Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
magellano83

Abbonamento Archivi INASTA

Recommended Posts

magellano83

ho appena ricevuto una mail da Inasta dove mi viene comunicato che il mio abbonamento archivio annuale (??? mai fatto abbonamenti ) è scaduto e che per rinnovarlo devo versare 15 euro...(???)

qualcuno di voi ha ricevuto la stessa e.mail e saprebbe spiegarmi cosa è?? ...dovrei pagare 15 euro per poter visualizzare l'archivio d'aste di Inasta?? ho capito giusto??

senza parole.... :nea:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inasta

Buongiorno,

i nostri archivi sono a pagamento già da diverso tempo. L'abbonamento annuale è di € 15. A nostro parere non ci sembra una cifra eccessiva per offrire un database di ricerche tra oltre 50 aste e relative foto e prezzi di aggiudicazione. Può essere capitato che qualche utente abbia usufruito dell'abbonamento per un tempo più lungo dell'anno previsto e quindi nei giorni scorsi è stata mandata una mail a tutti coloro a quali era scaduto l'abbonamento per avvisarli. Se avesse bisogno di ulteriori informazioni non esiti a contattarci a info@inasta.com

Cordiali saluti

Inasta Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

TIBERIVS

ho appena ricevuto una mail da Inasta dove mi viene comunicato che il mio abbonamento archivio annuale (??? mai fatto abbonamenti ) è scaduto e che per rinnovarlo devo versare 15 euro...(???)

qualcuno di voi ha ricevuto la stessa e.mail e saprebbe spiegarmi cosa è?? ...dovrei pagare 15 euro per poter visualizzare l'archivio d'aste di Inasta?? ho capito giusto??

senza parole.... :nea:

Anch'io ho ricevuto la stessa e-mail.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

magellano83

mi permettà di esprimere un mio parere, ha ragione nel dire che 15 euro non sono una cifra eccessiva per nessuno ma sinceramente non capisco la Vostra politica:

1) io collezionista sono il vostro pane (come per tutte le case d'asta), se non esistessi Voi non esistereste

2) io collezionista pago una commissione ad ogni eventuale aggiudicazione compresi gli eventuali invenduti;

3) io collezionista per risparmiare almeno i costi di spedizione sulle aggiudicazioni una tantum (visto che non a tutte le aste un collezionista riesce a portare a casa qualcosa) ho rinunciato al Suo catalogo cartaceo

4) Lei casa d'aste risparmia nel non mandarmi il catalogo cartaceo ed adesso mette anche l'archivio delle aggiudicazioni a disposizione di me collezionista solo a pagamento di 15 euro annui

alla luce di tutto ciò quindi mi dica....per quale motivo io collezionista dovrei ancora interessarmi di fare acquisti presso Lei casa d'aste se alla fine non dimostra particolare interesse in me collezionista e non mi offre niente in cambio??

Edited by magellano83
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inasta

Pe riprendere i suoi punti della domanda:

1) concordo

2) penso che per ogni lavoro svolto ci debba essere un corrispettivo, sia per le aste che per ogni tipologia di prestazione lavorativa;

3) la rinuncia al catalogo è compensata dal risparmio sulle spese di spedizione. Non so in quanti abbiano dato questa possibilità ai clienti. Inoltre facendo aste per corrispondenza con anche lotti da pochi euro penso che questa scelta possa incentivare a fare acquisti anche minimi per chi ha scelto di non ricevere il catalogo e quindi non paga le spese di spedizione;

4) sulla prima parte ho risposto sopra (l'interesse è reciproco), sulla seconda era già stato aperto un post anni fa dove avevamo spiegato le motivazioni di questa scelta e cioè che mantenere online 50 e più aste con gli archivi consultabile e le relative foto comporta un lavoro costante e relativi costi. Quanti altri offrono gratuitamente la possibilità di fare ricerche nelle aste passate? Mi sembra che anche altri abbiano introdotto una sorta di abbonamento.

Quanto alla sua conclusione mi sembra alquanto ingenerosa, sentirsi accusare di non dimostrare un particolare interesse verso i collezionisti non corrisponde alla nostra politica aziendale. Riteniamo i clienti il nostro bene più prezioso e cerchiamo sempre di adoperarci per poter svolgere il nostro lavoro al meglio, andando incontro alle innumerevoli richieste che quotidianamente riceviamo. Con questo possiamo sempre migliorare, ed infatti con diversi utenti c'è un costante scambio di mail con suggerimenti vari che teniamo nella massima considerazione. Di conseguenza non ci sembra di non offrire nulla ai nostri clienti.

Cordiali saluti

Inasta Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

erademo
Supporter

concordo con magellano83;

anche io ho aderito alla rinuncia del catalogo cartaceo in cambio del risparmio delle spese di spedizione; questo perchè mi sembrava corretto nei confronti della casa d'asta in quanto vista al tipologia dei miei interessi le miei aggiudicazione avvengono una o due volte l'anno e ho permesso, nel mio piccolo, di far risparmiare la casa d'aste.

Certo che la casa d'asta potrebbe ulteriormente incentivare i collezionisti fornendo un servizio di ricerca dello storico (servizio che alla casa d'asta costerebbe praticamente zero in quanto son dati storici che vengono automaticamente aggiornate con i dati delle aste effettuate) con il vantaggio di fidelizzare meglio i collezionisti in quanto avrebbero più motivi per frequentare il sito ed avere una migliore reputazione della casa d'aste fornente il predetto servizio.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

magellano83

anche io ho un sito internet per la mia azienda che gestisco personalmente e lo aggiorno con le novità quando necessario e sinceramente aldilà del costo annuo di mantenimento non rilevo nessun tipo di costo extra nel tenere archiviato nella pagina web i dati gia inseriti precedentemente

anche il nostro forum ha un bellissimo catalogo di cui anche io mi occupo ed è sempre aggiornato con qualsiasi risultato d'asta di tutte le case d'asta, non mi pare che venga però fatto pagare una quota per accedere a tali dati, sono a disposizione di tutti noi appassionati che quando vogliamo e se possiamo doniamo contributi volontari per il mantenimento del sito

quindi ripeto, personalmente reputo errata la Vostra scelta di far pagare un'archivio di risultati d'asta e di privare il collezionista di accedere liberamente a dati essenziali per la propria raccolata ma ognuno è libero di fare le proprio scelte in base ai propri bisogni, spero solo che il prossimo passo non sia quello di dover pagare anche per poter visionare sul sito un'eventuale asta in corso

Edited by magellano83
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inasta

Accettiamo le sue critiche e come sempre le teniamo nella massima considerazione. Non abbia timori per il futuro che la consultazione online sarà sempre gratuita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marco D'ambrosio

non vedo il motivo di queste "critiche" loro sono commercianti e come ogni commerciante o lavoratore lo scopo è di portare soldi a casa,mica di far contenti gli altri,quella è una ONULS

non sono un esperto di internet,ma credo che lo spazio che si occupa si paga,un conto è avere 13 pagine un conto 13000 pagine.

comunque non volevo "criticare" nessuno era solo un pensiero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

erademo
Supporter

non vedo il motivo di queste "critiche" loro sono commercianti e come ogni commerciante o lavoratore lo scopo è di portare soldi a casa,mica di far contenti gli altri,quella è una ONULS

non sono un esperto di internet,ma credo che lo spazio che si occupa si paga,un conto è avere 13 pagine un conto 13000 pagine.

comunque non volevo "criticare" nessuno era solo un pensiero.

in realtà non è questione di "pagine" in quanto loro quei dati li hanno a prescindere, la "pagina" è la stessa della ricerca nell'ultima asta in corso. . . la possibilità di andare indietro è fondamentalmente un flag (o per dirla in altra parole un interruttore) che dice quanto indietro andare.

la discussione verte sul fatto di quanti servizi dovrebbero fornire ai collezionisti che pagano una percentuale per ogni acquisto e qui ognuno avrà la propria opinione, ma non spendono di più se lasciano vedere più aste.

per evitare che chi non acquista mai usufruisca gratuitamente di un servizio, potrebbero almeno permettere a chi si è aggiudicato un lotto un periodo di 6/12 mesi di uso dell'archivio generale così che chi ha pagato una commissione riceve un servizio completo.

Edited by erademo

Share this post


Link to post
Share on other sites

magellano83

Le critiche molte volte sono più costruttive di un silenzio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff

Io ho sempre problemi a ricevere la mail di inasta e quindi a me non è arrivato l'avviso ma confermo che anche a me non funziona piú :cry:

Indubbiamente la mossa è del tutto legittima. Non conosco i costi relativi all'erogazione di tale servizio che immagino richieda un bel po' di banda se lasciato libero e, purtroppo, in Italia la banda si paga cara. Ho il sospetto che i potenziali ricavi siano comunque una cifra relativamente modesta e di conseguenza mi associo alla richiesta di erademo sul valutare di prolungare il periodo a chi ha fatto acquisti od offerte; anzi forse andrei oltre e abolirei la possibilità di acquistarlo che mi sembra un po' un boomerang dal punto di vista dell'immagine.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veridio

Francamente la cosa mi ha disturbato.

Soprattutto perchè compro da loro in modo costante. E l'andare sul loro sito era un piacere.

Altre proposte sicuramente non mancano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

magellano83

Oltre che un boomerang dal punto di vista dell'immagine potrebbe esserlo anche sul piano economico...se tanti collezionisti vista negata la possibilità di poter accedere all'archivio se non a pagamento tornassero a volere il catalogo cartaceo che comunque é gratuito per inasta sarebbe sicuramente un costo maggiore

Share this post


Link to post
Share on other sites

lopezcoins

Mi è arrivata oggi una mail da Inasta per informarmi che tutti gli archivi delle loro aste saranno fruibili gratuitamente a partire da giovedì 28 novembre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

lopezcoins

Ho appena controllato e posso già visualizzare tutti i lotti delle aste passate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fadius

Mi è arrivata oggi una mail da Inasta per informarmi che tutti gli archivi delle loro aste saranno fruibili gratuitamente a partire da giovedì 28 novembre.

Iniziativa lodevole, complimenti ad Inasta!

Share this post


Link to post
Share on other sites

magellano83

Anche io ho ricevuto la comunicazione...mi fa piacere che siano tornati sui loro passi e che l'archivio torni nuovamente a disposizione di tutti gratuitamente :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

maxxi

ho ricevuto anche io l'e-mail di inasta dove mi comunica la fruibilità gratuita dell'archivio,

questo mi sembra un chiaro messaggio che i clienti sono tenuti in considerazione,

ottimo inasta :clapping:

e un grazie a magellano83 per avere sollevato il problema! :good:

Edited by maxxi

Share this post


Link to post
Share on other sites

ziopaperone

Buonasera a tutti.

Email ricevuta. Archivi già consultabili.

Bravissima Inasta; iniziativa che apprezzo moltissimo.

Ho fatto diversi acquisti da loro, li ho sempre trovati molto corretti e questa loro decisione, di lasciare gli archivi delle aste passate consultabili, avvalla la fiducia che riponevo in loro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

erademo
Supporter

ho appena ricevuto una mail che annuncia che in occasione del lancio del nuovo eshop mettono a disposizione dal 28 Novembre gli archivi delle precedenti aste; inoltre segnalano un "tip" per ingrandire le immagini delle monete.

mi sembra che solo pochi giorni fa c'è stata una discussione sull'argomento e che la casa d'asta abbia recepito il sentimento della maggioranza.

credo che questo sia un ottimo servizio fornito che migliora sicuramente, almeno per me, l'immagine della casa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marfir
Supporter

Ottima iniziativa, questo vuol dire considerazione per i clienti.

Saluti Marfir.

Share this post


Link to post
Share on other sites

TIBERIVS

Discussione DOPPIA, è già da giorni che c'è ne è una uguale, basterebbe leggere il forum prima di scrivere..... cose gia dette da altri

TIBERIVS

Share this post


Link to post
Share on other sites

mr_palanca

Confermo la ricezione del msg di Inasta e mi complimento con la loro decisione.

Sicuramente il periodo aiuta noi collezionisti ad ottenere sempre di più dalle case d’asta a patto che

La richiesta sia condivisa da molti.

Sul 2 punto di magellano83 però non mi trova d’accordo, non dimentichiamo che le case d’asta esistono anche per via dei molti commercianti sia italiani che esteri che partecipano alle stesse.

Sarei curioso di sapere, anche se sarà molto difficile , il “ peso economico “ delle aggiudicazioni tra commercianti e collezionisti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.