Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cancun175

Due Costantino I campgate (Londinium e Lugdunum)

Risposte migliori

cancun175

La prima:

Costantino I, AE3
AE, mm XXX, gr XXX, C3
D/ CONSTAN-TINVS AVG, busto laureato rivolto a dx.
R/ PROVIDEN-TIAE AVGG, campgate, sei livelli, due torrette, stella sopra. PLON in ex
RIC VII LONDINIUM 293
Provenienza: collezione Cancun175 (Roma Italia, dal 28/12/2013), ex collezione Nicola (Napoli, Italia dal giugno 2009), ex collezione Suzanne Wilson (Sacriston, Durham, Uk, prima del 2009)

La seconda:

Constantine I, AE3, 324-325, Lugdunum, Officina 1

CONSTAN_TINVS AVG, Laureate head right
PROVIDEN_TIAE AVGG, Campgate with six rows, two turrets, no doors, star above, top and bottom rows empty blocks
PLG in exergue
RIC VII, 225
Provenienza: collezione Cancun175 (Roma Italia, dal 20/12/2013), ex collezione Nicola (Napoli, dal dicembre 2010 al dicembre 2013), ex Gert Boersema (Olanda, dall'ottobre al dicembre 2010), ex Cng 242, lotto 401 (13 ottobre 2010), ex White Mountain collection (Pierre A.Zanchi, Le Lode Svizzera, prima del 2010).

post-7971-0-12314000-1388828567_thumb.jp

post-7971-0-11263300-1388828604_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Queste monete di Costantino prima e dei suoi successori poi , con la porta del campo sormontata da una stella e con la scritta PROVIDENTIA AUGG , dovrebbero tramandare il fatto astronomico , in modo semplicistico , cui fu spettatore Costantino ed il suo esercito la notte , o secondo altri storici , anni prima , precedente la battaglia di ponte Milvio contro Massenzio , del 28 Ottobre 312 , quando era accampato sulla collinetta di Malborghetto poco distante dai prati di Saxa Rubra dove si scontrarono i due eserciti .

Se cosi' fosse le monete dovrebbero essere state emesse poco dopo la battaglia di ponte Milvio come ringraziamento alla divinita' che lo aveva aiutato nell' impresa , facendo apporre sugli scudi o sul labaro delle insegne il simbolo del chi-rho .

Amplissime notizie del fatto storico e di ipotesi astronomiche dell' evento esistono su un recente libro su questo argomento .

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

Amplissime notizie del fatto storico e di ipotesi astronomiche dell' evento esistono su un recente libro su questo argomento .

per favore, potresti passare gli estremi della pubblicazione cui fai cenno?

Vorrei leggere le argomentazioni in favore della tesi proposta sopra.

La "Torre di Guardia" è presente anche prima di Costantino con legenda VIRTVS MILITVM, es:

post-3754-0-02164300-1388838219_thumb.jp

Diocletian, AR Argenteus, 298, Antioch, Officina 8
DIOCLETI_ANVS AVG
Laureate head right
VIRTVS- MILITVM
Campgate with seven rows, three turrets, no doors, no star above, top and bottom rows empty blocks
*ANTH* in exergue
19mm x 20mm, 3.01g
RIC VI, 42a (R4)
Ex Gorny & Mosch, Auction 115, Lot 1794, March 2002, Attributed in the auction as RIC VI, 41a

Come tale rincorre anche in Costantino fase "pre-Milvio"

post-3754-0-05794100-1388838310_thumb.jp
Constantine I, AR Half Siliqua (?), 309-c.313, Group IV, Class II, Treveri, Officina 1
IMP CONSTANTINVS AVG
Laureate, cuirassed bust right
VIRTVS-MILITVM
Campgate with five rows on left side, six on right, four turrets, no doors, no star above, top and bottom rows empty blocks
PTR in exergue
16mm, 1.24g
RIC VI, 828 (R3)
Ex Triton IX, Lot 1592, January 2006; Ex Freeman & Sear Auction 9, Lot 679, July 2003; Ex Triton V, Lot 2166, January 2002

o anche successiva

post-3754-0-80685900-1388838380_thumb.jp
Constantine I, AE3, 318-319, Rome, Officina 3
CONST_ANTINVS AVG
Laureate, helmeted, cuirassed bust right
VIRTV_S AVGG
Campgate with six rows, three turrets, closed six-paneled doors with pellets, no star above, top and bottom rows empty blocks
P | R in fields
RT in exergue
RIC VII, 176 (R5)

Compare anche, con legenda PROVIDENTIA AVGG, in Licinio I.

post-3754-0-20416000-1388838520_thumb.jp

Obverse: IMP LICINIVS AVG. Laureate bust to right, wearing imperial mantle, holding globe, sceptre and mappa.
Reverse: PROVIDENTIAE AVGG. Campgate with three turrets and six layers, no door, lambda in right field. SMHA in exergue.
Unbeatable coin, almost without signs of circullation, in EF+ condition. Absolutely full details in both sides including the most difficult ones, super strong relief and the original silvered preserved at 90% (almost full). A jewel for demanding collectors!
RIC VII Heraclea 48. Heraclea mint, 1st Office. A.D. 318-320. 3,2 g - 16 mm

Se confermata la datazione, e se non cado in errore, Licinio emette PROVIDENTIAE AVGG con Torre di Guardia a Heraclea attorno al 316, per cui precocemente rispetto alle emissioni costantiniane che sono, in questa zecca, datate al 318-320 , attorno al 324-325 nella maggior parte delle altre zecche. 324-325 ... ovvero quando sconfigge definitivamente Licinio I. Casualità?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Detto ciò, analizziamo la differenza evidenti tra PROVIDENTIAE AVGG/CAESS liciniane e costantiniane... per comodità ho affiancato due monete di Heraclea di Licinio I e Costantino II; la legenda varia ma l'iconografia è invariata.

post-3754-0-51151700-1388841677_thumb.jp

Cosa cambia? Il "dot" in campo sinistro, la stella che appare sopra la Torre tra i globi (che possono esser due o tre, sempre con stella).

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao , la stella , non sempre presente nel campo delle monete in oggetto , potrebbe rappresentare un fatto o un evento avvenuto , rappresentata poi sopra una porta di campo fortificato puo' indicare una luce o una apparizione "divina" , sappiamo che gli antichi erano molto attenti ed attratti da eventi soprannaturali , ma naturalmente che la stella possa rievocare quel fatto storico e' solo un' ipotesi , nulla di piu' . Il libro a cui facevo riferimento e' intitolato : In hoc vinces , la notte che cambio' la storia dell' occidente , di Bruno Carboniero e Fabrizio Falconi , Edizioni Mediterranee , 2011 . Mentre testi antichi classici che trattano questo fatto dell' apparizione a Costantino sono : Eusebio di Cesarea , Storia Ecllesiastica e Lattanzio , De mortibus persecutorum

Saluti

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

prima ho dovuto troncare il post per ... sopravvenuti impegni urgenti.

Innanzitutto grazie per il riferimento biblio del 2011.

... la stella , non sempre presente nel campo delle monete in oggetto , potrebbe rappresentare un fatto o un evento avvenuto , rappresentata poi sopra una porta di campo fortificato puo' indicare una luce o una apparizione "divina"...

come avevo descritto in

http://www.lamoneta.it/topic/116391-stella-stellina/

le stelle compaiono come simbolo solare (Sol/Apollo), sottoforma di stelle vere e proprie, come stella a cui si rivolge la personificazione Providentia e in ambito costantiniano sulle SOLINVICTOCOMITI (in campo dx), BEATA TRANQVILLITAS (anche tre sopra l'ara votiva!), VRBS ROMA (due stelle sopra la lupa ed i gemelli). Solo alcuni anni prima le zecche orientali emettevano monete con IOVIS CONSERVATORI... ma nel 315 Ticinum aveva emesso il medaglione con il monogramma di Cristo.

Con questo non voglio censurare completamente l'ipotesi, ma proporre alcuni dubbi.

Per contro ricordo una discussione dove si proponeva l'ipotesi che le strutture sopra le torrette fossero una sorta di bracieri per segnalazione (le torri erano di solito in interconnessione visiva l'una con l'altra) e che la luce rappresentasse una di queste in funzione. A discapito di questa idea... direi che certe stelle sembrano essere alte sulla struttura e non ad essa collegata, al contrario delle struttture sferiche.

post-3754-0-25263500-1388861822_thumb.jp

post-3754-0-61220500-1388862337_thumb.jp

Antiochia

post-3754-0-68896200-1388862355_thumb.jp

Arelate

post-3754-0-82653000-1388862367_thumb.jp

Thessalonica

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91

Ciao Legio :) credo che Illyricum volesse sapere se l'ipotesi che la stella dei "campgate" rappresenti il noto evento astronomico prima della battaglia fosse una tua teoria o contenuta nel libro che citi :) interesserebbe anche a me e se ne potrebbe discutere..personalmente, però, nutro forti dubbi..

Edit: non avevo letto il post di Illyricum :)

Modificato da Matteo91

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Dimenticavo...

per Cancun:

delle due... non so esprimere una preferenza.

La foto della Londinium probabilmente non rende giustizia alla moneta ma sempre zecca di Londinium è! Inoltre viene da una collezione di Durham per cui verosimilmente ritrovata nella Britannia ma soprattutto proviene da una località che tu hai visitato, con tanto di cattedrale gotica con i resti del Venerabile Beda.

La seconda si presenta indubbiamente meglio e quelle chiazze verdi (malachite?) sulla superficie, comuni nelle monete da hoard pulite in modo leggero, a mio parere le danno un aspetto vissuto senza rovinarne l'estetica.

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

ho letto mesi fa il libro citato da legio II italica(l'ho preso alla mostra su Costantino al colosseo) comprese certe ipotesi astronomiche, ma in più di un caso mi é sembrato impreciso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Dimenticavo...

per Cancun:

delle due... non so esprimere una preferenza.

La foto della Londinium probabilmente non rende giustizia alla moneta ma sempre zecca di Londinium è! Inoltre viene da una collezione di Durham per cui verosimilmente ritrovata nella Britannia ma soprattutto proviene da una località che tu hai visitato, con tanto di cattedrale gotica con i resti del Venerabile Beda.

La seconda si presenta indubbiamente meglio e quelle chiazze verdi (malachite?) sulla superficie, comuni nelle monete da hoard pulite in modo leggero, a mio parere le danno un aspetto vissuto senza rovinarne l'estetica.

Ciao

Illyricum

:)

Durham...a ridosso del Vallo. La moneta Londinum l'ho presa per surrogare questa, andata dispersa con la spedizione:

http://www.forumancientcoins.com/gallery/displayimage.php?album=4584&pos=8

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao Druso Galerio , in quali punti del libro ti e' parso impreciso ? anche io ho avuto questa impressione , pero' gli autori hanno posto una ipotesi da non sottovalutare , forse da sviluppare .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91

@@cancun175: se non sbaglio collezioni questa tipologia per ogni imperatore e zecca, giusto? :) Di recente ne ho vista una molto particolare di Teodosio: il campgate è sormontato da uno staurogramma

post-18657-0-52536400-1389013331_thumb.j

@@Legio II Italica: riusciresti a riportare il trafiletto di libro in cui si parla di questa ipotesi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

@@Legio II Italica : a suo tempo avevo confrontato i resoconti delle varie visioni di Costantino riportati nel libro con quelli del saggio di E.Horst "Costantino il grande" e con le note di Laura Franco alla Vita di Costantino di Eusebio (Bur) e alcune ipotesi mi erano sembrate un po' forzate,non tanto riguardo le questioni astronomiche, quanto, diciamo, il metodo di lavoro e il modo di raccogliere i dati, collegarli e dar loro senso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao Matteo 91 , purtroppo non e' un trafiletto , ma sono ben 5 pagine dalla 110 alla 114 dove si tratta , nell' opera citata , della rappresentazione sulle monete di Costantino della stella , con l' ipotesi , ripeto ipotesi , astronomica .

Con l' occasione rispondo anche a Druso Galerio , le ipotesi astronomiche degli autori del libro sono state ricavate da simulazioni al computer con programma astronomico che riproducono il cielo notturno la notte del 28 Ottobre 312 alla latitudine di Roma , e' una ricerca scientifica , non e' di fantasia , rimane pur sempre una ipotesi di ricerca pero' basata su fatti reali , di cui gli autori sono ben consapevoli .

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Matteo: quel Teodosio è splendido. Dove l'hai visto? Comunque, dovrebbe essere:

Thessalonica
RIC IX 59b

http://www.wildwinds.com/coins/ric/theodosius_I/_thessalonica_RIC_IX_59b.jpg

E questo ancora più chiaro:

http://www.forumancientcoins.com/catalog/zoompgsold.asp?param=63964q00.jpg&vpar=483&zpg=75072&fld=http://www.forumancientcoins.com/Coins2/

Modificato da cancun175

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Bello davvero , e' sul RIC volume IX Theodosius n° 59a-b-c (var) AE3 , zecca di Tessalonica , moneta non comune

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×