Jump to content
IGNORED

LA MONETA COME MEZZO DI PROPAGANDA POLITICA


Recommended Posts

  • Replies 54
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • King John

    23

  • Saturno

    7

  • stf

    7

  • donax

    6

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ma la televisione al tempo dei Romani non c’era e allora gli imperatori per farsi propaganda usavano quello che c’era: la moneta. Ottaviano Augusto, ad esempio, mette in campo tutta una serie di tip

Benvenuti alla puntata di PORTAM AD PORTAM di questa sera, ospite straordinario l’imperatore AUGUSTO, conduce BRUNO TACITO VESPONIO… Ve l’immaginate?

Si, inizio con questa moneta della DDR del 1953: al rovescio c'è un martello, compasso e spighe di grano. La DDR vuole presentarsi come lo Stato degli operai, contadini e intellettuali.....

Posted Images

King John

Ma la televisione al tempo dei Romani non c’era e allora gli imperatori per farsi propaganda usavano quello che c’era: la moneta.

Ottaviano Augusto, ad esempio, mette in campo tutta una serie di tipi e di raffigurazioni che hanno la funzione specifica di legittimare la propria posizione di princeps all’interno dello stato romano. Come su questa denario su cui è acclamato da due soldati.

post-37078-0-64431100-1383861513_thumb.j

Edited by King John
Link to post
Share on other sites

King John

Che ne dite di fare una carrellata di monete con immagini particolarmente significative dal punto di vista propagandistico?

Monete che esprimono particolarmente bene i valori propugnati da una certa forma di potere ed i meriti che tale potere si attribuisce?

Link to post
Share on other sites

Saturno

Si, inizio con questa moneta della DDR del 1953: al rovescio c'è un martello, compasso e spighe di grano. La DDR vuole presentarsi come lo Stato degli operai, contadini e intellettuali.....

post-3438-0-67058100-1383896967_thumb.jp

post-3438-0-84964800-1383896976_thumb.jp

Link to post
Share on other sites

King John

Si, inizio con questa moneta della DDR del 1953: al rovescio c'è un martello, compasso e spighe di grano. La DDR vuole presentarsi come lo Stato degli operai, contadini e intellettuali.....

Dal punto di vista delle strategie comunicative l'emblema della DDR è molto efficace perchè comunica che è un'entità politica supportata dalle principali realtà economiche del Paese: l'agricoltutra (rappresentata dalle spighe di grano), l'industria (il martello), il terziario, i professionisti e gli intellettuali (rappresentati dal compasso).

Link to post
Share on other sites

Rimanendo in tema.

1 Rublo 1924

Questa moneta rappresenta in pieno lo stile artistico che stava nascendo proprio in quegli anni, il Realismo Socialista

Furono coniate anche altre 2 monete in stile, il 50 Copechi d'argento e la moneta d'oro da 10 Chervonets, praticamente dei manifesti su moneta.

al dritto in legenda

ПРОЛЕТАРИИ ВСЕХ СТРАН, СОЕДИНЯЙТЕСЬ!

Lavoratori di tutto il mondo, Unitevi!

Al rovescio

Sulla sinistra due proletari, uno anziano e l'altro più giovane, il più anziano con la barba si poggia su uno strumento da lavoro e tiene una falce nella mano sinistra, sullo sfondo una fattoria agricola. Il giovane tenendogli un braccio sulla spalla punta il dito al futuro e gli mostra "Il sol dell'avvenir" che sorge dai monti, ai piedi un edificio industriale. Il giovane proletario sta dicendo al vecchio che la futura grandezza dell'URSS verrà attraverso l'industrializzazione.

post-7743-0-02812100-1383917747_thumb.jp

post-7743-0-49059500-1383917802_thumb.jp

Link to post
Share on other sites

King John

Rimanendo in tema.

1 Rublo 1924

Questa moneta rappresenta in pieno lo stile artistico che stava nascendo proprio in quegli anni, il Realismo Socialista

Furono coniate anche altre 2 monete in stile, il 50 Copechi d'argento e la moneta d'oro da 10 Chervonets, praticamente dei manifesti su moneta.

al dritto in legenda

ПРОЛЕТАРИИ ВСЕХ СТРАН, СОЕДИНЯЙТЕСЬ!

Lavoratori di tutto il mondo, Unitevi!

Al rovescio

Sulla sinistra due proletari, uno anziano e l'altro più giovane, il più anziano con la barba si poggia su uno strumento da lavoro e tiene una falce nella mano sinistra, sullo sfondo una fattoria agricola. Il giovane tenendogli un braccio sulla spalla punta il dito al futuro e gli mostra "Il sol dell'avvenir" che sorge dai monti, ai piedi un edificio industriale. Il giovane proletario sta dicendo al vecchio che la futura grandezza dell'URSS verrà attraverso l'industrializzazione.

Questa moneta è bellissima. Ne ho anch'io un esemplare ed è tra le mie preferite della collezione.

Link to post
Share on other sites

Che strumento sarà: un frangizolle?

Io ce l'ho nell'avatar :)

Secondo me si può essere un erpice, potrebbe anche essere una sega a telaio, ma non è un attrezzo utilizzato dai contadini...

Link to post
Share on other sites

Questa invece una moneta del Mozambico, l'emblema dice tutto.

L'emblema del Mozambico, adottato il 2 novembre 1990, è composto da una ruota dentata dorata (che simboleggia la ricchezza industriale) circondata da una pianta di mais e una di canna da zucchero (che rappresentano la ricchezza agricola). In alto è presente una stella rossa che rappresenta il socialismo.

All'interno dell'ingranaggio è possibile riconoscere un libro, una zappa ed un Kalashnikov che simboleggiano rispettivamente l'istruzione, la produzione e l'indipendenza. Il sole in fondo allo stemma rappresenta la speranza di una vita migliore.

post-7743-0-18671000-1383932597_thumb.jp

Link to post
Share on other sites

Questo invece il 5 Francs de Petain, anche qui emblema e legenda parlano direttamente alle masse.

Dite addio a Liberté, Égalité, Fraternitè e dite addio anche alla gloriosa Republique da oggi vivete nello Stato Francese delllo Chef del Etat Petain ed il nuovo motto è Travail, Famille, Patrie.

Via anche l'emblema repubblicano per far posto alla Francisca, l'antica ascia gallica, lo stemma ricorda quello del Fascismo italiano.

per loro fortuna è durato poco....

post-7743-0-84962700-1383933435_thumb.jp

Edited by donax
Link to post
Share on other sites

Si, inizio con questa moneta della DDR del 1953: al rovescio c'è un martello, compasso e spighe di grano. La DDR vuole presentarsi come lo Stato degli operai, contadini e intellettuali.....

In generale si, ma in particolare quello era il simbolo del piano di programmazione economica quinquennale.

Link to post
Share on other sites

petronius arbiter

Se parliamo dei "meriti" che il potere si attribuisce, pochi sono più grandi di quello di aver "liberato" :unsure: un'intera nazione.

L'ITALIE DELIVREE A MARENGO

post-206-0-07521000-1383938306_thumb.jpg

petronius oo)

Link to post
Share on other sites

eliodoro

Ciao, andiamo sul classico della rivoluzione, da ragazzetto la comprai

m5pdQc23gSwy7RxTCWR5lKg.jpg

La moneta riprende la famosissima foto fatta da Alberto Korda al Che durante il funerale per le circa cento vittime dell'esplosione della nave Coubre

Edited by eliodoro
Link to post
Share on other sites

Questo invece il 5 Francs de Petain, anche qui emblema e legenda parlano direttamente alle masse.

Dite addio a Liberté, Égalité, Fraternitè e dite addio anche alla gloriosa Republique da oggi vivete nello Stato Francese delllo Chef del Etat Petain ed il nuovo motto è Travail, Famille, Patrie.

Via anche l'emblema repubblicano per far posto alla Francisca, l'antica ascia gallica, lo stemma ricorda quello del Fascismo italiano.

per loro fortuna è durato poco....

Questa moneta ha una storia interessante. Coniata inizialmente in 13 milioni di pezzi, non è mai entrata in circolazione. Infatti l'intero carico fu requisito dai tedeschi in una nave. Questo perchè il nichel di cui erano fatte era importante per l'industria bellica (per questo la maggior parte delle monete della WWII sono coniate in zinco, alluminio o acciaio). La nave fu attaccata dagli Inglesi e parte delle monete (circa 50000) furono recuperate successivamente dai fondali mentre le altre vennero distrutte. Pertanto è molto rara. E l'unica moneta del regime di Vichy con un facciale da 5 fr. e l'unica che raffigura il maresciallo Petain.

Link to post
Share on other sites

Dal punto di vista delle strategie comunicative l'emblema della DDR è molto efficace perchè comunica che è un'entità politica supportata dalle principali realtà economiche del Paese: l'agricoltutra (rappresentata dalle spighe di grano), l'industria (il martello), il terziario, i professionisti e gli intellettuali (rappresentati dal compasso).

Oltre a quelle con la spiga e il compasso e martello, ci sono altre monete della DDR che raffigurano la spiga (agricoltura) e la ruota dentata (industria):

17.jpg18.jpg

Questa invece raffigura solo un soggetto industriale

57.jpg58.jpg

Link to post
Share on other sites

King John

Grazie per le bellissime monete che avete postato: metterei "mi piace" a tutti ma li ho finiti per oggi. Le monete sono così, hanno un fascino tutto loro, ti catapultano in un'epoca o in un paese lontano più di ogni altra cosa.

Vi faccio ora ammirare il mitico penny di Re Edoardo con la sua bellissima rappresentazione della potenza inglese sui mari.

post-37078-0-94866900-1383950777_thumb.j

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.