Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
vespa.76

Identificazione Asse Repubblicano

Risposte migliori

vespa.76

Salve a tutti!
La mia conoscenza sulle monete romane repubblicane lascia molto a desiderare, quindi ho bisogno di qualche aiuto.
Questo asse pesa 18,6g e ha un diametro di circa 31mm.
F: testa laureata di Giano con "I" sopra di essa
R: prua di galea a destra, in esergo ROMA

L'avevo classificata come Crawford 56/2, ma penso di aver sbagliato perché non vedo la "I" sopra la galea, anzi forse un residuo di "I" si nota davanti la prua e non capisco se sopra ci sia o no la sigla famigliare.
Come la classifichereste? Posso escludere che si tratti di un'imitativa?

post-31638-0-13945700-1367513787_thumb.j

post-31638-0-75243700-1367513787_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

E' piuttosto usurato, e molti dettagli non si vedono. Io davanti alla prora non vedo nulla, quindi penserei ad un asse anonimo (anche sopra alla prora del resto si vede ben poco). Non mi pare ci siano motivi per pensare ad una imitativa, es. ispanica. Visto il peso, fa parte sicuramente della riduzione onciale, che spazia dal 169 al 91 a.C.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vespa.76

rigirandolo e rigirandolo contro luce, la I si intravede davanti la prua...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

A Sam: quello che ho scritto si riferiva al tuo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vespa.76

ok, ma il mio? così non si capisce più niente... :)
Sam, dovresti aprire una tua scheda...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

L'avevo classificata come Crawford 56/2, ma penso di aver sbagliato

Secondo me sì, non tanto per la posizione della I quanto per il fatto che il peso è troppo basso. E' vero che esistono assi classificati 56/2 che arrivano sino a 16 grammi e mezzo (vedi la scheda, http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-B7/2 ), ma per quanto ne so potrebbero essere errori di classificazione delle case d'asta (che talvolta classificano come 56 tutto quel che è bronzo anonimo). In media, un asse della serie 56 dovrebbe essere sopra i 40 grammi

Posso escludere che si tratti di un'imitativa?

Direi di sì, nel senso che non mi sembra una imitativa "palese", e quindi con la riserva del dubbio nella misura in cui non siamo in grado, 2.000 anni dopo, di distinguere le imitazioni "venute bene".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vespa.76

Grazie mille per le risposte! Infatti cercando tra le varie aste, ad esempio quelle di deamoneta, ho visto che vengono catalogati come 56/2 o più genericamente anonimi anche assi in cui si intravede un qualche residuo di iscrizione famigliare e dei più svariati pesi.
Ritornando alla mia moneta, secondo un tuo parere, si tratta comunque di un'anonima o no?
Della I davanti la prua non ne sono proprio certo, ma data la conservazione non me la sento di escludere che possa esserci...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

@@vespa.76

Devi mandarci una foto a maggior risoluzione del retro. Secondo me c'è qualcosa sopra la prua, ma è troppo usurato per capire cosa sia (il nome del monetiere? un simbolo?). Senza riuscire a identificare quello, mi sembra impossibile catalogare la moneta.

A solo titolo d'esempio potrebbe (per peso, diametro, stile del dritto e stile della prora navis) essere questa:

http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-G70/7

ma potrebbe essere anche questa:

http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-G6/2

o questa

http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-G205/2

o questa

http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-G122/2

o un'altra ancora ...

A me sembrerebbe, a occhio, questa: http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-B54/1, però è un po' sottopeso. COmunque potrebbe anche essere, tenuto conto che con l'usura ha pèerso peso

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vespa.76

Ora provo a fare una foto migliore...appena l'ho la posto!
Potresti rimandarmi l'ultimo link della moneta a cui secondo te corrisponde? purtroppo mi manda su una pagina generica e non vedo la moneta!
A più tardi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

Ho fatto confusione con i link. Ora sono sul telefonino e ho difficoltà a navigare, però era l'asse con grifone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vespa.76

Più tardi cerco di fare qualche foto migliore e la posto!
Il dritto della 182/2 è somigliante, il rovescio che sarebbe discriminante purtroppo non da certezze!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

il dritto é comune a tutto il periodo e quindi è poco indicativo.

ti ho indicato l'asse 182/2 perché dalla foto che hai postato mi sembra di vedere le zampe del grifone... non è così?

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vespa.76

Ho fatto quel che ho potuto...
Domani posso provare a far qualcosa di meglio con la luce del sole!

post-31638-0-56578000-1367870435_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Scusa Vespa, prima sono stato confuso: la mia risposta era per te e per la tua moneta, e non per Sam.

Detto questo: se ci sono dei residui di lettere, la moneta non può essere considerata anonima, e fa parte delle serie "familiari". Se invece ci sono dei simboli (àncora, apex, grifone, ecc.) si parla di "anonima con simboli". Quanto alla tua moneta, anche guardando l'ultima foto non riesco a vedere particolari certi, e quindi la classificherei come anonima (probabilmente senza simboli) del periodo della riduzione onciale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

In effetti è veramente troppo rovinato per poterlo classificare con certezza.

Secondo me - nella mia modestissima conoscenza - possiamo escludere le emissioni anonime senza simboli, perché nessuna coincide appieno. Infatti:

l'asse coniato della serie 41 (http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-RRB13/15) è molto più pesante del tuo;

l'asse 56/2 (http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-B7/2) è simile al tuo al D/ ma non al R/, e comunque è normalmente più pesante del tuo;

l'asse 197-198B/1 (http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-B60/1) è simile al tuo ma più pesante;

l'asse 339/1 (http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-B65/1) è simile al tuo al R/ ma non al D/.

Dunque in origine doveva esserci qualcosa sotto e/o davanti alla prua.

Per stile e peso, credo che possiamo orientarci a indagare sugli assi emessi a cavallo del 150 a.C., di cui infatti ti ho postato i link ieri. Gli assi successivi, seppur compatibili per peso con il tuo, presnetavano al R/ una prua più allungata e al D/ mostravano Giano con il collo più lungo; gli assi precedenti invece erano normalmente più pesanti del tuo, e al R/ presentavano normalmente un acrostolio (il "nasone" sopra la prua) meno pronunciato.

Detto questo, possimao andarte solo per tentativi

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

In prima approssimazione, escluderei il grifone. Infatti quel poco di disegno che si vede sulla tua è troppo vicino all'occhio. Come si vede da questo paragone, nella moneta con il grifone fra l'animale e l'occhio c'è il cosiddetto "strumento", che nella tua dovrebbe essere più arretrato

post-13865-0-40804200-1367913611_thumb.j

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

Sempre ammesso che nella tua, come dici, la "I" davanti alla prua ci sia, perché io nella foto non la vedo ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

Più di così, non so che dirti.

Però è un bell'asse, trovo che abbia un suo fascino malgrado la corrosione.

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vespa.76

Hai fatto già tantissimo! Grazie mille!!
L'avevo preso qualche tempo fa proprio perché a prima vista mi aveva colpito...ma pensavo di riuscire a classificarlo...
Davanti la prua, in controluce mi sembra di vedere un probabile residuo della I.
Quello con il tralcio di vite è abbastanza somigliante.
Penso che lo terrò come asse non classificato databile intorno al 150a.C....darò un'ultima occhiata per confrontarlo con gli assi di quel periodo e poi lo ripongo al suo posto! ;)
Grazie infinite per le dritte!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

Quello con il tralcio di vite è abbastanza somigliante.

C'è anche questo particolare ... se la foto non inganna

post-13865-0-04022100-1367917187_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×