Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
cori

CARACALLA?

chiedo cortesemente un aiuto per catalogazione corretta...

gr. 3

16 mm

Grazie Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso sia:

Denario

Caracalla da Cesare, zecca di Roma (196 d.C.)

D/ M AVR ANTONINVS CAES, busto drappeggiato e corazzato a destra, con il capo nudo.

R/ SECVRITAS PERPETVA, Minerva in piedi a sinistra con una lancia nella sinistra, si appoggia ad uno scudo con la destra

RIC IV,1 pag 212 n°2

Luigi

PS: suberato anche questo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la moneta dovrebe essere un denario di Caracalla, coniato fra il 196 e il 197, durante il regno di Settimio Severo. Mostra un Caracalla ancora giovane, senza barba. Sul bordo c'è la scritta M. AVREL. ANTONINVS CAES.. Sull'altro lato l'immagine di Minerva, con lancia e scudo e la scritta SECVRITAS PERPETVA.

Doc

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra strano che la zecca di Roma coniasse ritratti così grossolani, non è per caso una emissione prodotta nelle zone del limes? oppure un falso d'epoca ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra strano che la zecca di Roma coniasse ritratti così grossolani, non è per caso una emissione prodotta nelle zone del limes?

131559[/snapback]

In effetti è molto strano sembra che sia stato eroso tutto intorno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso sia:

Denario

Caracalla da Cesare, zecca di Roma (196 d.C.)

D/  M AVR ANTONINVS CAES, busto drappeggiato e corazzato a destra, con il capo nudo.

R/ SECVRITAS PERPETVA, Minerva in piedi a sinistra con una lancia nella sinistra, si appoggia ad uno scudo con la destra

RIC IV,1 pag 212 n°2

Luigi

PS: suberato anche questo?

131501[/snapback]

SI...é un suberato....nelle crepe del bordo ho trovato tracce di bronzo...

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra strano che la zecca di Roma coniasse ritratti così grossolani, non è per caso una emissione prodotta nelle zone del limes?

131559[/snapback]

Riguardo il ritratto Plinius concordo con te, allego una foto dello stesso denario dove si può vedere un ritratto dell’imperatore più consono alla zecca della capitale.

post-1167-1150403532_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?