Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
L. Licinio Lucullo

Denarii degli Hypsaei

Recommended Posts

L. Licinio Lucullo
Supporter

RRC 420/1 - http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-G281/1

post-13865-0-79139500-1365501616_thumb.j

Edited by L. Licinio Lucullo

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

RRC 420/2 - http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-G281/3

post-13865-0-38967800-1365501642_thumb.j

Edited by L. Licinio Lucullo

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

Gli Hypsei pretendevano di discendere da Leuconoe, figlia di Nettuno e di Temisto, a sua volta figlia di Hypseo. Nella Teogonia di Esiodo, tuttavia, Temisto è figlia di Nereo; la discendenza da Hypseo potrebbe essere quindi stata un’invenzione della stessa gens romana, basata sull’assonza fra i due nomi.

Publio Plauzio Hypseo fu questore in Egitto e tribuno del popolo. Se è lui il firmatario dell’emissione RRC 422/1, datata al 58, fu anche edile curule e organizzò i giochi di quell’anno. Nel 55 fu pretore. Alleato di Pompeo, fu processato nel 52 per corruzione in base alle leggi retroattive di Pompeo stesso.

Il rovescio allude al trionfo per la caduta di Priverno, ma la sua interpretazione è discussa. Livio, unica fonte a trattarne, narra che la città volsca fu catturata due volte dalle armate romane: nel 341 da Gaio Plauzio, eletto console per la seconda volta; nel 329, essendosi nel frattempo ribellata a Roma, dal console Gaio Plauzio, omonimo del precedente. Babelon data questi denarî al 58 e ritiene che commemorino il console del 341, antenato del monetario. Cesano ritiene che il trionfatore di Priverno sia appartenuto al ramo Plauzio Deciano, non Plazio Hypseo, onde il monetiere si sarebbe falsamente appropriato della discendenza (ma non indica la fonte da cui deriva il cognomen Deciano e, comunque, il cognomen Hypseo deve essere stato introdotto nella gens dopo i fatti di Priverno, dato che nel IV secolo la conoscenza dei miti greci non si era ancora diffusa a Roma). Crawford data i denarî al 60 e ritiene che si riferiscano alla vittoria del 329, non a quella del 341. Harlan ritiene che questi denarî siano posteriori a quello del 58 (in quanto il ripostiglio di Mesagne contiene solo quello del 58) e li data quindi al 55, anno della pretura dell’Hypseo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.