Jump to content
IGNORED

Avito?


eg1979
 Share

Recommended Posts

La sto seguendo da un po' ma e' difficile valutare considerate la dimensione della moneta, della foto e da quello che si vede dalla scritta...

Inoltre Avito e' conosciuto in pochissimi esemplari...ne ho visti fotografati solamente 4 o 5 per cui ritengo estremamente difficile fare un confronto...

Link to comment
Share on other sites


Non ci sono gli elementi per dirlo, nulla gli vieta d'essere un Giovanni.... questa moneta, se la memoria non mi tradisce, è partita da un venditore ebay italia un paio d'anni fa... ora è finita su ebay usa

Link to comment
Share on other sites


Non ci sono gli elementi per dirlo, nulla gli vieta d'essere un Giovanni.... questa moneta, se la memoria non mi tradisce, è partita da un venditore ebay italia un paio d'anni fa... ora è finita su ebay usa

126583[/snapback]

Mi sa che ti ricordi bene visto che Aistulfus e' italiano.... :)

E' quello che vendeva da Ravenna ed aveva sempre prezzi rarissimi...

Link to comment
Share on other sites


Aistulfus ha monete rarissime e interessanti per gli amanti delle tarde tarde! Però questa sta circolando da un po' troppo tempo... il primo venditore che la mise in vendita era umbro e se non erro la fece periziare dal gruppo numismatico di Gubbio. Lì venne identificata con Avito ma non ho capito su che base.

Link to comment
Share on other sites


Grazie per le informazioni...:)

Guarda...ieri ho scoperto di essermi aggiudicato l'Avitus in asta su Emporium Hamburg...

Appena mi arriva lo posto...speriamo bene visto che la scitta era un po' fuori conio...

Link to comment
Share on other sites


Contaci... :)

E' dieci anni che lo cerco...da quando ho trovato Maggioriano...

E spero di non dover essere deluso ancora visto l'investimento che ho fatto...

Un paio di mesi senza comprare monete almeno visto che stanzio un tot al mese per la numismatica....

Per di piu' le vacanze sono dopodomani...

Link to comment
Share on other sites


Mi viene da ridere perchè anch'io ragiono esattamente come te, vado a budget mensile per fare in modo che una bella passione non si trasformi in una macchina mangiasoldi :D :D

Quando posti la moneta ce la studiamo perbene perchè da quello che ho capito Avito costituisce un problema numismatico non molto diverso da Romoletto.

Al confronto Majorianus fu un imperatore importante e le sue monete ebbero una diffusione più capillare.

Avitus invece venne collocato sul trono dai VIsigoti e il suo pieno riconoscimento si ebbe soprattutto a livello regionalistico in Gallia. Dubito perfino che Roma abba battuto piccoli divisionali in suo nome.

Sarebbe utile sapere dove la moneta è stata rinvenuta!

Link to comment
Share on other sites


Mitico Criv,

allora l'hai beccato Avito??!!!?? :D :D

Grande, metti poi le foto ti prego che in giro non se ne trovano neanche a piangere in cinese.

Però quel tipo su Ebay ha veramente cose rarissime, come fa??? :blink: :blink:

Link to comment
Share on other sites


Preso :) :) :) Al prezzo di un sesterzio raro.... :blink:

Speriamo solo che sia lui, come l'hanno periziato su Emporium Hamburg...

Altrimento lo rispedisco indietro....

Link to comment
Share on other sites


  • 3 weeks later...

Ecco...come promesso lo posto...

Sinceramente pensavo peggio...

E' RIC(X) 2413

D DN AVIT-VS Busto diademato a destra

R VICTORIA AVG Vittoria con corona e palma

Il ritratto e' simile a quello fotografato...

post-1909-1150315266_thumb.jpg

ps Scusate la scarsa qualità della foto ma sono appena arrivato da una trasferta e la luce e' quello che e'..

Link to comment
Share on other sites


No..non sono liscie ne' una ne' l'altra...

Quella che ho postato e' stata pulita male perche' in alcuni punti hanno asportato leggermente la patina ma i rilievi posso assicurarti che ci sono

Sono AE4 seconda metà del V secolo...non si puo' pretendere i rilievi di un sesterzio di Nerone...

In un grammo di metallo e in 10 mm di tondello rilievi pazzesci li ho visti raramente...

Link to comment
Share on other sites


No..non sono liscie ne' una ne' l'altra...

Quella che ho postato e' stata pulita male perche' in alcuni punti hanno asportato leggermente la patina ma i rilievi posso assciuarti che ci sono

Sono AE4 seconda metà del V secolo...non si puo' pretendere i rilievi di un sesterzio si Nerone...

In un grammo di metallo e in 10 mm di tondello rilievi pazzesci li ho visti raramente...

131329[/snapback]

eh già... certi commenti mi fanno cadere le braccia

Link to comment
Share on other sites


Ciao Criv,

Sebbene interessatissimo a questo periodo storico mi tengo alla larga dalle monete,

e questa è l'ennesima occasione in cui mi sento felice della scelta :(

Si, Potrebbe essere Avito, secondo me per i seguenti e veloci motivi (un po' troppo empirici):

L' "US " al dritto ci fa escludere giovanni e valentiniano III perchè date le dimensioni delle lettere, non ci può entrare Valentinianus

Il faccino è diverso dagli standard di valentiniano III

La vittoria al rovescio non è ancora squadrata come negli AE4 di Majorianus

.....Allora per esclusione, dato che lo stile generale è quello di metà secolo dico Avito

Tuttavia la certezza, dato anche il tipo di rovescio, ci verrebbe solo dalla legenda del dritto, e purtroppo l'indizio decisivo manca.

Per come sono fatto io, Un'attribuzione di avito fatta sulla scorta di considerazioni statistiche, mi farebbe IMPAZZIRE.

Caro Criv, per favore, dimmi che il perito ha trovato un indizio più sicuro che ora mi sfugge :unsure:

Link to comment
Share on other sites


Apo, ti dico tutto quello che so...

Un paio di anni fa Emporium Hambourg aveva già venduto un Avito. Avevo fatto l'offerta..alta..piu' di un milione e mezzo delle vecchie lire mi pare ma l'avevo cannata di brutto..non aggiudicandemela.

Io ritengo che il confronto l'abbiano fatto anche con il pezzo che già avevano avuto fra le mani e magari, ma sono solo supposizioni, potrebbero arrivare dallo stesso ritrovamento.

Confrontando i ritratti con il RIC mi sento di dire con una buona certezza che e' Avito.

Lo stile dei caratteri, della Vittoria del rovescio e della moneta nel suo complesso e' molto tarda. In effetti il RIC 2413 ha un ritratto con la fisionomia moolto simile...

La lunghezza della legenda lascia poche interpretazioni da come e' spezzata, dalla quantità di lettere che potrebbero "entrare" nella moneta vista la dimensione dei caratteri.

Ho fatto vedere la moneta ad un amico che gira per le aste di Germania e Svizzera, oltre ad essere un grande esperto di monetazione antica e mi ha detto che e' Avito.

Maggioriano e' molto piu' grande come dimensioni avvicinandosi come dimensioni del tondello ad un AE3 e come hai scritto giustamente lo stile della Vittoria e' diverso...

L'unica legenda corta di questo periodo oltre ad Avito e' un Valentiniano III , DN VALEN, ma qua si legge chiaramente VS.

Certo...non e' l'Avitus apparso sull'asta Leo Benz di Lanz come conservazione e come stile....

Link to comment
Share on other sites


PS:

Sono sicuro che il perito s'è basato sul fatto che la legenda è fratturata così [AVIT]-US

mentre per majoriano la legenda non è previsto che si rompa su "US"

L'indizio sarebbe anche sufficiente ma possiamo fidarci con tutte le forme contratte e varianti di legenda che circolarono verso la fine del regno di ValeIII?

Link to comment
Share on other sites


PS:

Sono sicuro che il perito s'è basato sul fatto che la legenda è fratturata così [AVIT]-US

mentre per majoriano la legenda non è previsto che si rompa su "US"

L'indizio sarebbe anche sufficiente ma possiamo fidarci con tutte le forme contratte e varianti di legenda che circolarono  verso la fine del regno di ValeIII?

131343[/snapback]

io credo sia proprio Avito. Il ritratto è diverso da quello di Vale III e la posizione delle lettere mi pare inequivocabile

Link to comment
Share on other sites


Ho controllato come si spezza la legenda del rovescio..

VICTOR-IA AVG spezzata cosi' Valentiniano III secondo il RIC non l'ha coniata.

Le legende del diritto brevi con la Vittoria al rovescio sono ammesse solamente per RIC 2152-2154-2156 ma si spezzano diversamente

Ma ho trovato l'elemento distintivo...

In RIC 2413 Avitus nel campo del rovescio c'e' una S...ebbene in quella che ho postato si vede chiaramente... :) Non e' prevista per il rovescio della Vittoria in Valentiniano III.

Su questo penso si sia basato il perito.

Link to comment
Share on other sites


Analiticamente, senza basarsi su giudizi stilistici, Dev'essere lui, soprattutto per la legenda e il discorso che c'è dietro....e per L'S (ottimo indizio sebbene a volte compaia e scompaia senza che il RIC se ne accorga...)

Controlla che si possano escludere anche il Marciano RICX2303, e il libio severo Intorno a RICX2714. Forse straparlo, data l'ora, ma verifica.

Sono piccoli dubbi che ho.

Allora..... passi l'angelo e dica amen :D

ma che fatica ste tarde-tarde :blink:

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.