Jump to content
IGNORED

Vota la più bella d'America...da 50 dollari


petronius arbiter
 Share

La più bella Americana  

33 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

Siamo ormai in dirittura di arrivo, con questo sesto e penultimo sondaggio, dedicato alla banconota da 50 dollari.

Questi sondaggi non sarebbero mai nati senza il contributo fondamentale di @poseidon.

E' lui che ha avuto l'idea e me l'ha proposta, a lui si deve la scelta di gran parte delle banconote che vedrete, nonché del banner pubblicitario, e a lui va il più sentito GRAZIE.

Per parte mia ho contribuito con qualche immagine e con brevi note storico/descrittive per ogni banconota.

Informazioni pratiche

Se non le avete capite finora non le capite più, quindi la faccio più breve del solito :D

I sondaggi saranno sette, uno per ogni taglio delle banconote attualmente in circolazione negli Stati Uniti: 1, 2, 5, 10, 20, 50 e 100 dollari, poi, ci sarà il sondaggio finale, a cui parteciperà la prima classificata di ogni taglio, per eleggere la più bella d'America.

Ogni sondaggio avrà una durata di 5 giorni.

Questo, dedicato alla banconota da 50 dollari, terminerà alle ore 20:00 di Domenica 8 Dicembre.

In caso di due o più banconote ex-aequo al primo posto, verrà formulato, solo per esse, un nuovo sondaggio, della durata di 3 giorni.

Seguiranno ora sette post, ognuno dedicato a una banconota, che saranno tenuti nascosti fino al compimento dell'opera: vi chiedo di non intervenire nella discussione, e naturalmente di non votare, fino a quando non sarà stata postata l'ultima banconota.

Petronius & Poseidon :)

post-206-0-79154800-1386093521_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


$ 50 Interest Bearing Notes 1861

Le Interest Bearing Notes sono probabilmente la più rara tipologia di banconote statunitensi, emesse per finanziare le necessità della Guerra Civile.

Quella da 50 dollari fu una delle prime emissioni, sulla base dell’Atto del 2 marzo 1861, e pagava un interesse del 6% annuo, per due anni. Le corrispondenti banconote Confederate, pagavano un interesse dell’8%, a dimostrazione che l’Unione godeva di un credito maggiore sui mercati finanziari.

Alla fine dei due anni, la gran parte di queste banconote furono presentate all’incasso, e poiché i maggiori proprietari erano le banche, che le avevano tenute nei loro forzieri per tutto il tempo, di fatto non circolarono mai, se non in maniera molto limitata.

Al centro del biglietto, raffigurazione della dea Giustizia, con ai lati i ritratti di Andrew Jackson (a sinistra) e di Salmon P. Chase, Segretario al Tesoro sotto la presidenza Lincoln. Da notare che lo stesso ritratto di Jackson fu utilizzato anche dai Confederati, sempre nel 1861, ma su una banconota da 1.000 dollari.

post-206-0-46483100-1386093764_thumb.jpg

post-206-0-51907100-1386093785_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


$ 50 Interest Bearing Notes 1864

Ancora una Interest Bearing Notes , stavolta del 1864, e che pagava un interesse del 5% annuo per due anni.

Ancora la Giustizia seduta al centro del biglietto, ma raffigurata diversamente dalla precedente, stavolta, oltre a tenere la bilancia, si appoggia uno scudo.

Completano il fronte altre due figure femminili, una seduta con un caduceo in mano a sinistra, e la personificazione della Lealtà in piedi a destra.

post-206-0-91489800-1386093922_thumb.jpg

post-206-0-70457300-1386093944_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


$ 50 United States Note 1875

Le United States Notes, chiamate anche Legal Tender Notes, rappresentano l’emissione cartacea statunitense più longeva, essendo state emesse per la prima volta nel 1862, ed essendo tuttora in corso legale, sebbene le ultime emissioni risalgano al 1969.

La banconota del 1875 che proponiamo, porta a sinistra un bel ritratto di Benjamin Franklin, uno dei Padri Fondatori degli Stati Uniti d’America. Incarnazione dello spirito illuminista e del self-made man, si guadagnò il titolo di "Primo Americano" per la sua infaticabile campagna per l'unità delle tredici colonie originarie.

Secondo alcuni storici "il più dotato americano della sua era e colui che più influenzò il tipo di società che gli Stati Uniti sarebbero diventati."

Ad accompagnare Franklin su questa banconota non poteva dunque esserci altro che una personificazione dell’America, che vediamo sulla destra, coronata, con spada e scudo, su cui è dipinta l’aquila, simbolo della nazione.

Da notare infine, al centro del biglietto, in rosso (alquanto sbiadito in questo esemplare, a dire il vero) due grandi “L” ad indicare il valore in numeri romani.

post-206-0-66489200-1386094197_thumb.jpg

post-206-0-14821000-1386094215_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


$ 50 National Bank Note 1875

Le National Bank Notes, istituite dal Presidente Lincoln il 25 febbraio 1863, avevano il duplice obiettivo di fornire un mercato pronto e costante per la vendita dei titoli degli Stati Uniti emessi per finanziare le necessità della Guerra Civile, e creare una solida valuta bancaria che sostituisse le generalmente insicure emissioni delle numerose banche private allora in circolazione. Soltanto le più solide e solvibili di dette banche private ottennero l’autorizzazione per trasformarsi in National Bank, e poter così continuare a emettere valuta.

Emesse per 50 anni, dall’entrata in vigore del National Currency Act nel 1863, alla creazione della Federal Reserve Bank nel 1914, le National Bank Notes hanno rappresentato una parte importante del sistema monetario cartaceo americano.

Di questi biglietti da 50 dollari, Series of 1875, se ne vedevano pochi in circolazione già all’epoca, e oggi sono considerati delle grandi rarità. L’esemplare mostrato è stato emesso dalla German National Bank di Allegheny, Pennsylvania.

Sulla sinistra, “Washington crossing Delaware”, inciso da Alferd Jones, dal celebre dipinto di Emmanuel Gottlieb Leutze (1816-1868), oggi conservato presso il Metropolitan Museum di New York.

Washington e i suoi uomini stanno remando tra blocchi di ghiaccio, la notte di Natale del 1776, sul fiume Delaware, in Pennsylvania, per raggiungere la sponda opposta, nel New Jersey. Washington ha raggruppato l’Esercito Continentale, e sta andando a combattere le battaglie di Trenton (26-29 dicembre 1776) e Princeton (3 gennaio 1777), contro truppe britanniche e mercenari dell’Assia. Le due battaglie, conclusesi con la vittoria americana, costituiscono un punto nodale della lotta d’indipendenza. Sebbene gli inglesi le vedessero come scontri minori, fu dopo queste battaglie che gli americani incominciarono a credere di poter vincere la guerra.

“Washington crossing Delaware” è stato utilizzato anche come rovescio per lo State quarter del New Jersey del 1999.

Sulla destra, “Prayer for Victory” anche chiamato “Washington at Prayer”. Viene mostrato un ufficiale inginocchiato, dietro di lui tre dee che hanno sopra le loro teste un nastro (purtroppo assai poco visibile nella foto della nostra banconota) con l’iscrizione VICTORY.

Al retro, l’imbarco dei Padri Pellegrini, inciso da W.W. Rice, da un gigantesco (metri 12x18) dipinto di Robert W. Weir, posto nella rotonda del Campidoglio di Washington.

Completano il retro del biglietto lo State Seal della Pennsylvania e l’aquila americana.

post-206-0-86398600-1386094506_thumb.jpg

post-206-0-93851200-1386094534_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


$ 50 Gold Certificate 1882

I Gold Certificates, banconote convertibili alla pari in monete d’oro, emessi per la prima volta nel 1865 (Atto del 3 marzo 1863) e fino al 1928, rappresentano una popolare e tangibile testimonianza dei giorni in cui la cartamoneta americana era “as good as gold”.

Questa banconota del 1882 certifica, come tutti gli altri Gold Certificates, che 50 dollari in monete d’oro sono stati depositati presso il Tesoro degli Stati Uniti, e che saranno pagati a vista al portatore del biglietto.

Il personaggio ritratto, del tutto sconosciuto in Italia, è Silas Wright (1795-1847), politico democratico, governatore per due anni (1845-1846) dello Stato di New York, e senatore dal 1833 al 1844. Al Senato, dal 1836 al 1841, ha ricoperto la carica di presidente della Commissione Finanze, motivo per cui, forse, è stato ritratto su banconota.

Al retro, nel classico bel colore arancione dei Gold Certificates, il valore sulla sinistra, inscritto in una ghirlanda fiorita, e l’aquila americana sulla destra, in piedi su scudo e bandiera.

post-206-0-00840900-1386094756_thumb.jpg

post-206-0-69116800-1386094774_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


$ 50 National Bank Note 1905

Ancora una National Bank Note, del 23 maggio 1905, emessa dalla Citizens National Bank di Watertown, South Dakota.

E ancora un personaggio del tutto sconosciuto dalle nostre parti, John Sherman (1823-1900), trentacinquesimo Segretario di Stato degli Stati Uniti sotto il Presidente William McKinley.

Sono gli anni della fede cieca nel progresso tecnologico e industriale, nelle “magnifiche sorti e progressive” dell’umanità, e la banconota, come altre già viste, registra questa fede nelle raffigurazioni al retro, che mostrano le allegorie della Meccanica e della Navigazione con, tra loro, quello che allora era forse il simbolo massimo del progresso, la locomotiva a vapore.

post-206-0-91599900-1386094920_thumb.jpg

post-206-0-11442800-1386094948_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


$ 50 Federal Reserve Note 1914

Autorizzate con il Federal Reserve Act del 23 dicembre 1913, ed emesse per la prima volta nel 1914, le Federal Reserve Notes sono la sola tipologia di banconote statunitensi che continua a essere prodotta ancora oggi.

Con questo biglietto della prima serie del 1914, il Presidente Grant, già apparso in precedenza su altri tagli, prende definitivo possesso dei 50 dollari, per non mollarli più fino a oggi.

Di grande significato il retro della banconota.

Nel 1914 erano stati finalmente ultimati i lavori per il Canale di Panama, poi celebrato nella grandiosa Panama-Pacific Exposition di San Francisco del 1915, per la quale verranno coniate medaglie e monete commemorative.

La banconota anticipa i tempi rispetto alle monete, mostrando al centro la personificazione femminile di Panama con un nave da crociera e una nave da guerra che si dirigono verso di lei...qui, almeno, si vedono delle navi, del tutto assenti sulle monete commemorative, quasi che il Canale non fosse stato aperto per loro :rolleyes:

post-206-0-18224300-1386095297_thumb.jpg

post-206-0-74003600-1386095316_thumb.jpg

Da questo momento è ufficialmente aperto il sondaggio che, lo ricordo, terminerà alle ore 20:00 di domenica 8 Dicembre.

Votate, votate, votate :clapping:

petronius :)

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Quella con Ulysses Grant è semplice ma nello stesso tempo meravigliosa.

p.s. votato naturalmente :D

Edited by nikita_
Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff

Anche io ho votato per la "Federal Reserve Note 1914".

Con l'occasione volevo fare i complimenti per questa

bella iniziativa.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.