Jump to content
IGNORED

HAT


Recommended Posts

  • Replies 99
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • LUCIO

    19

  • polase

    15

  • numa numa

    8

  • Graccanvs

    7

Top Posters In This Topic

Posted Images

Raistlin

E' una moneta fusa del Piceno precisamenti di Hatria, infatti al rovescio, alla destra del vaso (è un Kantharos), c'è scritto HAT.

Corrisponde al valore di 4 once (vedi i 4 pallini davanta alla testa di Apollo), dovrebbe pesare tra i 133 e i 200 grammi!!!

Thutlow Vecchi n.183

Link to post
Share on other sites

Veramente la foto di questa è così illeggibile che è difficile dare o negare fiducia.

Più che fiducia sarebbe un atto di fede :P .

Anche io direi un quadruncius di Atri. Però mi sembra un po' strana nel disegno sia del rovescio, sia soprattutto del diritto.

Uno di questi giorni una foto un po' meglio? :rolleyes:

Link to post
Share on other sites

miglio81
Veramente la foto di questa è così illeggibile che è difficile dare o negare fiducia.

Più che fiducia sarebbe un atto di fede  :P .

Anche io direi un quadruncius di Atri.  Però mi sembra un po' strana nel disegno sia del rovescio, sia soprattutto del diritto.

Uno di questi giorni una foto un po' meglio?  :rolleyes:

118076[/snapback]

Concordo in pieno con Lucio.

Il disegno soprattutto al dritto è sospetto.

E' anche vero che non è facile analizzare bene la moneta da queste foto. :(

Ma i pesi tornano???

Grac, riesci a inserire peso e diametro? :)

Link to post
Share on other sites

Graccanvs

Concordo in pieno con Lucio.

Il disegno soprattutto al dritto è sospetto.

E' anche vero che non è facile analizzare bene la moneta da queste foto. :(

Ma i pesi tornano???

Grac, riesci a inserire peso e diametro? :)

118204[/snapback]

180 gr circa e 5,5 - 6 cm circa

Link to post
Share on other sites

ciao Graccanus....

la cosa che mi mette dei dubbi é proprio la patina...non é una tipica patina del bronzo...sembra quasi che la moneta sia di un'altro metallo...sarei curioso di vedere la moneta attraverso una foto digitale....perché una moneta con questo aspetto mi é capitata in mano tempo fa...era un imitazione

Marco

Link to post
Share on other sites

  • 5 months later...

Devo dire che quest'anno, nelle varie aste, sono state battute molte monete della zecca di atri. Nonostante siano monete di una certa rarità, non raggiungono mai quotazioni importanti. Ovviamente lo stato di conservazione è quello che è...

Però devo dire che la moneta in questione non l'ho vista in giro quest'anno...

Link to post
Share on other sites

aggiungo all'identificazione:

la zecca di atri è l'unica zecca ad aver battuto moneta con certezza nella provincia di teramo.

è una zecca molto interessante soprattutto per l'importanza rivestita in epoca preromana.

Link to post
Share on other sites

Anche io ne possiedo una ma difficilmente sono autentiche,perchè ci vorrebbero molti dindini per acquistarla.Momentaneamente non ho la foto della mia,ma posso postare quella di una che sicuramente è autentica.

post-1248-1161637842_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

Vitocleziano

Se puoi posta anche la tua Sandy, sarebbe molto utile confrontarla. Anch'io ho visto in giro una moneta così, bellissima e regalata SE FOSSE STATA VERA. Infatti la patina "bronzeo-rugginosa" del presunto falso non concilia con quella liscia e dura del sicuro autentico e dei fusi in genere. Vorrei sentire Graccanus inoltre... e la vostra opinione in merito.

Link to post
Share on other sites

tacrolimus2000
..... Vorrei sentire Graccanus inoltre...

165179[/snapback]

Purtroppo non credo che l'utente Graccanus sia nella possibilità di esaudire il tuo desiderio, almeno con questo aka che come potrai notare appartiene al "girone dei bannati".

Non disperare comunque; può essere che stia leggendo la discussione sotto "mentite spoglie"......

Luigi

Link to post
Share on other sites

Non potrebbe essere un falso antico?

164055[/snapback]

Il "falso antico" francamente mi sembra l'ipotesi meno probabile di tutte; come opinione personalissima non sono nemmeno tanto convinto che in quell'orizzonte cronologico e culturale abbia senso la falsificazione antica dei bronzi.

Link to post
Share on other sites

Per falso antico intendevo dire dell'800, non un padovanino o roba del genere. Potrebbe essere no?

165202[/snapback]

No, secondo me no. Nel senso che non ci vedo nessunissimo motivo per ipotizzarlo.

A cominciare dal fatto che non mi risulta una attestazione di falsi antiquari di questo genere di monete (che nel XIX sec. erano note a pochissimi studiosi e non mi risulta fossero appetibili sul mercato collezionistico), poi perché non ci sono indizi che diano indicazioni sull'epoca di realizzazione (se è da ritenersi un falso non mi pare ci sia motivo per retrodatarne la fabbricazione).

Personalmente userei la definizione "falso antico" tendenzialmente per produzioni effettuate in epoca congrua con quella degli originali e cioè in questo caso esclusivamente per falsi destinati alla (antica) circolazione.

Comunque è evidentemente una mia opinione personale.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.