Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Giano

pulitura tramite tecnica dell'elettrolisi

Ciao,

volevo sapere la vostra sulla pulizia tramite la tecnica dell'elettrolisi, molto usata, da me almeno, per quanto riguarda le monete provenienti da scavo e che quindi hanno bisogno di maggiore pulizia per essere ben interpretate al fine di una corretta datazione e quindi di un buon risultato scientifico, talvolta tralasciando il problema della patina...

appena posso vi posto la foto del mio strumento elettrolitico artigianale...non quelle cretinate che si trovano in internet.

ciao a tutti

Diego

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tempo fa chiesi aiuto nel forum per pulire una dracma d'argento.

Seguirono i più disparati consigli.

Tra tutti mi colpì anche questo.

Provai però su una moneta moderna d'argento da poche lire.

Non so se per qualche errore nella procedura o per il materiale, i risultati furono disastrosi...la moneta è diventata praticamente un tondello poroso di argento, senza più nessun disegno... :o

E non l'avevo tenuta neppure tanto.

Secondo me la linea di sicurezza per non rovinare moneta e patina, è molto sottile, e personalmente preferisco altri metodi più collaudati. <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo risultato disastroso capita quando si sbaglia a collegare i poli.

Alla moineta va collegato sempre il polo negativo altrimenti succede quello che è successo a te!

io cmq non consiglio questo metodo per le monete da collezione proprio poerchè spazza via la patina...

Però è il più congeniale per òle monete da studiare soltanto, come quelle das scavo.

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ecco le immagini...poco chiare però, scusate!

post-2934-1150654132_thumb.jpg

post-2934-1150654168_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ossegnù il museo della tortura...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Povere monete :(

Pgl

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non pensate alle vostre o alle mie monete da collezione!!!

quelle non c'entrano nulla!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ossegnù il museo della tortura...

132177[/snapback]

:D :D :D :D :D

Fra la spontaneità del tuo moto di indignazione mi hai fatto collassare di risate...in effetti ricorda "in miniatura" della roba che vidi qualche anno fa al Museo della tortura di San Gimignano!

:D :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giano anche io ognittanto uso l'elettrolisi sulle monete + disperate e con il tempo ho più o meno affinato le tecniche.

il tuo zapper mi sembra ottimo, però al posto dei fili di rame hai mai provato ad usare dei morsetti a coccodrillo? io da quando li uso mi trovo molto meglio.

inoltre mi trovo benissimo usando un adattatore che ha voltaggi a scalare che si possono selezionare di volta in volta

infatti parto da 9-12v e poi quando le monete sono più scrostate scendo fino a 3v così che la patina non subisce grossi danni.

fammi sapere :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche iuo uso il tuo stesso metodo...

l'adattatore che si regola da 3 a 12 volt, i morsetti a coccodrillo li collego al rame, così mi trovo meglio.

mi fa piacere che qualcuno apprezza questa tecnica che se usata intelligentemente non provoca danni alle monete.

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

approposito scusa, ma tu cosa usi nell'acqua? sale, bicarbonato o cos'altro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

soda.

il sale è troppo corrosivo.

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io lo uso di tanto in tanto e devo dire che ho ottenuto risultati aprezzabili.

In primis bisogna usare abbastanza acqua distillata, almeno mezzo litro, poi il bicarbonato di sodio è meno agressivo del sale.

Attenzione ai tempi di impiego, durante la pulizia la moneta a volte mantiene la sua patina scura per poi venir via appena la pulite , meglio usare tempi stretti ( io tengo in immersione la moneta 1 minuto all'inizio) per poi eventualmente ripetere il processo.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ossegnù il museo della tortura...

132177[/snapback]

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?