Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
L. Licinio Lucullo

La "litra" con Ercole e Pegaso

Risposte migliori

L. Licinio Lucullo

Per il Babelon e il Thomsen la lettera L, al dritto, indicherebbe la zecca di Luceria.

Il simbolo al R/ è stato identificato dal Crawford come un arco, per il Bahrfeldt e il Thomsen sarebbe la lettera Epsilon.

La cosiddetta litra (quasi 1/180 di libbra) poteva convivere con l'aes grave per la separazione dei due sistemi, quello fuso per le regioni etrusco-italiche e quello bimetallico (con bronzo fiduciario) per la Magna Grecia. Emblematica Luceria, città di confine fra le due aree di circolazione, con monete sia fuse che coniate. Sembra quindi errata la definizione di "litra" data da Crawford; in questa moneta, in particolare si nota una S sopra il Pegaso; si tratterebbe quindi di una semioncia di valore fiduciario.

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×