Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
mika

MA(G)RINO

Risposte migliori

mika

Scusate il gioco di parole, ma non ho resistito...

Vi posto questo denario di Macrino di cui sono venuto in possesso.

Mi piace molto il ritratto, ma non si può fare a meno di notare che contrariamente alla classica rappresentazione monetale di Macrino,

con barba lunga e un collo possente, questo è esile e con barba corta.

Addirittura non pare esserci traccia del busto corazzato.

Dato che come personaggio non è durato poi molto, mi chiedevo come mai queste differenze di stile in così poco tempo...

Qualcuno mi saprebbe illuminare?

Grazie

post-10757-0-07320100-1378302696_thumb.p

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

differenza nella rappresentazione della zecca

magari la tua e` una zecca orientale , antiochia per esempio per gordiano o filippo avevan stili diversi rispetto a roma

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Dopo la incoronazione Macrino si stabilì ad Antiochia di Siria e non venne mai a Roma. Così i ritrattisti e gli scultori romani non lo videro mai e il suo ritratto sulle monete coniate a Roma è dunque assai dissimile da quelli che troviamo sulle monete coniate ad Antiochia.

Possiamo ipotizzare che si tratti per Roma di un ritratto di fantasia.

Modificato da rorey36

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

franco obetto

concordo con rorey36.....il ritratto della tua moneta e' quello idealizzato dalla zecca romana.soprattutto nei primi coni realizzati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mika

La vostra tesi non fà una piega.

Grazie a tutti!

Mi affascina questo argomento,

Chissà come venivano trasmesse le immagini dei nuovi augusti per tutte le zecche dell'impero...

Probabilmente vi erano dei ritrattisti che facendo varie copie dello stesso ritratto le mandavano nelle varie città dotate di zecca per mezzo di dispacci?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Per quanto riguarda i ritratti sulle monete di Macrino, si possono notare due tipologie diverse, nel RIC vengono descritte come "lineamenti più giovani con barba corta" tipo 1, e "lineamenti più anziani con barba lunga" tipo (2)
Nel primo appare solo leggermente diverso dagli ultimi ritratti di Caracalla, probabilmente perchè gli incisori della capitale non conoscevano ancora il suo vero aspetto, a differenza di quelli di Antiochia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×