Jump to content
IGNORED

Il bordo o il rilievo ?


Recommended Posts

Buongiorno,

ho individuato due esemplari di una stessa monete che vorrei acquistare, si tratta di un Luigi d'oro di fine settecento. I prezzi sono comparabilii, in un caso la "dentellatura" ai bordi della moneta è ben conservata, mentre nell'altro caso si riscontra la dentellatura solo in alcuni punti (evidentemente negli altri punti è stata usurata) ma la figura in rilievo è meglio conservata.

Nel primo caso inoltre ci troviamo di fronte ad una moneta d'oro pulita, nel secondo caso suppongo non sia mai stata pulita dal momento che ha una colore "marroncino".

Sarei felice di sentire la vostra opinione in merito.

Grazie,
Fabrizio

Link to post
Share on other sites

Io controllerei il peso ,potrebbe essere stato asportato del metallo ,poi se puoi postare le foto sicuramente avrai consigli utili dai tanti esperti che saranno lieti di darti la loro opinione in merito

saluti

Link to post
Share on other sites

Ecco le immagini:

Esemplare con "dentellatura" ai bordi della moneta ben conservata, meno brillante la figura in rilievo:

Louis1.jpg

Esemplare con "dentellatura" ai bordi della moneta NON ben conservata, buono stato (a mio avviso) dellfigura in rilievo:

Louis2.jpg

Link to post
Share on other sites

così ad occhio la seconda non mi piace, è molto diversa dalla prima che non è affato spiacevole a vedersi, se riesci a recuperare i dati ponderali di entrambe non sarebbe male

in ogni caso sono 2 monete diverse per annata, zecca, simboli e conservazione

Link to post
Share on other sites

Trovo che nella prima, rispetto alla seconda, i capelli di Luigi siano più "consumati", sotto al collo si vede solo la prima lettera dell'incisore Duvivier e i gigli sono piuttosto consunti. Come vantaggio pero' trovo che la prima moneta ha ancora la dentellatura sui bordi e il colore è decisamente migliore.

La seconda, complessivamente, pare ottima nell figure, ma particamente non ha più lda dentellatura sui bordi ed il colore è piuttosto scuro. Sicuramete la seconda moneta si potrebbe pulire, ma in tal caso intaccherei il suo valore numismatico ?

A vostro avvisio quale delle due monete presenta la migliore conservazione ?

Grazie,
Fabrizio

Link to post
Share on other sites

Ciao,

premettendo che non colleziono queste monete, vorrei esprimere la mia preferenza per la prima poichè il colore, il bordo, i rilievi ed i simboli incontrano maggiormente il mio gusto.

A parità (o quasi) di prezzo non avrei dubbi: la prima.

Ma se la seconda costa meno, allora bisognerebbe valutare anche questo elemento.

Qu3!

Link to post
Share on other sites

qui c'è la scheda riguardante monete come la tua (credo) http://numismatica-francese.simone-numismatica-e-storia.lamoneta.it/moneta/FR-82/13 , magari buttandogli un occhio trarrai informazioni utili, di certo conservazione, data e zecca incidono notevolmente sul prezzo della moneta, se ad esempio la seconda moneta fosse stata tosata varrebbe sicuramente meno di una moneta sua omologa in pari stato di conservazione, ma immagno sia inutile dirlo....., importante per valutare questa ipotesi è il peso della moneta, elemento utile anche per valutare l'originalità o meno di una moneta

Edited by karnescim
Link to post
Share on other sites

Purtroppo non riesco a vedere il link pubblicato da Karnescim, in ogni modo 1 Luigi d'oro ha i seguenti dati:

Metal Gold (.917) Weight 7.649 g Diameter 24 mm

Non ho idea dell'effettivo peso di queste montete, che sarà sicuramente inferiore a quello di conio data l'usura. In ogni modo il prezzo richiesto per la prima moneta è di 650 euro, per la seconda è di 530. Dando un occhiata in giro i prezzi mi sembrano abbastanza allineati con quelli del mercato attuale, voi cosa ne dite ?

Link to post
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Buonasera,

alla fine del processo decisionale, ho scelto il primo modello tra le due monete indicate. Osservando la moneta ho notato una cosa assai particolare, girando infatti la moneta la figura al lato opposto si presenta capovolta come indicato qui sotto:

louis.jpg

In sostana, a differenza di tutte le altre monete che conosco (in cui entrambe i lati presentano le loro figure nella stessa direzione), qui la figura di un lato è stata stampata in direzione opposta alla figura dell'altro lato.

Questa era una consuetudine per le monete di quell'epoca ? o si tratta forse di un errore di conio ?

Grazie,

Fabrizio

Link to post
Share on other sites

vitt.emanumi

buongiorno,

ci sono due tipi di assi di rotazione:

In altre parole, in Francia, Italia ecc... le monete vengono coniate con gli assi "alla francese", cioè le due facce sono sfalsate di 180° anche detto allineamento "moneta"; in Germania vengono coniate con gli assi alla tedesca, con le facce non sfalsate anche detto allinemento "medaglia". ;) ;)

Link to post
Share on other sites

Grazie per il riscontro! aggiungo che l'allinemento a medaglia avviene anche per le sterline inglesi :)

Pensando alle lire non mi pare di ricordare che gli assi fossero sfalsati di 180 gradi, questo diprende forse dall'epoca ?

Edited by FabrizioC
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.