Jump to content
IGNORED

Codice civile.


Recommended Posts

legioprimigenia

  1. si annullabili! pero' e' discorso complesso quello dell'acquisto on line in quanto, spesso, utente minore e venditore professionale entrano in contatto senza che il minore venga identificato come tale, magari perche' dichiara il falso! in tal caso i genitori in alcuni casi non hanno ottenuto rimborsi ed i contratti sono stati considerati validi con obbligo per i genitori degli stessi che non hanno vigilato!

Link to post
Share on other sites

bizerba62

Non so quanto, in concreto, il problema del minore su eBay sia rilevante.

Intanto, precisato che il minore non può registrarsi legalmente su eBay, i casi che si possono ipotizzare sono due:

- minore che opera su eBay utilizzando le credenziali di un maggiorenne che glielo consente o al quale il minore ha carpito clandestinamente le credenziali.

In questo caso, almeno in apparenza, chi opera su eBay non è il minore ma il titolare delle credenziali, il quale dovrà rispondere delle transazioni compiute a suo nome dal minore;

- minore che si registra su eBay con dati anagrafici falsi (quanto meno fornendo al sistema una falsa data di nascita...), operando sia come venditore che come compratore.

In questo caso, non sottovaluterei la portata dell'art. 1426 del codice civile ("Raggiri usati dal minore"), che stabilisce che "Il contratto non è annullabile, se il minore ha con raggiri occultato la sua minore età; ma la semplice dichiarazione da lui fatta di essere maggiorenne non è di ostacolo all'impugnazione del contratto".

Laddove il contratto, a mente della predetta norma, non fosse annullabile, ne risponderà sempre chi ha la legale rappresentanza del minore.

In concreto però, credo che quando su eBay sorgano controversie di questa natura, si faccia prima ad annullare di comune accordo la transazione e buona notte suonatori.

L'occasione sarà al più propizia per lasciare al minore un "ricordo indimenticabile" delle sue "prodezze" da adulto.

Saluti.

M.

Edited by bizerba62
Link to post
Share on other sites

Tutto vero quello che affermate, ma nella pratica quanti sanno realmente se a vendere o comprare sia, in realtà, un minore ?

non voglio andare fuori dal ragionamento che ho iniziato e cioè che il Codice Civile dà qualche spunto di luce ( a patto che le proprietà siano chiare e non fumose), ma oggi i minorenni hanno anch'essi la carta di credito (per chi può permettersela ) basta essere accompagnati quando la si va a fare.

https://postepay.poste.it/faq.html al punto 2.

Dopodichè operare è un gioco da.....ragazzi ! :shok:

Quindi come si fa se io acquisto o vendo monete online ? non ho la possibilità di controllare l'età dell'acquirente o del venditore.

Così come non posso sapere se chi vende/compra sia minorenne, non punibile (secondo me) per compravendite di monete vietate, così non ho la possibilità di sapere se una moneta rientra in un discorso di bene dello Stato invendibile allorquando si consente il commercio su internet tra privati ( case d'asta escluse e negozi che rilasciano ricevuta esclusi).

Il consiglio che avete dato di non comprare su mercati online tra privati che non offrono garanzie è senz'altro la migliore soluzione, ma anche privarsi della possibilità di fare un buon acquisto, a causa di leggi fumose, và contro il mio diritto di essere proprietario di qualcosa che a me piace.

Link to post
Share on other sites

bizerba62

"Tutto vero quello che affermate, ma nella pratica quanti sanno realmente se a vendere o comprare sia, in realtà, un minore ?"

Nelle transazioni su eBay il problema dell'anonimato virtuale degli utenti è forse quello più rilevante.

Non è tanto la questione di minori che operano sulla piattaforma come fossero adulti ma di tutta una serie di “figure” che, al riparo dell'anonimato, possono celare soggetti poco raccomandabili o diversi da quelli che appaiono o dicono di essere.

Se a questo rischio associ pure quello della particolarità del “prodotto moneta antica”, che entra a buon diritto fra gli oggetti a cui le Forze dell'Ordine dedicano particolare attenzione, si può capire perchè si ripetono insistentemente gli inviti ad essere prudenti.

In questo contesto il problema dei minori che operano su eBay mi sembra abbastanza marginale.

"Il consiglio che avete dato di non comprare su mercati online tra privati che non offrono garanzie è senz'altro la migliore soluzione, ma anche privarsi della possibilità di fare un buon acquisto, a causa di leggi fumose, và contro il mio diritto di essere proprietario di qualcosa che a me piace."

Non è un problema di "leggi fumose".

Da una parte si vuole dare a tutti la possibilità di vendere o comprare su eBay qualunque cosa (o quasi,,) mantenendo l'anonimato o comunque non garantendo la certezza di chi ci sia dietro ad un nick.

Dall'altra si vogliono fare affari su eBay acquistando e vendendo "prodotti", come le monete antiche, che sappiamo essere regolamentate e tutelate dalla legge in modo diverso rispetto a prodotti come le mutande o le canottiere.

Sappiamo anche che la legge attribuisce allo Stato la proprietà di tutti i reperti rinvenuti nel sottosuolo nazionale e sappiamo pure che molte monete in circolazione sono state rinvenute proprio nel sottosuolo nazionale dopo il 1909.

Nella maggioranza dei casi, le monete antiche vendute da privati su eBay non hanno alcun supporto documentale che ne permetta la "tracciabilità".

Tirate le somme di quanto appena ricordato e chiedeteVi se si possano conciliare tutte queste esigenze.

..."contro il mio diritto di essere proprietario di qualcosa che a me piace."

E' vero, Ci può essere questa limitazione. Ma a ben vedere essa è funzionale al bilanciamento di altri interessi (pubblici) che in questo caso possono prevalere, almeno in astratto.

E comunque, se qualcuno Ti dice che è meglio non percorrere a piedi alcune vie della Tua città perché non sono sicure..... che fai? Ti indigni perché ciò viola un Tuo diritto e le percorri ugualmente oppure cambi strada?

Poi, come si è già detto, in questi casi il libero arbitrio di ciascuno non è, fortunatamente, coercibile, e ognuno deciderà a suo insindacabile giudizio come comportarsi.

L'importante, credo, è che si sia consapevoli dei rischi che si possono correre ad effettuare determinate scelte.

M.

Edited by bizerba62
Link to post
Share on other sites

bizerba62

"Autorizzazione ottenuta come?"

Autorizzazione? Per cosa?

In questo caso si tratta di un seller professionale (nell'inserzione, in basso a sinistra, ci sono i dati della ditta).

Con quella descrizione del lotto, il rischio "autogol" è molto elevato. Sia per il venditore che per l'eventuale acquirente,

Non possiamo neppure escludere che ci sia già qualcuno che sta per prendere delle iniziative......

Chi lo sa?

Questo dimostra che c'è sempre qualcuno che ama vivere....pericolosamente.....

M.

Link to post
Share on other sites

...........

Questo dimostra che c'è sempre qualcuno che ama vivere....pericolosamente.....

M.

Certo che con 11917 feedback positivi di pericoli ne ha corsi tantissimi,.........ma è sempre lì e chissà come mai.. :unknw:

Link to post
Share on other sites

bizerba62

"Certo che con 11917 feedback positivi di pericoli ne ha corsi tantissimi,.........ma è sempre lì e chissà come mai.. "

Beh, dipende da quello che ha venduto finora......non è detto che siano solo reperti archeologici rinvenuti con il metal detector, come quelli dei lotti segnalati........ :pleasantry:

M.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.