Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cliff

Come ti raddoppio un sesterzio: Postumo su Elio

Risposte migliori

cliff

Volevo farvi vedere questo interessante pezzo, un doppio sesterzio di Postumo ribattuto su un vecchio sesterzio di Elio.

Pesa 23,5 grammi per 31mm di diametro.

E' indubbiamente un pezzo ricco di storia che ci restituisce molte informazioni sulla circolazione monetaria nel II/III secolo. Davvero interessante come abbiano pensato di utilizzare un vecchio tondello di sesterzio del II secolo per ottenere un doppio sesterzio di Postumo nel III secolo, facendo di necessita' virtu' e riutilizzando cosi' perfettamente un vecchio tondello ormai fuori standard per riconiarlo con la nuova denominazione del doppio sesterzio appena introdotta da Postumo (e che presentava un peso e un diametro coincidente con i vecchi sesterzi).

post-2689-0-51177900-1370867411_thumb.jp

post-2689-0-68658500-1370867431_thumb.jp

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Raistlin

Si, devo dire che è molto interessante! Non è la prima volta che mi capita di vedere un doppio sesterzio di Postumo ribattuto su un vecchio sesterzio, se non ricordo male i due esemplari che vidi erano entrambi su sesterzi di Adriano. Secondo me il riutilizzo di esemplari adrianei o cronologicamente vicini potrebbero essere state le più vecchie monete circolanti all'età di Postumo, oltre al fatto che il peso era simile al nuovo doppio sesterzio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

spettacolare!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Bell'esemplare. E' l'ennesima prova del riuso di sesterzi di imperatori antecedenti al regno di Postumo ed emessi da quest'ultimo.

Ecco alcuni esemplari:

post-3754-0-82632300-1370875736_thumb.jp

Postumus Double Sestertius, struck over a Sestertius of Antoninus Pius.
The underlying Portrait of Antoninus Pius is still visible under the small bust of Postumus.
Reverse is not indentificable.
17,87 g, 33 mm.
The obverse die of Postumus is similar to Bastien 394.

Tratto da: Sondermann Numismatics

post-3754-0-54767000-1370875860_thumb.jppost-3754-0-61546900-1370875870_thumb.jp

POSTUMUS AE orichalcum double sestertius. Somewhat blundered version of IMP C M CASS LAT POSTVMVS P F AVG (plus blurring from the undertype), 'small' radiate, draped & cuirassed bust of Postumus right, undertype head of Antoninus Pius, along with several legible parts of the undertype legend, underneath. Reverse - LAETITIA AVG, Galley sailing right, undertype of (?) figure standing left. RIC 143, Cohen 179. 30mm, 21.0g.

Tratto da: Incitatus Coins

post-3754-0-31677400-1370876025_thumb.jppost-3754-0-21240400-1370876041_thumb.jp

POSTUMUS AE orichalcum double sestertius. Somewhat blundered version of I CASS LAT POSTVMVS P F AVG, radiate, draped & cuirassed bust of Postumus right, larger undertype head of Antoninus Pius, underneath. Reverse - PROVIDENTIA AVG, Providentia standing left, holding globe & scepter. RIC 220. 32mm, 24.0g.

Tratto da: Incitatus Coins

post-3754-0-15692700-1370876289_thumb.jppost-3754-0-20361500-1370876299_thumb.jp

POSTUMUS AE 'double sestertius' or dupondius. IMP C M CASS LATT POSTVMVS PF AVG, radiate, draped and cuirassed bust right. Reverse - VICTORIA AVG, Victory walking left, captive at feet. RIC 169, Cohen 379, Sear5 11065. 28mm, 13.2g.
The style of the Neptune here is dramatically different from the series 'NEPTVNO REDVCI' of Postumus, but it is an exact match stylistically for the Agrippa as by Caligula struck circa 37-38 AD (size and weight match as well). Since the somewhat crude details of the top of Victory's torso, hand raised, is visible along the upper part of the reverse, we can conclude that the 'restrike' of this coin largely failed on the reverse, leaving a significant remainder of the very worn and very old dupondius undertype; faint traces of the large S C are visible as well.
It is interesting to consider, then, that some of Postumus' reverse types were quite likely inspired by the very coinage that his issues were being overstruck upon.

Tratto da: Incitatus Coins

Un altro esemplare di Postumo su un sesterzio antecedente è riportato da A.Abdy a pagina 28 del libro "Romano British Coin Hoards".

Oltre a Postumo sono tutt'altro che infrequenti gli antoniniani di Carausio su monete antecedenti il suo regno, come già presentato in altre discussioni:

post-3754-0-86495200-1370876522_thumb.jppost-3754-0-53026700-1370876541_thumb.jp

CARAUSIUS AE antoninianus. Struck at Londinium, circa 286 AD. IMP C CARAVSIVS P F AVG, radiate, draped & cuirassed bust right, visible remains of a portrait, oriented the same way, of a bearded, radiate bust facing right. Reverse - PAX AVG, Pax standing left, holding branch & transverse scepter; control letters in fields, ML in exergue. RIC 120, scarce. 21mm flan, 2.5g.
Clearly overstruck on an earlier antoninianus, as the bearded, crowned remains of a portrait are visible in the Carausius portrait. Judging by the style of the beard (it is barbered fairly short), as well as the weight and fabric of the host, this coin was struck on a re-monetized Imperial antoninianus from the 280's AD, probably of Carus or his sons, or (less likely, statistically) Diocletian or Maximianus.
As a new entity, the British Empire would have needed a lot of coinage, and fast. Much of the initial output of coinage from Carausius' time was probably re-monetized from coinage of the Roman or Gallic Empires.

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

per me i sesterzi usati li riusavano anche prima di postumo......

comunque ne ho visti anch io diversi di questi sesterzi di postumo ribattuti.

da quel che so io i sesterzi di postumo vanno dai 32 grammi ai 12 -13 per quelli battuti.

e non c e` relazione tra busto laureato e busto radiato per indicare sesterzio e doppio sesterzio

i sesterzi laureati sono quasi sempre di peso molto elevato e piuttosto curati.

non solo ma gli antoniniani si trovano sia di argento buono che di rame quasi puro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

arrigome

Un + a Cliff per aver postato il doppio sesterzio ex sesterzio e aver iniziato questa interessante discussione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Veramente bello! Molto molto molto! Non colleziono questa tipologia e nemmeno questo periodo ma devo ammettere che ci potrei fare un pensierino e qualcosa di più per certe particolarità...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Un altro esemplare, di discreta fattura ma rovescio evidentemente ribattuto:

post-3754-0-97554000-1370886612_thumb.jp

A sestertius of Postumus (260-8), Principal Mint, AD 260. Rev: A standing figure with a spear P M TR P COS II P P The reverse is double struck. RIC V, pt 2, p. 346, no. 107

This has been noted as an interesting find by the recorder.

Weight: 17.23 g

Diameter: 32.77 mm

http://finds.org.uk/database/artefacts/record/id/282171

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

continuo con la serie "chi ci sarà stato sotto?"

post-3754-0-73980100-1374696826_thumb.jppost-3754-0-24601200-1374696837_thumb.jp

Il rovescio sembra una PAX AVG di Carausio, chi è il personaggio glabro al dritto sottostante Carausius?

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio_bo

questo lo postai tempo fa Postumo su Commodo

ha una patina incredibile !!

post-7909-0-37984100-1374699434_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

borgia

Davvero bellissima discussione, non colleziono monete del III sec. ma anche io ci farei un bel pensierino, è davvero molto affascinante.

borgi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×