Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Gicacci

Sul retro un alce

Di nuovo ad approfittare della vostra pazienza, ma questa è veramente strasna, non ho mai visto monete con un alce raffigurata....

L'imperatore ha la testa radiata,

cosa potrebbe essere?

Grazie

post-340-1145818503_thumb.jpg

post-340-1145818522_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Vista la testa radiata e la raffigurazione di un animale al rovescio (alce o antilope), penso si tratti di un antoniniano di Gallieno.

Anche se il ritratto non mi sembra quello tipico di questo imperatore :rolleyes:, credo si possa andare comunque sul sicuro con queste indicazioni. Non essendo possibile osservare legende è, di fatto, improbabile dare una catalogazione precisa, come legenda al rovescio si dovrebbe trattare di un APOLLINICONSAVG o DIANAECONSAVG (più probabile quest'ultima) e simili...

Modificato da chersoblepte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non credo che sia un antoniano, non c'è nemmeno l'ombra dell'argento, è possibile?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

buonasera io propenderei per un Antoniniano du filippo I°

allego foto

Al dritto effige coronata a destra con scritta :IMPPHILIPPVSAVG

Al rovescio cervo avanzante a destra con scritta:SAECVLARESAVGG

Certo che visto la poca leggibilità della moneta è solo un ipotesi.

post-1966-1145821929_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non credo che sia un antoniano, non c'è nemmeno l'ombra dell'argento, è possibile?

117729[/snapback]

E' possibile dato che all'epoca gli antoniniani non erano più d'argento ma bensì solo ricoperti, quindi è possibile che il primo strato di argento non ci sia più!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allego altro antoniniano ma con antilope anzichè il cervo ma con figura più piccola rispetto al campo.

post-1966-1145822751_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

In effetti l'ipotesi di teodato potrebbe essere ritenuta la più probabile, se consideriamo il ritratto, che, come detto, non mi sembra quello tipico di Gallieno, e la figura al rovescio: le zampe così lunghe dell'animale l'avvicinano più al primo antoniniano proposto da teodato, non ricordo di averne viste simili per Gallieno, ma non l'escludo. Se però Gicacci dice di non veder tracce d'argento sulla moneta, ciò avvicinerebbe l'attribuzione, d'altra parte, a Gallieno, dal momento che gli antoniniani di Filippo l'Arabo contenevano ancora una buona percentuale d'argento...

Modificato da chersoblepte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io concordo con chersoblepte.

Gallieno.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non credo che sia un antoniano, non c'è nemmeno l'ombra dell'argento, è possibile?

117729[/snapback]

L'argento, a seconda dello stroto di giacenza della moneta, può essere andato via e essendo una placcatura molto sottile pari al 4-5 % del materiale impiegato per fare la moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vorrei escludere completamente l'ipotesi di teodato in quanto le corna dell'animale sono completamente diverte: non son diramificate.

Mentre l'ipotesi di gallieno mi pare più attendibile, anche se l'animale mi pare ancora diverso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me il ritratto sembra quello di Claudio II il Gotico, non so se abbia emesso monete commeorative delle legioni con gli animali, come Gallieno. Però potrebbe essere che qualche emissione sia continuata anche dopo la caduta di Gallieno..

Escludo invece un emissione dei Ludi saeculares di Filippo, che emise sempre antoniniani in buona lega d'argento (46%).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Interessante la proposta di Caius ;): gli antoniniani legionari (coniati a Mediolanum per pagare le legioni a difesa del confine alto-danubiano e recanti al rovescio numero e simbolo della rispettiva legione, come immagini di animali mitologici e segni zodiacali) mi hanno sempre molto incuriosito... in generale le tipologie al rovescio di Gallieno sono e restano sempre una novità nel panorama spesso un po' stereotipato degli antoniniani della seconda metà del III secolo (e lo dico da collezionista di antoniniani :P).

Tornando a noi :rolleyes:, ciò che però mi fa dubitare di questa proposta è che, in generale, non mi pare esistano antoniniani di Claudio II con raffigurazioni di animali al rovescio (se ne escludiamo uno commemorativo della tribunicia potestas, non classificato in RIC, con la lupa e Romolo e Remo) e, d'altra parte, entrando più nel particolare della proposta di Caius, i rovesci degli antoniniani legionari non presentano cervi (o simili), come quello nella moneta di Gicacci, ma centauri, capricorni, pegasi, ecc.

A mio parere, pur con qualche riserva legata soprattutto al ritratto, si tratta di Gallieno ;).

Modificato da chersoblepte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

concordo x Gallieno

potrebbe essere questa ?

Antoninianus

Obv: GALLIENVSAVG Exe: (stigma) - Radiate head right.

Rev: IOVICONSAVG - Goat standing right. 267-268 (Rome)

ric 207 sear 10235

post-710-1145885111_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' stato già detto tutto..Gallieno.

L'unica cosa da aggiungere per facilitare l'eventuale futura identificazione di monete di questo imperatore e' la barba...quasi a puntini.

Gallieno ha sovente testa piccolina quasi quadrata, collo sovente lungo e soprattutto la barba a puntini...sembra quasi una moquette :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?