Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
sgtred

C.V.L. 11^ Divisone Patria - Resistenza

Risposte migliori

sgtred

Salve a tutti,

un giudizio sulla conservazione e tipologia è gradito.

Se poi volete darmi una mano su come descriverla sul catalogo,di cui ho già personalmente aperto la scheda ;-)

sono ben accetti consigli.

saluti

h6yi.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia

Si tratta di un’onorificenza conferita all’11° Divisione “Patria”, il cui motto è “Senza macchia e senza paura”. CVL sta per ‘Corpo Volontari della Libertà’, la prima struttura di coordinamento generale dei partigiani ufficialmente riconosciuta sia dagli Alleati sia dal governo Badoglio II.

Il tricolore usato dal Corpo recava questa sigla al posto dello stemma sabaudo.

Nello specifico, la divisione “Patria” era comandata dal professor Edoardo Martino (Malerba) e la pagina seguente testimonia l’attività e i meriti di questa formazione patriottica.

post-703-0-78085800-1381482785_thumb.jpg

Notizie sull’apporto delle forze partigiane democristiane alla guerra di liberazione si trovano qui

http://www.storiadc.it/doc/1946_01congr_mattei.html

e alla voce ‘Piemonte’ si hanno ulteriori informazioni sull’attività della divisione “Patria” che operava in questa regione con altre formazioni partigiane.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Più una Croce che una medaglia, è forse tecnicamente la decorazione attinente alla Resistenza più complessa e sofisticata, evidentemente non realizzata con mezzi di fortuna. Non è un caso che molte della medaglie della Resistenza siano state coniate alla fine del conflitto.

L'apporto delle formazioni democristiane fu di gran lunga minoritario rispetto a quelle alle Brigate Garibaldi (P.C.I.), alle formazioni di Giustizia e Libertà (P.d'A.) e alle Brigate Matteotti (P.S.I.).

Una storia a sé quella della Brigata Maiella, che non si rifaceva ai partiti politici rappresentati nel C.N.L e che combatté a fianco degli Alleati, con equipaggiamento inglese, dalla sua nascita alla liberazione di Milano. Gli Inglesi conferirono il grado di Colonnello all'avvocato che comandava la Brigata.

Modificato da sandokan

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×