Jump to content

Recommended Posts

Postumius

Buonasera a tutti gli stimati appassionati.

Volevo mostrarvi l'ultima arrivata in casa Postumius che incuriosisce in un suo aspetto:

a seconda del riflesso di luce, prende sfumature sull'acqua marina e ha odore di chiuso, antico, come quando si entra in scantinati vecchissimi. E' costume trattare le monete con acidi o sostanze ?

Sul bordo, inoltre, presenta a ore 1,00 e ore 7,00 dei piccoli forellini superficiali, regolari. Dovuti a cosa ?

Gradirei anche una valutazione o parere .

Grazie.

post-35969-0-57099900-1395088075_thumb.jpost-35969-0-67800800-1395088087_thumb.jpost-35969-0-61675300-1395088099_thumb.j

Link to post
Share on other sites

francesco77

Buonasera a tutti gli stimati appassionati.

Volevo mostrarvi l'ultima arrivata in casa Postumius che incuriosisce in un suo aspetto:

a seconda del riflesso di luce, prende sfumature sull'acqua marina e ha odore di chiuso, antico, come quando si entra in scantinati vecchissimi. E' costume trattare le monete con acidi o sostanze ?

Sul bordo, inoltre, presenta a ore 1,00 e ore 7,00 dei piccoli forellini superficiali, regolari. Dovuti a cosa ?

Gradirei anche una valutazione o parere .

Grazie.

attachicon.gif1837.jpgattachicon.gif1837A.jpgattachicon.gifBordo.jpg

Ciao Postumius, le piccole mancanze di metallo presenti nel taglio e non visibili sul bordo, non influiscono in alcun modo sulla bellezza e quotazione commerciale del 10 tornesi di questo periodo, si tratta di un difetto legato alla fusione dei tondelli grezzi prima della coniazione. E' un problema di produzione presente nel 20-25% dei casi, infatti è una moneta di II classe (cfr. metodo Gigante) ed è segnalato nella lista dei difetti di conio nel catalogo Gigante 2014 (cfr. da pag. 600 in poi).

Link to post
Share on other sites

Postumius

Ciao Postumius, le piccole mancanze di metallo presenti nel taglio e non visibili sul bordo, non influiscono in alcun modo sulla bellezza e quotazione commerciale del 10 tornesi di questo periodo, si tratta di un difetto legato alla fusione dei tondelli grezzi prima della coniazione. E' un problema di produzione presente nel 20-25% dei casi, infatti è una moneta di II classe (cfr. metodo Gigante) ed è segnalato nella lista dei difetti di conio nel catalogo Gigante 2014 (cfr. da pag. 600 in poi).

Grazie Francesco, sempre gentilissimo.

So che ne hai viste di più belle, ma che ne dici di questa (indipendentemente dalle valutazioni Gigante) ?

Link to post
Share on other sites

PerUnaLira

Accidenti che occhio !

Non dirmi che te l'ho soffiata.... :blum:

nono, ho intrapreso un lavoro di monitoraggio di alcuni millesimi per verificarne grado di rarità...quindi l'ho catalogata ;)

Link to post
Share on other sites

francesco77

Grazie Francesco, sempre gentilissimo.

So che ne hai viste di più belle, ma che ne dici di questa (indipendentemente dalle valutazioni Gigante) ?

Ciao @Pistorius , secondo me è un pezzo che difficilmente potrà essere sostituito in collezione, non è eccezionale ma andrebbe considerato che il millesimo è molto raro e che in fondo è un buon BB, i capelli sono abbastanza nitidi. Personalmente mi fa una bella impressione. A presto

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.