interesting. Indeed, all three coins would seem to

be from the same reverse die, yet the sources of the three coins are very

different: The Triton specimen comes from a relatively old collection as

does lot 255 from Gemini II. Lot 254 from Gemini II is from a very recent

find. It is sensible to conclude, therefore, that this specific issue of

Faustus Cornelius Sulla made use of very few reverse dies.

Please let us know if we can be of any further assistance.

Kindest regards,

Rob Freeman

> Date: Sun, 09 Apr 2006 06:15:23 -0700

> To: <info@freemanandsear.com>

> Subject: Inquiry - R6113

>

> You have an inquiry from your website!

>

> Item Number: R6113

> ROMAN REPUBLIC: Faustus Cornelius Sulla. 56 BC. Sulla capturing Jugurtha.

> Magnificent strike!

>

>

> Name: Lorenzo Bassi

Share this post


Link to post
Share on other sites

centurioneamico

Tenendo valida la considerazione che le tre monete siano autentiche, e considerato il fatto che normalmente il conio di incudine dava l'impronta del dritto e quello di martello l'impronta del rovescio, tenuto conto che l'usura del conio di martello era nettamente superiore all'usura del conio di incudine possiamo ipotizzare che:

A) come ipotizzato già da Aristofane, il conio di incudine, in questo caso portava il rovescio della moneta e per questo motivo ci troveremmo di fronte a tre monete con uguale rovescio ma diverso dritto.

B ) secondo me molto probabile, il conio del rovescio è stato realizzato con una matrice a punzone comune, ovvero una lavorazione dei conii in serie che permetteva l'abbattimento dei tempi di incisione limitati alla sola rifinitura dei conii fatti in serie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.