Jump to content
IGNORED

MONETE REPERITE NELLA TERRA E SULLA SPIAGGIA


Recommended Posts

Buongiorno,

Un mio amico, in una discussione su di una asta, mi aveva fatto notare delle anomalie su monete probabilmente reperite sulla spiaggia.

A suo parere sembravano pulite aggressivamente e evidenziavano le incusioni sia sui tratti delle immagini sia sull'intera moneta (piccolissimi crateri).

Io ritenevo, invece, che era stato l'effetto del sale marino e lo strofinamento, per secoli, sulla sabbia.

Le monete rinvenute nella terra, a mio parere, mostrano una immagine senza contorni ben definiti e senza crateri per effetto del calcare o altri minerali presenti nel terreno.

Quale è il vostro parere?

Vi saluto.

oedema

Particolari di una moneta molto probabilmente trovata sulla spiaggia

post-28330-0-45654600-1392204938_thumb.jpost-28330-0-32556600-1392204916_thumb.j

Particolari di una moneta molto probabilmente trovata nella terra

post-28330-0-30364700-1392206000_thumb.j

Edited by oedema
Link to post
Share on other sites

  • Replies 86
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • oedema

    26

  • Cesare Augusto

    11

  • bizerba62

    7

  • Roy Batty

    7

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ma saggio di cosa ? Se lecito Sinceramente questo clima da caccia alle streghe Disorienta... Abbiamo un utente storico come Oedema che molto cortesemente ha semplicemente chiesto quali sono gli ef

Odjobbe, da buon sessantottino…nun potevo piantà altro che c…fa pure rima. Scherzi a parte mi ha fatto molto piacere che tu ci segua e visto il ruolo che ricopri e che ti porta a leggere molto, data

per contentare Bizerba e anche per supportare la discussione con qualche "hard evidence" posto un brevissimo (ma tecnicissimo ) paper sugli effetti della corrosione marina su rame e leghe di rame cui

Posted Images

Che siano rinvenute nella spiaggia o nella terra, i ritrovamenti di monete vanno denunciati alle autorità competenti.

E' verissimo e corretto quello che dici. Ma non è questo l'argomento.

Le monete in asta provengono sia dalla terra che dalla spiaggia.

Anche per le tue monete è sicuro che sia così; ciò non toglie che siano di provenienza lecita.

Non credi che sia così?

Link to post
Share on other sites

Monete in quello stato proposte in asta?

Avrai notato che sono forti ingrandimenti.

Se hai la possibilità di vedere con lente di ingrandimento monete precedenti all'anno 1000, potrai notare le differenze.

Link to post
Share on other sites

TIBERIVS

E' verissimo e corretto quello che dici. Ma non è questo l'argomento.

Le monete in asta provengono sia dalla terra che dalla spiaggia.

Anche per le tue monete è sicuro che sia così; ciò non toglie che siano di provenienza lecita.

Non credi che sia così?

I miei ducati, fiorini di camera e scudi d'oro NON PROVENGONO DALLA TERRA TANTO MENO DALLA SPIAGGIA.

Saluti e buona giornata

TIBERIVS

PS: Su che basi fai e posi le tue affermazioni?????

Link to post
Share on other sites

I miei ducati, fiorini di camera e scudi d'oro NON PROVENGONO DALLA TERRA TANTO MENO DALLA SPIAGGIA.

Saluti e buona giornata

TIBERIVS

PS: Su che basi fai e posi le tue affermazioni?????

Se in origine (quando furono rinvenute) non provenivano dalla terra o dalla spiaggia, sicuramente erano conservate in un luogo esterno.

Le mie motivazioni le ho espresse in apertura della discussione. Ovviamente è possibile che mi sbagli ed è per questo motivo che chiedo pareri.

Ti saluto e ti ringrazio per l'interessamento.

Amedeo

Link to post
Share on other sites

Afranio_Burro

Avrai notato che sono forti ingrandimenti.

Se hai la possibilità di vedere con lente di ingrandimento monete precedenti all'anno 1000, potrai notare le differenze.

La seconda non mi sembra un ingrandimento, e la prima non sembra un ingrandimento a 1000x.... L' idea resta quella di due monete terribilmente mal messe che non capisco come possano essere vendute in asta..

Ps: differenze riguardo cosa?

Edited by Afranio_Burro
Link to post
Share on other sites

Provo a reimpostare la discussione in questi termini:

  1. Come agisce l'acqua salata su di un oggetto risalente a molti secoli fà (moneta, pezzetto di bronzo o rame) e quali residui lascia.
  2. Come agisce la terra su di un oggetto risalente a molti secoli fà (moneta, pezzetto di bronzo o rame) e quali residui lascia.

Grazie

Edited by oedema
Link to post
Share on other sites

giangi_75it

Quello che sembrerebbe è che la salsediene contenuta nell'acqua crroda il materiale ma non appiattisca uniformemente il tondello creando avvallamenti posrosi.

Nella terra lo sfregamento appaittisce i rilievi ma da un senso minore di porosità , anche se nella terra sono presenti sostenze acide e sali

che potrebbero corrodere.

Dalle foto evinco questo.

Gian

Link to post
Share on other sites

Afranio_Burro

Provo a reimpostare la discussione in questi termini:

  1. Come agisce l'acqua salata su di un oggetto risalente a molti secoli fà (moneta, pezzetto di bronzo o rame) e quali residui lascia.
  2. Come agisce la terra su di un oggetto risalente a molti secoli fà (moneta, pezzetto di bronzo o rame) e quali residui lascia.

Grazie

ok, in questi termini è più chiaro...

comunque non penso ci sia una risposta univoca.. immagino dipenda, per esempio, dal metallo, da come è stata conservata (era libera nel terreno/sul fondale? era in un vaso?), dal tipo di terreno, dal tipo di fondale e così via.. vado però sulla base di supposizioni

Edited by Afranio_Burro
Link to post
Share on other sites

Ma saggio di cosa ? Se lecito

Sinceramente questo clima da caccia alle streghe

Disorienta...

Abbiamo un utente storico come Oedema che molto cortesemente ha semplicemente chiesto quali sono gli effetti della corrosione marina e terrestre sulle monete. Non ha mi ca detto vi offri delle monete trovate di fresco sulla spiaggia o dentro una tomba.

E poi cerchiamo di relativizzare, se stesse parlando di una moneta inglese trovata su una

spiaggia inglese ci potrebbe essere qualcuna che scagli ancora qualche pietra?

Io sono per il rispetto pieno delle regole ma gli atteggiamenti farisaici non suscitano il mio entusiasmo. Vorrei vedere quanti utenti osannino , in una discussione accanto nella sezione aste, materiale che viene offerto patentemente mancante di provenienza...

Un po' di coerenza non guasterebbe

Caro Fabr.

Siamo tanti nel forum e non sempre è facile farsi capire.

Chi non ha nulla da nascondere può esprimersi apertamente.

Non credo che l'argomento sia poco interessante e la mia curiosità deriva dalla necessità culturale di conoscere.

Contatterò un esperto in chimica per capire cosa succede ai metalli.

In ogni caso considero chiusa la discussione.

Con piacere ti saluto.

Amedeo

Link to post
Share on other sites

Cesare Augusto

Buona sera al Forum e grazie ad oedema per aver posto una questione tecnica a parer mio di non poca rilevanza, al di là del fatto che un povero mortale gradirebbe, senza sottintesi, capire in maniera esplicita perchè una discussione tecnica di questo tipo possa essere tanto pericolosa.

In tempi non tanto recenti numismatici di chiara fama si sono occupati delle patine, delle corrosioni quindi più o meno leggere che l'ambiente naturale rilascia, come firma del tempo, sulle monete; ma non ho conoscenze certe di studi fatti sull'azione meccanica che può esercitare il flusso e riflusso di una corrente: d'acqua,più o meno salata, o di miscele acqua sabbia con percentuali dell'una e dell'altra più o meno elevate.

Studi di questo tipo si possono fare,in laboratorio e la cosa mi attizza, anche su tondelli recenti, su monetazione attualmente in corso od appena dismessa, sempre che questo non comporti rischio di legge per aver sacrificato, sia pure con intenti nobili di studio, un bene emesso dallo Stato per altri scopi.

Grazie ancora odema e chissà se un giorno l'amore che sento tanto stringente per le patine non attanagli anche per l'effetto duplice: corrosione chimica/abrasione.

Ovviamente un sentito grazie a chi è a conoscenza di studi fatti in tal senso e vorrà rendermene edotto.

Ultima cosa i terreni acidi che per la verità almeno nel nostro paese non sono molti operano una aggrssività molto spinta e tale da portare alla disgregazione pressochè completa del reperto

Ancora un saluto da nonno cesare

Link to post
Share on other sites

piergi00

Sicuramente molte persone sono partite prevenute leggendo il primo post di questa discussione , ma anche il suo autore ha inizialmente contribuito non poco a creare un equivoco sulla domanda posta.

Oedema stesso ha editato il suo intervento rendendolo ora piu' chiaro

Link to post
Share on other sites

Buona sera al Forum e grazie ad oedema per aver posto una questione tecnica a parer mio di non poca rilevanza, al di là del fatto che un povero mortale gradirebbe, senza sottintesi, capire in maniera esplicita perchè una discussione tecnica di questo tipo possa essere tanto pericolosa.

In tempi non tanto recenti numismatici di chiara fama si sono occupati delle patine, delle corrosioni quindi più o meno leggere che l'ambiente naturale rilascia, come firma del tempo, sulle monete; ma non ho conoscenze certe di studi fatti sull'azione meccanica che può esercitare il flusso e riflusso di una corrente: d'acqua,più o meno salata, o di miscele acqua sabbia con percentuali dell'una e dell'altra più o meno elevate.

Studi di questo tipo si possono fare,in laboratorio e la cosa mi attizza, anche su tondelli recenti, su monetazione attualmente in corso od appena dismessa, sempre che questo non comporti rischio di legge per aver sacrificato, sia pure con intenti nobili di studio, un bene emesso dallo Stato per altri scopi.

Grazie ancora odema e chissà se un giorno l'amore che sento tanto stringente per le patine non attanagli anche per l'effetto duplice: corrosione chimica/abrasione.

Ovviamente un sentito grazie a chi è a conoscenza di studi fatti in tal senso e vorrà rendermene edotto.

Ultima cosa i terreni acidi che per la verità almeno nel nostro paese non sono molti operano una aggrssività molto spinta e tale da portare alla disgregazione pressochè completa del reperto

Ancora un saluto da nonno cesare

Grazie,

Hai capito perfettamente quello che intendevo dire.

Il vecchietto Amedeo

Link to post
Share on other sites

numa numa

Siamo in Italia.

Non è certo colpa mia se di fatto c'è un clima da caccia alle streghe. Vediamo di non fare gli ingenui.

Fino a prova contraria "anche" in Italia si puo' parlare di questi temi

Io stesso sono in contatto con una professoressa dell universita' di bologna per analizzare gli effetti dei diversi tipi di terreno, da basici ad acidi, e i diversi tipi di patina e colorazioni che hanno come effetto sulle monete di bronzo

Altro che ingenuita' ...

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.