Jump to content
IGNORED

Eire 10 scellini 30.08.1941 - Banconota di guerra


apulian
 Share

Recommended Posts

Durante la II guerra mondiale diverse nazioni si trovarono a fare i conti con il timore che tedeschi o giapponesi potessero mettere le mani sulla propria scorta di valuta e usarla a loro danno. Ci si dovette quindi ingegnare per ovviare al rischio che grosse quantità di valuta pregiata finisse nella disponibilità del nemico.

Stati Uniti e Inghilterra, le nazioni con le valute più forti e importanti dell'epoca (dollaro e sterlina) trovarono prontamente una soluzione al problema. Gli USA sovrastamparono i dollari destinati a circolare nelle Hawaii: nel caso fossero caduti nelle mani dei giapponesi, sarebbe stato facile dichiarare fuori corso solo i biglietti marchiati "Hawaii" e lasciare nelle mani del nemico un mucchio di cartaccia.

post-3417-0-66033000-1387896932_thumb.jp post-3417-0-51696000-1387896787_thumb.jp

La stessa soluzione venne approntata, successivamente, per i dollari destinati ai teatri di guerra del Mediterraneo (i famosi $ con sigillo giallo usati in Sicilia e Nord-Africa).

post-3417-0-73153500-1387897086_thumb.jp post-3417-0-24525600-1387896807_thumb.jp

Gli inglesi, dal canto loro, cambiarono il colore ai biglietti da 10 scellini e da 1 sterlina (da rosso a viola e da verde a blu, rispettivamente) emessi nel periodo bellico. (a sinistra la banconota emessa durante la guerra, a destra il biglietto post-bellico tornato al colore "normale")

post-3417-0-36937100-1387896823_thumb.jp post-3417-0-90487900-1387896837_thumb.jp

post-3417-0-77837500-1387896852_thumb.jp post-3417-0-60391300-1387896868_thumb.jp

Probabilmente meno nota, ma del tutto analoga, è la storia dei biglietti emessi dalla Repubblica d'Irlanda (Eire) durante la II guerra mondiale.

L'Eire aveva conquistato l'indipendenza nel 1922 ma era comunque ancora nell'orbita economica e politica del Regno Unito. Nel 1928 si iniziò a stampare la prima serie di banconote irlandesi, la famosa serie con il ritratto di Lady Lavery, ma le banconote erano stampate in Inghilterra (da Waterlow & Sons poi inglobata da De La Rue) e recavano l'indicazione "pagabili a vista al portatore a Londra" :P .

Quando la Gran Bretagna dichiarò guerra alla Germania, l'Irlanda preferì dichiararsi neutrale ma diede comunque un notevole aiuto agli Alleati.

Le banconote irlandesi continuavano ad essere stampate in Inghilterra e, per timore che le navi cariche di banconote venissero intercettate e/o affondate, i nuovi biglietti vennero stampati in maniera differente dai precedenti, sovrastampando una lettera di controllo cerchiata (una "J" nella banconota che sto presentando).

Tutto questo perché, se i tedeschi si fossero impossessati dei punt irlandesi, sarebbe stato possibile dichiarare fuori corso solo le banconote con la sovrastampa della lettera cerchiata. All'epoca i punt avevano un valore pari a quello della sterlina inglese (in Eire il denaro inglese circolava in parallelo a quello irlandese) e quindi potevano essere appetibili ai tedeschi.

Alla fine, però, nessuna banconota irlandese cadde nelle mani dei tedeschi e tutte le banconote con le lettere cerchiate svolsero la loro funzione fin quando non vennero soppiantate dalla serie successiva, alla fine degli anni '70.

post-3417-0-07619300-1387895980_thumb.jp

La banconota che vi presento è un pezzo da 10 scellini emesso il 30 agosto 1941, in piena guerra.

Oltre alla lettera cerchiata ha la particolarità di essere stato emesso dalla Currency Commission, l'ente statale che curò l'emissione delle banconote irlandesi fino al 1943 (prima come Currency Commission of Irish Free State e poi dal 1937, dopo la proclamazione della Repubblica d'Irlanda, semplicemente come Currency Commission of Ireland).

Dal 1943 fino all'avvento dell'euro le banconote sarebbero state emesse dalla Central Bank of Ireland: questo il biglietto post-1943, sempre dalla mia collezione... cambia l'intestazione e la qualifica delle due persone che appongono la firma

post-3417-0-16186300-1387896079_thumb.jp

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.