Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Silverfinder

2 lire 1939 XVII "Leggermente magnetiche?Valore?

Recommended Posts

Silverfinder

Salve ragazzi ho ancora bisogno del vostro aiuto. Vorrei sapere quanto posso vendere questa moneta.

Il sito numismatica italiana riporta che la moneta in questione, in versione magnetica sarebbe "non comune". Ho fatto una prova con la mia e la calamita resta attaccata al bordo della moneta, mentre al centro della stessa si ha una sorta di repulsione. é magnetica o antimagnetica? Valore?

grazie in anticipopost-36463-0-86541300-1373300430_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67

Come ogni tanto ripeto, la distinzione su questo tipo di monete va fatta tra "fortemente magnetica" (quindi in acmonital) e debolmente magnetica (lega acmonital/nichelio), in quanto monete del tutto non magnetiche sostanzialmente non ne esistono (dipende solo dalla potenza del magnete che si usa).

Se la tua non è attratta in maniera forte, allora è lega ac/Ni, ossia è la più comune, e in questa modesta conservazione (non arriva al BB) ha un valore puramente storico ed affettivo (in pratica è il classico materiale da ciotole da 50 cent ai mercatini dell'antiquariato).

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Silverfinder

Come ogni tanto ripeto, la distinzione su questo tipo di monete va fatta tra "fortemente magnetica" (quindi in acmonital) e debolmente magnetica (lega acmonital/nichelio), in quanto monete del tutto non magnetiche sostanzialmente non ne esistono (dipende solo dalla potenza del magnete che si usa).

Se la tua non è attratta in maniera forte, allora è lega ac/Ni, ossia è la più comune, e in questa modesta conservazione (non arriva al BB) ha un valore puramente storico ed affettivo (in pratica è il classico materiale da ciotole da 50 cent ai mercatini dell'antiquariato).

Paolino grazie. Sei stato altamente illuminante. finalmente ho una risposta..stavo impazzendo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Silverfinder

Paolino grazie. Sei stato altamente illuminante. finalmente ho una risposta..stavo impazzendo!

cmq..trattasi di debole magnetismo...la calamita tende a scivolare e resta leggermente attaccata al bordo esterno. Diversamente da come avviene su altre monete alle quali si attacca saldamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67

Paolino grazie. Sei stato altamente illuminante. finalmente ho una risposta..stavo impazzendo!

Aggiungo qualche nozione in più, visto che la precedente risposta è stata di tuo gradimento: il nichelio usato per le monete della serie Impero nei primi anni, (fino al 1938) venne gradualmente sostituito, per ragioni autarchiche, dall'acmonital. Nel 1939 e 1940 una parte delle monete della serie Impero venne coniata in una lega di questi due metalli; nichelio e acmonital, presi singolarmente, sono entrambi fortemente magnetici, ma legati tra loro perdono questa caratteristica, formando una lega debolmente magnetica, con un magnetismo calante o crescente a seconda delle percentuali dei due metalli. Siccome ciò che crea le due varianti, e che i vari prezziari di settore catalogano, sono i due tipi di materiale, rispettivamente, acmonital e lega Ac/Ni, ne consegue che solo monete FORTEMENTE magnetiche sono di acmonital puro, mentre monete anche solo un pò meno magnetiche significa che contengono nella lega del nichelio e quindi vanno classificate di lega Ac/Ni. Dal 1941 in poi il nichelio venne completamente eliminato, ed ecco che tutte le monete sono in Ac. Diciamo che quelle dal '41 in poi dovrebbero fare da "campione" per valutare la magneticità di quelle del biennio precedente.

Edited by Paolino67
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

SuxPazzo

buonasera a tutti,@@Paolino67 approfitto per fare una domanda.

avendo un po' di dimistichezza con il magnetismo ed i metalli '' attempati'' anche se non trattasi di monete ma di colteli, la domanda è questa:

se ci si trovasse una moneta magnetica smagnetizzata parzialmente a causa ad es. di una cattiva location di deposito durata decenni, sarebbe comunque una moneta magnetica. ma mal conservata ? un po' come l'usura ? ............ d'altra canto potrebbe verificarsi il caso opposto di trovarsi una moneta magnetizzata successivamente alla coniazione sempre per il lungo periodo di mantenimento vicino a qualche oggetto magnetizzante ad es. un' incudine in garage! In questi casi ambigui che si fa !? scusate l'inesperienza e

Grazie

Edited by SuxPazzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

gallo83

nel caso specifico di queste tipologie(intendo la serie impero dal 39 al 43) la magnetizzazione o smagnetizzazione postuma non si potrebbe di sicuro accertare poichè gli esemplari son assolutamente identici.

per altri tipi di monete non so....

Share this post


Link to post
Share on other sites

elmetto2007
se ci si trovasse una moneta magnetica smagnetizzata parzialmente a causa ad es. di una cattiva location di deposito durata decenni, sarebbe comunque una moneta magnetica. ma mal conservata ? un po' come l'usura ? ............ d'altra canto potrebbe verificarsi il caso opposto di trovarsi una moneta magnetizzata successivamente alla coniazione sempre per il lungo periodo di mantenimento vicino a qualche oggetto magnetizzante ad es. un' incudine in garage! In questi casi ambigui che si fa !? scusate l'inesperienza e

Grazie

non te la prendere, ma questa mi vsembra pura fantascienza...

Share this post


Link to post
Share on other sites

lindap

rispondendo alla domanda: "quanto posso venderle?" la mia risposta è: tienila per ricordo, in quanto a venderla ci faresti 4 euro ad essere esagerati.

La moneta ha subito un'usa abbastanza notevole e intravedo, da quel poco che si capisce della foto del dritto, un bel solco sul volto del re.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ihuru3

buonasera a tutti,@@Paolino67 approfitto per fare una domanda.

avendo un po' di dimistichezza con il magnetismo ed i metalli '' attempati'' anche se non trattasi di monete ma di colteli, la domanda è questa:

se ci si trovasse una moneta magnetica smagnetizzata parzialmente a causa ad es. di una cattiva location di deposito durata decenni, sarebbe comunque una moneta magnetica. ma mal conservata ? un po' come l'usura ? ............ d'altra canto potrebbe verificarsi il caso opposto di trovarsi una moneta magnetizzata successivamente alla coniazione sempre per il lungo periodo di mantenimento vicino a qualche oggetto magnetizzante ad es. un' incudine in garage! In questi casi ambigui che si fa !? scusate l'inesperienza e

Grazie

vorrei precisare che quando si parla di metallo magnetico ( o meglio "ferromagnetico") si dovrebbe intendere la proprietà del metallo (o della lega metallica) di magnetizzarsi sotto l'effetto di un campo magnetico esterno applicato.

Succede quindi che il metallo in questione, dopo questo trattamento, si comporti come una calamita, anche per tempi relativamente lunghi (dipende dalla composizione metallica e dall'intensità del campo applicato).

Per cui per una moneta con queste caratteristiche di magneticità, anche se ha perso la capacità di attrarre come una calamita, vale sempre il discorso che un campo magnetico esterno riesce a trasformarla nuovamente in "calamita".

Preciso che la mia è una risposta puramente teorica, che non deriva da esperienze dirette con questi tipi di monete.

Share this post


Link to post
Share on other sites

SuxPazzo

Grazie per la risposta@@ihuru3 .

da cui una moneta se viene attratta è magnetica,

se dovesse attrarre sara' per caso stata esposta a magnetismo per lungo tempo e non sara' classificabile come magnetica in quanto lo è iventata solo in parte successivamente !

e di solito sono quest' untime ad avere magnetismo irregolare o asimmerico, sempre parlando in senso generico per monete di materiale ''ferromagnetico''.

giusto ? ho capito bene?

Edited by SuxPazzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

ihuru3

se viene attratta o attrae, è magnetica.

Se, non avendo a disposizione dei magneti (cioè non potendo applicare un campo magnetico esterno), ma, giusto per fare un esempio, avendo solo degli spilli a disposizione (non magnetizzati, mi raccomando :blum: ), e riscontrando che questi NON vengono attratti dalla moneta, ciò NON è sufficiente a dire che la moneta non è magnetica (ma semplicemente non è magnetizzata).

In ultima analisi... è meglio fare la prova con una calamita ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.