Jump to content
IGNORED

le copper unit di alessandro magno


Recommended Posts

apro questa discussione perche` mi e` capitata una copper unit di alessandro magno che devo identificare

so che le drachme e tetradrachme vengono attribuite a varie zecche sulla base dei segni di controllo che ci sono sulla moneta , sotto lo zeus

volevo sapere se i segni di controllo (lettere in questo caso) sulla monetazione di rame ha la stessa funzione e se esiste l attribuzione di certe lettere alle zecche corrispondenti

la mia moneta pesa 5.4 grammi

mi interessava anche sapere se si conosce il rapporto tra queste unita di rame e la monetazione in argento

il tasso di cambio copper unit / drachma per essere venali

grazie

post-8662-0-27179800-1379521687_thumb.jp

post-8662-0-70146800-1379521688_thumb.jp

Link to post
Share on other sites

apollonia

Ciao rick

Il tuo è un bronzo coniato in Macedonia tra il 325 e il 310 a. C. circa del tipo ‘titolo regale’ in quanto riporta sul rovescio le iniziali B (Basileus) e A (Alexandroy). Sul diritto è raffigurato Eracle con copricapo in pelle di leone. I simboli sul rovescio sono, dall’alto in basso, un arco con faretra, una clava (le armi di Eracle) e un marchio di controllo qui indecifrabile e di cui ti dirò in un altro post.

Rispondo alla domanda sulla valuta. La tua ‘copper unit’ è classificata dal Price come AE = 4 calchi = 1 emiobolo. Poiché 1 obolo = 1/6 di dracma, 1 emiobolo vale 1/12 di dracma,che è poi il valore del tuo bronzo. Naturalmente salvo errori od omissioni.

apollonia

Link to post
Share on other sites

apollonia

post-703-0-30674000-1379537053_thumb.jpg

Il marchio di controllo del tuo bronzo potrebbe essere un fulmine come nel 376e (5,96 g), un ramo come nel 377b (6,14 g), una stella come nel 378c (6,81 g), un topolino come nel 382c (6,43 g), una foglia d’edera come nel 383 (5,61 g), un serpente come nel 385 (5,69 g), una testa di tridente a destra come nel 386a (5,87 g) o a sinistra come nel 387b (6,18 g), una ghirlanda come nel 388 (6,57 g), una fiaccola come nel 389 (5,53 g).

A me sembra probabile si tratti di un topolino e in tal caso il tuo bronzo è classificabile come Price 382.

apollonia

Link to post
Share on other sites

grazie !

in effetti tra la probabilita` il topolino sembra quella piu` plausibile , anche se la moneta e` rovinata

ma quanti simboli di controllo ci sono ?

e sopratutto ogni simbolo di controllo era associato ad una zecca oppure un conio come nei denari repubblicani ? o non si sa

Link to post
Share on other sites

apollonia

ma quanti simboli di controllo ci sono ?

Esattamente non saprei, ma non sono pochi.

e sopratutto ogni simbolo di controllo era associato ad una zecca oppure un conio come nei denari repubblicani ? o non si sa

La monetazione in bronzo di Alessandro Magno era di natura locale. A differenza delle monete d’argento e d’oro, quelle di bronzo erano usate nei mercati locali per l’acquisto di pane e vino per la famiglia.

Sono stati distinti otto tipi principali di bronzi di Alessandro, diversi sottotipi e tre denominazioni.

Le zecche macedoni sono indicate genericamente come ‘della Macedonia’, sia di città famose come Anfipoli, Pella, Daton-Filippi e forse anche Ege, sia delle colonie fondate da Andros, da Calcide, Eretria, Corinto o Atene, sia quelle di incerta localizzazione.

Per questo motivo non è possibile stabilire una corrispondenza diretta fra simbolo e una determinata zecca.

Lo stesso vale per altri bronzi che provengono da zecche non meglio identificate che 'dell’Asia Minore occidentale'.

Invece alcuni bronzi sono esattamente accasati come quelli provenienti da Mileto (Ionia) e da Salamina (Cipro).

apollonia

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.