Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
piergi00

approfondimento Vittorio Emanuele III - il Collezionista

Recommended Posts

piergi00

Come potete osservare da questi documenti il Re Vittorio Emanuele III per completare la monetazione sabauda della sua collezione si rivolgeva , tramite i suoi attendenti , al Ministro del Tesoro e alla Banca D'Italia.

Tuttavia le monete ottenute tramite questa via , venivano prontamente pagate e non accettate in regalo

post-116-0-14489400-1376817407_thumb.jpg

post-116-0-82907200-1376817416_thumb.jpg

Edited by piergi00
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

dux-sab

interessante, ci sono anche i prezzi di quanto le pagava?

hai il catalogo coll. Buzzi ,ratto 1962 con aggiudicazioni ? ciao

Edited by dux-sab

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487

Come potete osservare da questi documenti il Re Vittorio Emanuele III per completare la monetazione sabauda della sua collezione si rivolgeva , tramite i suoi attendenti , al Ministro del Tesoro e alla Banca D'Italia.

Tuttavia le monete ottenute tramite questa via , venivano prontamente pagate e non accettate in regalo

CI pensavano gli altri a farsele regalare. Lui è sempre stato corretto, numismaticamente parlando.

Share this post


Link to post
Share on other sites
piergi00

Le fatture purtroppo non sono presenti

Non possiedo tale catalogo , cosa contiene di interessante ?

So solo che dovrebbe contenere delle monete importanti della serie sabauda poiche' Ingrao lo ha classificato come tale

I

interessante, ci sono anche i prezzi di quanto le pagava?

hai il catalogo coll. Buzzi ,ratto 1962 con aggiudicazioni ? ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ianva

Molto interessante davvero!! Però collezionare così era troppo facile :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487

Molto interessante davvero!! Però collezionare così era troppo facile :)

No, non era facile, neanche per Lui. Perchè era parsimonioso e soprattutto uno studioso numismatico. Non un Farouk, tanto per intenderci.

Share this post


Link to post
Share on other sites
piergi00

Anche il Re era alla ricerca degli scudi mai apparsi di Carlo Alberto :

1834 G

1840 T

1841 T

1845 T

1846 T

1849 T

mentre risulterebbero nella sua raccolta i millesimi :

1843 T

1846 G

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487

Anche il Re era alla ricerca degli scudi mai apparsi di Carlo Alberto :

1834 G

1840 T

1841 T

1845 T

1846 T

1849 T

mentre risulterebbero nella sua raccolta i millesimi :

1843 T

1846 G

Dici bene...risulterebbero...ma non sappiamo se ci sono veramente, visto che non sono mai apparse sul mercato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ianva

No, non era facile, neanche per Lui. Perchè era parsimonioso e soprattutto uno studioso numismatico. Non un Farouk, tanto per intenderci.

Capito grazie!!! Comunque povero di sicuro non era :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

dux-sab

c'è una moneta per la sicilia pagata 300.000+diritti.

Edited by dux-sab

Share this post


Link to post
Share on other sites

dux-sab

strano che gli mancasse il 1834 ge ,1840 to, sono solo R.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Littore

strano che gli mancasse il 1834 ge ,1840 to, sono solo R.

In realtà, sono molto rari!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487

Capito grazie!!! Comunque povero di sicuro non era :)

Vero ma neanche ricco sfondatissimo. Comunque era il Re d'Italia. E non intascava fondi neri dai servizi segreti o altro. Ed era frugale.

Edited by elledi
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marfir
Supporter

No, non era facile, neanche per Lui. Perchè era parsimonioso e soprattutto uno studioso numismatico. Non un Farouk, tanto per intenderci.

Infatti, il Pucci parlando della Collezione Reale riguardante il Granduca di Toscana Pietro Leopoldo di Lorena, dice che nel 1921 la casa d'aste P & P Santamaria ha messo all'incanto una delle più importanti collezioni di monete fiorentine, ed il Re o chi per lui si fece scappare molti pezzi importanti che poi non riuscì più a ritrovare per la sua collezione.

Il Corpus riguardante le monete della Zecca di Firenze uscirà pochi anni dopo, nel 1930.

Allego lo scritto sopracitato.

post-21285-0-99762800-1376832533_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marfir
Supporter

e l'altra parte.

Saluti Marfir.

post-21285-0-36027700-1376832623_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00

Capito grazie!!! Comunque povero di sicuro non era :)

Diciamo che era molto oculato negli acquisti , spesso trattava sul prezzo e rinunciava a volte ad esemplari proposti dai commercianti dell' epoca quando riteneva il prezzo non congruo

Questi aspetti sono ben delineati nell' opera della Travaini :

Storia di una passione. Vittorio Emanuele III e le monete. Roma, Quasar, 2005 (Monete 1, collana diretta da Lucia Travaini). Prefazione alla seconda edizione di Girolamo Arnaldi; prefazione alla prima edizione di Philip Grierson.

Edited by piergi00

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.