Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
apollonia

Medaglia di farmacia

Risposte migliori

apollonia
Supporter

Buonasera

Credo che questa medaglia pubblicitaria della farmacia Zambeletti prodotta dalla Johnson sia un gioiellino nel suo genere.

post-703-0-64452500-1381266217_thumb.jpg

D/ Libro di Galeno, coppa e serpente con fascia a Z con la scritta “FARMACIA ZAMBELETTI MILANO”. In esergo SJ (Stefano Johnson)

R/ Stemma con sopra un elmo, contornato da fronde e in basso da un nastro con la scritta ZAMBELETTI; sul bordo IN . FERRI . ARSENIATO . SANITAS

Bronzo: 4,957 g ; 27 mm

Gli amici milanesi probabilmente sanno di questa famosa farmacia che dai primi anni del 20° sec. aveva la propria insegna lungo corso Vittorio Emanuele, all’altezza di piazza San Carlo.

Per quanto riguarda il farmaco pubblicizzato, posso dire che l’arseniato di ferro solubile era impiegato nella cura della pellagra, malattia causata da carenza alimentare di acido nicotinico (o vitamina PP) e di triptofano, caratterizzata da disturbi a carico dell’apparato digerente, da disturbi nervosi e psichici, e soprattutto da lesioni cutanee (eritemi pellagrosi).

Per quanto concerne lo stemma, invece, potrebbe esserci un riferimento a Carlo II d’Asburgo re di Spagna come Duca di Milano, ma non vado oltre. Lascio la parola a Corbiniano sperando che ci legga.

apollonia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Ciao Apollonia : bella e interessante questa medaglia !

Visto che reclamizza un prodotto, in realtà dovrebbe essere un gadget pubblicitario ; non è singolare produrlo a forma di medaglia portativa ?

Mi interesserebbe conoscere il tuo parere al riguardo....

@@apollonia

Modificato da sandokan

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Corbiniano

...mi sbaglierò, ma ho la netta impressione che Carlo II d'Asburgo (o sarà :blink: Carlo V?!) questo stemma non se lo sia nemmeno sognato, quanto meno in questa forma che vediamo... :unknw:

----------------

Scusate, mi ero lasciato fuorviare dal "nome spagnolo" di Carlo V, che nei paesi ispanofoni è chiamato Carlo I... :blush:

...sul Carlo II di fine XVII secolo sono meno pessimista, benché la forma di elmo&svolazzi non sia certo quella del suo tempo! :wacko:

Modificato da Corbiniano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

Lo stemma è sicuramente quello della Famiglia Zambeletti - lo testimonia anche il nastro.

Al Dritto è raffigurato un nastro disposto a Z: è una rappresentazione tipica presente su tutti i prodotti realizzati dal Laboratorio come OVOCANFOL (Panovoidina-Canfora) indicato per la Nevrastenia e gli stati depressivi.

La sede del Laboratorio Farmaceutico Zambeletti a Milano dovrebbe essere stato questo: via Linneo 12 – 14.

Ho trovato in rete una fattura datata 8 giugno 1920.

La Ditta fu fondata da Ludovico Zambeletti nata nella seconda metà dell'ottocento.

Per una serie sfortunata di eventi succedutisi dal 1977 con un rapimento, seguite da difficoltà finanziarie, è stata assorbita nel 2001 dalla Glaxo.

Modificato da fabio22

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Ciao Apollonia : bella e interessante questa medaglia !

Visto che reclamizza un prodotto, in realtà dovrebbe essere un gadget pubblicitario ; non è singolare produrlo a forma di medaglia portativa ?

Mi interesserebbe conoscere il tuo parere al riguardo....

@@apollonia

Guarda, più che medaglia lo definirei 'gettone con appiccagnolo'. Infatti, a parte l'anello, l'assenza di rilievi e il piccolo spessore sono tipici di un gettone.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Per quanto concerne lo stemma, invece, potrebbe esserci un riferimento a Carlo II d’Asburgo re di Spagna come Duca di Milano, ma non vado oltre. Lascio la parola a Corbiniano sperando che ci legga.

Avevo pensato a un possibile riferimento a questo sovrano che ha avuto anche il titolo di Duca di Milano perchè in una parte del suo stemma c'è un leone rampante che sovrasta un castello, ma ero fuori strada.

Non ho pensato che potesse essere lo stemma di famiglia, come ha detto Fabio. Chissà qual è il significato di quell'anello tra le zampe anteriori del leone.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Ho preso in prestito dal seller carolinadepoca sulla nota piattaforma questa foto di una cartolina del 1912 con la farmacia Zambeletti

post-703-0-51614500-1381318048_thumb.jpg

Questa è una scatola datata 1931 contenente il farmaco per la pellagra

post-703-0-92765300-1381318073_thumb.jpg

apollonia

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carledo49

Il gettone/medaglia aveva la funzione di "promuovere" il farmaco presso la classe medica; farmaco probabilmente unico prodotto e commercializzato dalla ditta Zambeletti.

50 anni dopo, la Recordati, alla azienda italiana, distribuiva alla classe medica un altro gettone/medaglia, prodotto non a caso dallo stesso stabilimento Johnson, con il nome di un vecchissimo farmaco a base di cortisone.

Carlo

post-8047-0-18234500-1381468334_thumb.jp

post-8047-0-38237200-1381468357_thumb.jp

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Paramezone è il nome del preparato commerciale Recordati a base di parametasone acetato, principio attivo appartenente alla classe degli ormoni opoterapici glucocorticoidi con le proprietà generali dei corticosteroidi.

Quindi l’oggetto era sicuramente destinato agli addetti ai lavori.

Resta da spiegare il legame con la ‘Pietra del sole’, il monolite azteco del Museo nazionale di antropologia di Città del Messico.

Sull’altra faccia è raffigurato il Calendario Maya che si trova anche sulla medaglia augurale d’argento da me presentata in questa stessa sezione al link

http://www.lamoneta.it/topic/111557-medaglia-augurale/

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Forse un motivo puramente estetico : Pedra del Sol e calendario Maya sono bellissimi e utilizzati più volte al di là del loro significato e contesto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carledo49

La medaglia/gettone gadget ha diametro 72 mm e peso 104 g. E' in bronzo. E' di ottima fattura e l'ho conservato gelosamente in ricordo di tempi un po' più felici (anche perché molto più giovane).

In quel tempo lavoravo proprio per la Recordati e chiesi spiegazioni sulla simbologia e l' attinenza con il farmaco in promozione.

Mi fu risposto che, oltre ad un motivo estetico, il nome Paramezone aveva una certa assonanza con il resto della legenda in lingua spagnola e l'iconografia era solo di buon auspicio in quanto rappresentava il più noto calendario conosciuto, oltre al nostro naturalmente, il quale faceva intendere al paziente che doveva assumere il farmaco ed al medico che lo doveva prescrivere che l'infiammazione e/o le altre patologie cortisonosensibili avevano i giorni contati (o stabiliti con precisione Maya).

Dietro una simile immagine c'era tutto un ragionamento di marketing ben preciso in quanto le aziende non lasciavano nulla al caso. Fu un successone (ma solo per la medaglia :D )

Carlo

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Ciao Carledo : di fatto confermi l'adozione dei simboli per motivi estetici : il secondo significato mi sembra alquanto ermetico e piuttosto' difficile da far passare, come messaggio....In ogni caso, una bella medaglia !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

In quel tempo lavoravo proprio per la Recordati e chiesi spiegazioni sulla simbologia e l' attinenza con il farmaco in promozione.

Chissà se hai conosciuto il dr. Giancarlo Santus, che si è laureato in chimica e tecnologia farmaceutiche nel 1975 a Pavia e ho avuto come allievo nella scuola di specializzazione in farmacia industriale negli anni Ottanta, presso l'attuale dipartimento di Scienza del farmaco.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carledo49

@@apollonia

Ciao Apollonia.

Mi spiace ma il dott. Santus non ho avuto modo di conoscerlo ma se la memoria non mi inganna....credo di averlo sentito nominare a proposito di Ricerca o Sviluppo (ma non sono molto sicuro, è passato troppo tempo).

In azienda, a parte delle sporadiche visite per corsi ed aggiornamenti, le mie frequentazioni sono state piuttosto saltuarie (1980-1982). Il mio lavoro era all'esterno come Informatore Medico nella mia isoletta.

Un cordiale saluto

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

@@apollonia

Ciao Apollonia.

Mi spiace ma il dott. Santus non ho avuto modo di conoscerlo ma se la memoria non mi inganna....credo di averlo sentito nominare a proposito di Ricerca o Sviluppo (ma non sono molto sicuro, è passato troppo tempo).

In azienda, a parte delle sporadiche visite per corsi ed aggiornamenti, le mie frequentazioni sono state piuttosto saltuarie (1980-1982). Il mio lavoro era all'esterno come Informatore Medico nella mia isoletta.

Un cordiale saluto

Carlo

La tua memoria funziona... il dott. Santus è stato direttore del Pharmaceutical Technology R & D della Recordati dal 1990 (anno in cui io sono rientrato a Pavia dopo lo straordinariato presso l'Università di Firenze) al 2001.

Cordialmente,

Giampiero

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Ho già postato in Exonumia come gettoni farmaceutici questi due pezzi d’argento 925 che ripropongo qui perché si possono considerare anche come medaglie pubblicitarie di una ditta e di un prodotto farmaceutico.

La ditta è la Dompè Farmaceutici SpA di Milano (logo in esergo del rovescio) e il farmaco è il Fluifort, mucolitico, fluidificante nelle affezioni dell’apparato respiratorio acute e croniche.

post-703-0-25085200-1382290288_thumb.jpg

post-703-0-10269100-1382290316_thumb.jpg

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carledo49

Penso non fossero le uniche medaglie della Dompè a pubblicizzare il marchio Fluifort.

Ricordo una serie di ritratti di insigni studiosi nel campo della medicina a completamento di questa carrellata di gadget di questa azienda per il mucolitico in questione. Mi pare fossero sei o sette, ma la memoria vacilla e non vorrei confondermi con altre aziende.

Parliamo naturalmente del lancio di un prodotto di oltre 35 anni or sono, quando era prescrivibile dal medico. Da tanti anni è un OTC (farmaco da banco) di libero acquisto senza ricetta.

In pratica avveniva questa procedura: periodicamente l'informatore medico lasciava al medico durante le sue visite cadenzate, oltre al campione del farmaco, una medaglia, fino a completare la gamma. I medici che non avevano tutta la serie, ne facevano richiesta o all'Azienda o all'informatore stesso che in quel giro lo aveva "saltato" per varie cause. Un sistema come un altro per focalizzare l'attenzione sul prodotto in promozione e tenerlo vivo per lungo tempo. Era una pratica estremamente diffusa con una infinità di piccoli gadget, la maggior parte, ricordo, inutili e ridicoli.

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Ti posso assicurare che i gettoni (o medaglie) pubblicitari del Fluifort datati 1966 sono tre, pubblicati con gli altri attinenti alla tematica ‘Storia metallica della TBC’ da Paolo Pitotto. Sono d’argento, pesano ca 5,8 g, hanno un diametro di 24 mm e uno spessore di 1,5 mm. Il rovescio è identico: POST MUCOLYTIC EFFECT 925 * 121 MI Vulcano in eruzione stilizzato/ FLUIFORT in cartella, in cornice quadrata/ logo D. Differiscono per il diritto dedicato a tre eminenti studiosi nel campo della medicina. In particolare:

Carlo Forlanini, illustre clinico (Milano1847 - Pavia 1918), inventore dello pneumotorace artificiale terapeutico che ha guarito tanti tubercolotici.

Bartolomeo Eustachi meglio conosciuto come Eustachio (scritto erroneamente con due C sul gettone), anatomista italiano del 16° sec. che oltre alle varie scoperte teorizzò lo studio della tuba auditiva destra, ricordata tutt’oggi come la Tromba di Eustachio.

Robert Koch, il medico di campagna della Prussia orientale che nel 1882 riuscì a isolare l’agente eziologico detto appunto ‘bacillo di Koch’, scoperta che gli valse nel 1905 il premio Nobèl per la medicina.

L’ultimo è il gettone che manca nella mia raccolta.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Medaglia dell'azienda municipalizzata delle farmacie comunali di Rozzano.

post-703-0-28634700-1385560051_thumb.jpg

D/ Stemma comunale di Rozzano

R/ Croce a smalti del farmacisti in tondo (18 mm di diametro) Nomi di tre farmacie coi rispettivi numeri telefonici

Metallo bianco: 18,41 g , 35 mm.

PS. Il diritto dovrebbe piacere a Corbiniano.

apollonia

Modificato da apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Altro già postato,

di questo illustre personaggio posterò prossimamente la medaglia nella discussione MEDICI, MEDICINA e OSPEDALI

post-13397-0-60349800-1385562464_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Altro DOMPE' - ROBERT KOCH

attachicon.gifKOCH.jpg

Ecco quello che mi manca! Mai visto così prima d'ora. :hi:

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Gettone pubblicitario dell'Artamide, un preparato farmaceutico contro l'artrite e i reumatismi prodotto dalla Wampole Pharmaceutical Co. di Princeton. N. J.

Sul rovescio i nomi in inglese di quattro farmaci: salicilamide, organidina (Guaiafenesin), PABA (acido p-aminobenzoico) e acido ascorbico (Vitamina C).

post-703-0-93280300-1385569766_thumb.jpg

Ottone: 8,91 g, 31 mm.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Corbiniano

Medaglia dell'azienda municipalizzata delle farmacie comunali di Rozzano.

attachicon.gifMedaglia farmacie Rozzano.jpg

(...)

PS. Il diritto dovrebbe piacere a Corbiniano.

apollonia

Confermo! :yahoo:

E ringrazio. :good:

E aggiungo che, siccome questo stemma è stato concesso con D.P.R. del 5.6.1957, la medaglia è molto probabilmente posteriore a questa data.

Forse è degli anni '70-'80, visto che i numeri di telefono sono già a 7 cifre, ma vengono indicati ancora senza prefisso.

L'unica cosa che hahano.gif poco mi convince è il leone leopardito...

...gli hanno messo orecchie da gatto, e muso da cinghiale... 205.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×