Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dabbene

Lombardia Quattrino Filippo IV, Milano

Risposte migliori

dabbene
Supporter

Anche per cambiare un po' le tipologie, rivedevo questo quattrino di Filippo IV, Milano, ( 1621 - 1665 ), non è una grandissima moneta, ma credo che sia difficile trovarle in buone conservazioni.

Questa ha un peso di 1,99 gr., moneta comune in rame, probabilmente per la folta capigliatura nel ritratto è successivo al quattrino definito Crippa 27, quello col campo inquartato con l'aquila e la biscia che presenta un ritratto giovanile di Filippo.

Moneta anche questa imitata dalle zecche di Castiglione e Messerano, quindi moneta che comunque gira, circola.

C'è anche una grida del 1661 in cui si parla di consegna di monete basse forestiere e di coniazione di quattrini di nuova impronta per evitare quattrini falsi, forse si parla di questi nuovi quattrini.

D/ PHILIPP IIII REX H

R/ MEDIOLANI DVX ( ET ) C

Rif. Crippa 28, MIR 377

Intanto vediamolo e vediamo se qualcuno vuole aggiungere....

post-18626-0-96104200-1381940120_thumb.j

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Segue dal post precedente il rovescio,

post-18626-0-45592400-1381940234_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parpajola

Si moneta di grande circolazione, difficile trovarla " fresca " sempre molto consunta però a differenza del quattrino che l' ha preceduto ( tondello irregolare, spesso e di piccolo diametro ) con un tondello abbastanza largo.

Non ho mai trovato differenze nelle leggende al D e R di quelle descritte nel post di dabbene.

post-35754-0-46016100-1381960109_thumb.j

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Riguardavo meglio la iconografia di questa moneta che certo non possiamo annoverare tra le importanti e tra quelle per transazioni importanti, però nel suo piccolo è un gioiellino di semplicità e di sintesi.

Il ritratto, che come abbiamo visto per i tratti di un Filippo IV maturo, ci indicano anche una probabile cronologia, e poi questa biscia simbolo dell'identità cittadina di Milano, grande, credo volutamente grande che riempie il rovescio completamente con questo fanciullo che esce dalla bocca, un mix forte di autorità, potere e identità, credo una scelta azzeccata dal coniatore, di sicuro impatto per l'utente effettivo che sicuramente poteva recepire i messaggi che la stessa portava e poi alla fine contava il valore sicuramente, ma anche il messaggio aveva la sua valenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parpajola

Per confermare quanto letto sopra, in questo esemplare molto vissuto comunque sono ben visibili al D il busto del Re e al R il simbolo del Ducato di Milano. Peso gr. 1,95

post-35754-0-89262500-1382037069_thumb.j

Modificato da Parpajola

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

ci sarebbe da far lo studio dei conii o almeno provare a vedere quanti conii ci sono

fossero 20 tutto normale

ma se ne trovassimo solo 4 o 5 allora.......

anche perche` non e` proprio una moneta comune questa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Qui c'è un bel CRONOS 6, 2012,lotto 354, qui abbiamo un bel ritratto di Filippo IV ben evidente nei particolari che denota la sua maturità, baffi e capelli lunghi,

post-18626-0-87174700-1382038549_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Segue da post precedente, forse più che raro, è denominato C da Crippa, forse è moneta che viene comunque offerta nei circuiti d'asta, e che sembra fu coniata comunque dal 1661 al 1665.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parpajola

Una bella imitazione della Zecca di Messerano ( Paolo B. Ferrero Fieschi 1629 - 1667 ) del quattrino di Filippo IIII. La moneta pesa g. 1,73.

Le leggende:

D - P.FE.FL II.P.MEN.N

R - MARCHI.CREP.ET.C

post-35754-0-72829000-1382040126_thumb.j

Notare la grande somiglianza iconografica del D e R con la moneta originale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Con pallino prima di PHILIPP

post-13397-0-66413700-1382049254_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Eh....dovrei avere a disposizione più mi piace, Giancarlone ci ha fatto vedere le due differenti variantine per leggenda, bellissimo tra l'altro il primo ritratto di Filippo IV per questo tipo di moneta !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ambidestro
Supporter

il mio esemplare,niente di eccezionale,ma almeno è in raccolta

post-14651-0-90964300-1382078554_thumb.j

post-14651-0-70812500-1382078564_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Grazie Ambidestro, sono comunque tutti esemplari non in grande conservazione come vedi, forse il primo di Giancarlone esce dalla media, notavo comunque una discreta forma tondeggiante in tutti, poi mi guardo quelli delle Civiche di Milano per vedere un po'.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Nel catalogo delle Civiche Raccolte Numismatiche ben 7 tavole di questa moneta, veramente tante, a una prima osservazione, conservazioni scadenti tranne rarissimi casi, tondeggianti, tosate, leggende raramente complete, il ritratto di Filippo IV quasi mai evidente, credo che volendo si possano fare anche altre osservazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parpajola

Come diceva @@dabbene nelle Civiche Raccolte di Milano sono presenti 124 quattrini di questa tipologia con la biscia al Rovescio, in confronto agli altri reggenti spagnoli sono tanti ( se pensiamo anche ai 196 quattrini con al Rovescio lo stemma inquartato con aquila e biscione ) esemplari. Il fatto che il busto del Re, nella maggioranza dei quattrini, sia quasi invisibile penso sia dovuto al fatto che il tondello fosse un poco bombato e il rovescio era il lato del conio quindi il biscione era più " riparato " dal contatto ed è arrivato a noi in migliori condizioni. Il primo quattrino postato da @@giancarlone come conservazione è superiore alla media.

Nel volume una cosa non capisco, perchè R. Martini ha catalogato il quattrino con il biscione prima del quattrino con lo stemma? come è stato detto nel quattrino con lo stemma il busto di Filippo IV è giovanile ( capelli corti ) mentre in quello con il biscione è adulto con capelli lunghi e pizzo ( presente sulle monete datate dal 1655 in avanti ). Quindi, pur non avendo data su entrambe i tipi quattrini, come mai è stata fatta questa scelta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Si effettivamente hai ragione, come cronologia Crippa non fa una grinza e mi sembra difficile dargli torto su questo....

Mario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parpajola

Riprendo la discussione, per mostrarvi questo quattrino molto particolare nelle leggende del D e R.

In che modo il battitore sia riuscito ad ottenere questo risultato non lo immagino.

D: PHIOLAN IIII . REX. H

R: ILIPP. DIOLANI. DVX. ET. C. ( non è presente la corona sopra la biscia )

post-35754-0-77506300-1399983971_thumb.j

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Diciamo che " le milanesi " del periodo spagnolo ci hanno abituato un po' a tutto......ma questo è veramente incredibile secondo me, è un mix di leggende tra diritto e rovescio....fantastico veramente !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Giusto per informazione Numismatica vi posto questo senza punteggiatura al R/ e con biscione leggermente diverso (più fino e..perlinato?..)

post-25-0-76047300-1411132747_thumb.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×