Jump to content
IGNORED

La strana storia dell'Half Dollar 1861 O


vathek1984
 Share

Recommended Posts

Nel 1861, come molti di voi già sapranno, ebbe inizio la Guerra di Secessione americana, che insanguinò il paese per i successivi quattro anni (1861-1865).

La guerra ebbe anche pesanti conseguenze in ambito numismatico infatti scomparirono quasi immediatamente dalla circolazione tutte le monete in oro ed argento e di lì a poco anche il rame divenne difficile da trovare, per sopperire a tali problemi vennero emesse grandi quantità di banconote, anche di piccolissimo taglio denominate "Fractional Currency" oltre alla importante diffusione di gettoni emessi da privati.

4ut5x2.png

(La battaglia di Chattanooga, uno degli episodi della Guerra di Secessione americana).

Edited by vathek1984
Link to comment
Share on other sites


Fu anche per la scarsità di metallo prezioso che gli stati Confederati non emisero mai monete in quantità, ma solo banconote...esistono dei rarissimi esemplari di prova per i tagli da un centesimo e da mezzo dollaro, coniati sotto i Confederate States Of America...ma si tratta per l'appunto di esemplari estremamente rari e costosi...

33lh153.jpg

(Mezzo dollaro emesso dai Confederate States Of America nel 1861, da notare come il diritto con la Seated Liberty sia lo stesso allora in uso per la regolare monetazione degli USA).

To be continued....;)

Link to comment
Share on other sites


Per completezza espositiva mi fa piacere mostrarvi anche il pezzo da un centesimo coniato dalla Confederazione, sempre datato 1861...anche in questo caso, come già per il mezzo dollaro, appare ovvia ed evidente la somiglianza stilistica con la monetazione coeva emessa dagli Stati Uniti.

Del pezzo da un centesimo, oltre agli esemplari coniati in rame, come quello qui mostrato, esistono anche prove in metallo bianco, argento ed oro...

Continuiamo domani... :)

16a3043.jpg

Edited by vathek1984
Link to comment
Share on other sites


Eccoci... :)

Come detto, nel 1861 ebbe inizio la "Civil War", nel profondo sud la Louisiana fu tra gli stati che decisero di secedere dal governo centrale, presieduto da Abraham Lincoln.

Proprio in Louisiana, nella città di New Orleans sorgeva una delle principali zecche degli USA...e come avveniva ogni anno, alla fine del 1860 vennero inviati da Philadelphia i conii da utilizzarsi per l'anno venturo.

In particolare vennero inviate 4 coppie di conii per il taglio da mezzo dollaro...pertanto quando il 31 gennaio la zecca passò sotto il controllo diretto dello stato della Louisiana, essa continuò a coniare i mezzi dollari.

Lo stesso accadde quando l'ultimo giorno di febbraio la zecca passò ufficialmente sotto il controllo dei Confederate States of America che decisero di proseguire con la coniazione dei mezzi dollari targati 1861 O, sino all'esaurmento delle scorte di metallo prezioso; terminato l'argento le coniazioni cessarono definitivamente nel mese di maggio del 1861.

Pertanto alla luce di questi avvenimenti, oggi sappiamo che dei mezzi dollari Seated Liberty, datati 1861 con segno di zecca "O" per New Orleans...la cui tiratura complessiva ammonta a 2.532.633 di esemplari...solo 330.000 vennero coniati dagli Stati Uniti, mentre i restanti 2.202.633 vennero coniati dalla Confederazione, pur continuando ad adoperare i conii formalmente emessi dagli USA.

Purtroppo è impossibile attribuire con certezza queste interessanti monete...ma in realtà tale circostanza non fa che accrescere il loro grande fascino... ;)

A tal proposito vi vorrei mostrare il mio esemplare, recentemente aggiunto in collezione e che ha fornito lo spunto per questa discussione...

- Diritto: Raffigurazione allegorica della Libertà seduta su una roccia, con lo scudo ed il berretto frigio posto in cima ad una lancia, in esergo la data, tutto intorno le 13 stelle simboleggianti i 13 stati fondatori degli USA.

- Rovescio: Grande aquila ad ali spiegate con uno scudo caricato in petto, in alto indicazione dell'autorità emittente, in basso il valore...il segno di zecca si trova proprio sotto l'aquila.

- Peso: 12,40 grammi in argento '900, diametro 30,6 mm.

La moneta è molto usurata lo so, tuttavia anche per la forte patina scura che la contraddistingue, la trovo ancora gradevole...ogni parere in merito è molto gradito... :)

20huhd0.jpg

2ikfxu1.jpg

Edited by vathek1984
Link to comment
Share on other sites


Ma non finisce qui... :)

Perchè se è certamente vero che tali monete non si possono attribuire con certezza, ciò non vuol dire che non ci abbiano provato... :D

Infatti, come detto poc'anzi, le coppie di conii di cui disponeva la zecca di New Orleans per il 1861 erano soltanto quattro...pertanto esse vennero utilizzate sino allo stremo, con la conseguenza che emersero numerosi difetti di conio che, ove presenti sulle monete, tendono a rendere molto più probabile la paternità di tali pezzi alla Confederazione...

Da notare in particolare i "Crack Dies" evidenziati nell'immagine sottostante...sul mio esemplare è presente la prima tipologia di difetto di conio, al diritto della moneta...anche se purtroppo a causa della forte usura e delle mie pessime foto non è possibile vederlo bene...però diciamo che con un pizzico di fantasia si può intuire... :D

Tale die crack che unisce idealmente il naso di Lady Liberty al bordo della moneta, inoltre ha la particolarità di essere presente anche sui quattro rarissimi esemplari originali di Half Dollar del 1861, emessi con il rovescio della Confederazione.

2sbsbix.jpg

Edited by vathek1984
Link to comment
Share on other sites


Che ne pensate del grado di conservazione della moneta postata...ci arriva al qMB? :)

Complimenti per la storia, e anche per la moneta, che è molto interessante.

Riguardo la conservazione per me stiamo sul B/qMB

Link to comment
Share on other sites


Complimenti per la storia, e anche per la moneta, che è molto interessante.

Riguardo la conservazione per me stiamo sul B/qMB

Grazie...:)

Si, in effetti concordo con te B/qMB è la conservazione più corretta per questa moneta...in mano appare migliore comunque...e poi tendo a sovrastimarla perchè ne deve aver passate proprio tante in quel periodo storico...:D

Link to comment
Share on other sites


Grazie... :)

Si, in effetti concordo con te B/qMB è la conservazione più corretta per questa moneta...in mano appare migliore comunque...e poi tendo a sovrastimarla perchè ne deve aver passate proprio tante in quel periodo storico... :D

Furono anni cruciali ;)

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Non solo storicamente, ma anche per la numismatica a stelle e strisce..basti pensare all'introduzione del taglio da 2 centesimi, del 3 centesimi in rame-nickel ed ancora del 5 centesimi "nichelino" in luogo degli half dimes in argento...veramente anni cruciali...:)

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...
  • 4 years later...

Salve a tutti

Mi ritrovo un hal dollar del 1861...

Mia mamma conservava monete cosi per gioco.... 

Potrei sapere le caratterisriche per vedere se sia vero o falso... 

Grazie a tutti è la prima moneta che si trova sopra

Geazie

Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff

Senza una immagine non si può...

Ma prova anche a vedere se è attratta da una calamita; questo nel caso identifica i falsi grossolani.

Link to comment
Share on other sites


6 ore fa, Kikko82 dice:

Mi ritrovo un hal dollar del 1861...Potrei sapere le caratterisriche per vedere se sia vero o falso...

Le caratterisitche (peso, diametro) le trovi qui

https://usa-coins.collectorsonline.org/moneta/US-12SD/4

incomincia col controllare che corrispondano, se sì serve poi comunque una foto.

petronius :)

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.