Jump to content
IGNORED

Moneta Costantino?


Recommended Posts

aureliotiburzio

Qualcuno mi può aiutare? Le monete romane non sono il mio campo, ma ho preso questa moneta a un mercatino dell'antiquariata per 20 euro. Su Internet non sono riuscito a ritrovarla per l'opportuna identificazione, ve ne sono simili ma mai uguali. Le mie domande a questo punto sono:

- è originale?

-valore?

Grazie a chi mi fornirà una corretta identificazione.

post-38424-0-74102400-1385669661_thumb.j

post-38424-0-98464500-1385670139_thumb.j

Link to post
Share on other sites

profausto

Siscia

RIC VII 216 Constantine II AE3. 337-340 AD. CONSTANTINVS IVN NOB C, laureate head right / PROVIDENTIAE CAESS, campgate with two turrets, star above, eSIS double crescent in ex. Text _siscia_RIC_vII_216.th.jpg

Link to post
Share on other sites

aureliotiburzio

Siscia

RIC VII 216 Constantine II AE3. 337-340 AD. CONSTANTINVS IVN NOB C, laureate head right / PROVIDENTIAE CAESS, campgate with two turrets, star above, eSIS double crescent in ex. Text _siscia_RIC_vII_216.th.jpg

Grandioso! Sei un mostro. Dalle indicazioni nel TEXT credo di averla pagata un pò troppo. Ammesso che sia originale. La tua valutazione in merito?

Link to post
Share on other sites

profausto

Grandioso! Sei un mostro. Dalle indicazioni nel TEXT credo di averla pagata un pò troppo. Ammesso che sia originale. La tua valutazione in merito?

..Beh ! effettivamente ..... 5/6 euro in meno avresti potuto risparmiare, ma quando si trova in una conservazione piu' che collezionabile, ne vale la pena...

Link to post
Share on other sites

aureliotiburzio

Qualcuno mi può aiutare? Le monete romane non sono il mio campo, ma ho preso questa moneta a un mercatino dell'antiquariata per 20 euro. Su Internet non sono riuscito a ritrovarla per l'opportuna identificazione, ve ne sono simili ma mai uguali. Le mie domande a questo punto sono:

- è originale?

-valore?

Grazie a chi mi fornirà una corretta identificazione.

..Beh ! effettivamente ..... 5/6 euro in meno avresti potuto risparmiare, ma quando si trova in una conservazione piu' che collezionabile, ne vale la pena...

Ma la epsilon sul retro, indica la zecca?

Link to post
Share on other sites

profausto

Ma la epsilon sul retro indica forse la zecca? Ed anche il double crescent indicato nel Text della tua risposta, è sempre riconducibile al luogo di coniazione?

si la zecca è SIS (Siscia) officina :Greek_epsilon: - doppio crescente

Link to post
Share on other sites

aureliotiburzio

si la zecca è SIS (Siscia) officina :Greek_epsilon: - doppio crescente

Quindi la epsilon sta per officina, e il doppio crescente anche. Scusa la mia ignoranza ma la monetazione romana non l'ho mai approfondita. E'troppo sapere anche cosa significano le altre scritte?

CONSTANTINUS IVN NOB C - PROVIDENTIAE CAESS.

Link to post
Share on other sites

profausto

Quindi la epsilon sta per officina, e il doppio crescente anche. Scusa la mia ignoranza ma la monetazione romana non l'ho mai approfondita. E'troppo sapere anche cosa significano le altre scritte?

CONSTANTINUS IVN NOB C - PROVIDENTIAE CAESS.

CONSTANTINVS IUNIOR NOBILISSIMUS CAESAR

PROVIDENTIAE CAESARUM

Link to post
Share on other sites

Exergus

Ma la epsilon sul retro indica forse la zecca? Ed anche il double crescent indicato nel Text della tua risposta, è sempre riconducibile al luogo di coniazione?

La zecca si trovava nella città di SIScia, l'attuale Sisak in Croazia. All'epoca erano attive cinque officine di zecca così riportate in esergo:

prima=A, seconda=B, terza= :Greek_Gamma: , quarta= :Greek_Delta: , quinta= :Greek_epsilon: ; questa denominazione vale per questa città e per questo periodo, generalmente (non sempre) veniva usata dalle zecche orientali. Di questa tipologia per Costantino II si ha evidenza solo della quarta e della quinta officina, la più rara (purtroppo per te) è quella della quarta.

Il doppio crescente indica, probabilmente, un segno per distinguere le varie emissioni e tener conto della tiratura, se non sbaglio questo carattere è stato usato solo a Siscia, quindi, in questo caso, se la moneta fosse stata malmessa e questo sarebbe stato lunico carattere leggibile, si sarebbe potuto risalire comunque alla zecca di emissione.

Per la precisione la tua moneta è databile al 328-329 d.C., molto ben conservata per la tipologia

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.