Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
mfiumani

Collezionare Banconote Repubblica

Buongiorno a tutti,

ho intenzione di mettere ordine nella mio accumulo di banconote della repubblica raccolte in questi anni e cercare di farla diventare una collezione.

Da quanto ho capito e letto nei vari post e cataloghi esistono tre "livelli" che ho ribattezzato

- Basic - dove si colleziona una banconota per tipo, senza tenere conto di firme e date (serie)

- Standard - dove si collezionano le banconote per tipo tenendo conto però delle differenze dei vari cassieri/governatori (quindi diverse una dalle altre)

- Top - dove si tiene conto anche dei vari anni di emissione in base alle serie AA, AB, AC etc

togliendo le serie sostitutive XA, mi poteete dire se questa "classificazione" è corretta, in modo da decidere che collezione iniziare

Grazie per qualsiasi contributo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @mifiumani,

personalmente, ho una piccola collezione di cartamoneta italiana, quindi forse, il mio consiglio non fa fede, però prefersco ordinarle, per tipologia, come viene fatto nei cataloghi, in questo modo, se devo effettuare una ricerca, questa risulta semplice e intuitiva.

Es. per Repubblica, a partire dalla 50 lire elmata, fino ad arrivare alla 500.000 Raffaello. ordinandole per D.M., comprese le sostitutive.

Mentre per la cartamoneta del Regno, le questione è differente, perchè esistono, diverse categorie, a partire dalla Banca Nazionale del Regno, fino ad arrivare ai Biglietti di Stato del Regno, ed a parte catalogando quelle dell'Occupazione, della Repubblica Sociale (anche se questa categoria, in verià può essere inglobata nei Biglietti di Stato del Regno) e della Luogotenenza.

Comunque anche quello da te descritto, e un modello valido da usare.

Ciao

Frank73

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @mifiumani,

personalmente, ho una piccola collezione di cartamoneta italiana, quindi forse, il mio consiglio non fa fede, però prefersco ordinarle, per tipologia, come viene fatto nei cataloghi, in questo modo, se devo effettuare una ricerca, questa risulta semplice e intuitiva.

Es. per Repubblica, a partire dalla 50 lire elmata, fino ad arrivare alla 500.000 Raffaello. ordinandole per D.M., comprese le sostitutive.

Mentre per la cartamoneta del Regno, le questione è differente, perchè esistono, diverse categorie, a partire dalla Banca Nazionale del Regno, fino ad arrivare ai Biglietti di Stato del Regno, ed a parte catalogando quelle dell'Occupazione, della Repubblica Sociale (anche se questa categoria, in verià può essere inglobata nei Biglietti di Stato del Regno) e della Luogotenenza.

Comunque anche quello da te descritto, e un modello valido da usare.

Ciao

Frank73

Ciao @@Frank73, grazie intendevo proprio quello che dici tu, nel senso per una raccolta basic si parte dalle 50 lire elmata, 500, 1000 etc fino alle 500k raffaello ma tenendo solo una banconota x tipo senza badare a DM, serie e sostitutive, la standard prevede di inserire anche quelle dove cambia la firma di governatore e cassiere per avere poi la top con tutte le emissioni

per il momento mi oriento sulla standard...poi vi posto le foto

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @@Frank73, grazie intendevo proprio quello che dici tu, nel senso per una raccolta basic si parte dalle 50 lire elmata, 500, 1000 etc fino alle 500k raffaello ma tenendo solo una banconota x tipo senza badare a DM, serie e sostitutive, la standard prevede di inserire anche quelle dove cambia la firma di governatore e cassiere per avere poi la top con tutte le emissioni

per il momento mi oriento sulla standard...poi vi posto le foto

grazie

@mifiumani,

se ti può essere di aiuto, puoi consultare il catalogo on-line della Repubblica, terminato da poco, dove trovi tutte le serie e le emissioni e quindi ti puoi fare un idea su come catalogare la tua collezione.

Frank73

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti,

ho intenzione di mettere ordine nella mio accumulo di banconote della repubblica raccolte in questi anni e cercare di farla diventare una collezione.

Da quanto ho capito e letto nei vari post e cataloghi esistono tre "livelli" che ho ribattezzato

- Basic - dove si colleziona una banconota per tipo, senza tenere conto di firme e date (serie)

- Standard - dove si collezionano le banconote per tipo tenendo conto però delle differenze dei vari cassieri/governatori (quindi diverse una dalle altre)

- Top - dove si tiene conto anche dei vari anni di emissione in base alle serie AA, AB, AC etc

togliendo le serie sostitutive XA, mi poteete dire se questa "classificazione" è corretta, in modo da decidere che collezione iniziare

Grazie per qualsiasi contributo

Si, è corretta. Io nel collezionare la repubblica adotto una versione ibrida di questa classificazione, in cui i tagli minori sono al Top, quelli medi allo Standard e quelli alti al Basic.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@mifiumani,

se ti può essere di aiuto, puoi consultare il catalogo on-line della Repubblica, terminato da poco, dove trovi tutte le serie e le emissioni e quindi ti puoi fare un idea su come catalogare la tua collezione.

Frank73

si certo è proprio da li che m'è venuto il guizzo di sistemarle, grazie ottimo lavoro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, è corretta. Io nel collezionare la repubblica adotto una versione ibrida di questa classificazione, in cui i tagli minori sono al Top, quelli medi allo Standard e quelli alti al Basic.

eh credo che sia la formula perfetta che adotterò anche io....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

eh credo che sia la formula perfetta che adotterò anche io....

Ti consiglio la "pura tipologica" (tu la chiami basic), l'alternativa è la "completa" con i vari decreti d'emissione e firme come elencati in un catalogo.

Nella "completa" sono escluse le serie speciali, numeri bassi, radar e similari, carta differente, fibrille, ecc, - se si aggiungono queste particolarità la collezione è "specializzata".

Una via di mezzo è solo qualcosa di incompleto.

Tutto dipende dal tipo di portafogli naturalmente, ma in linea di massima avresti:

3 banconote del 500 Aretusa (4 con quella del 1975, ma è abbastanza costosa), 3 del 500 Mercurio, 9 del 1.000 G.Verdi II° tipo, 6 del 1.000 M.Polo, 8 del 1.000 Montessori, 3 del 2.000 Galileo ecc.

Stesso discorso per il taglio da 5.000, del 10.000 ecc. e per forza di cose ti dovrai fermare di fronte a quelli ostici e costosi.

Tutti i soldini non spesi per comprare qualche "firma diversa" potresti stornarli per andare indietro nel tempo e cominciare a fare la tipologica del Regno, o per comprare le banconote della Repubblica che risultano costose, o per acquisire delle conservazioni migliori di quelle che ti prefiggi.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera, qualche giorno fà sul forum leggevo di un collezionista che ha impostato dei fogli d'album

per collezionare le banconote della lira, per fogli intendo il cartoncino con tutte le informazioni storiche della banconota. Solo che non riesco più a trovare la discussione. Qualcuno può essere così gentile da indicarmi cosa scrivere nel campo ricerca per recuperare la discussione grazi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Tutti i soldini non spesi per comprare qualche "firma diversa" potresti stornarli per andare indietro nel tempo e cominciare a fare la tipologica del Regno, o per comprare le banconote della Repubblica che risultano costose, o per acquisire delle conservazioni migliori di quelle che ti prefiggi.

Io ho fatto proprio così. Una banconota per tipo, senza tenere conto della firma (in finale, guardo la banconota e non la firma)...

Ultimamente mi sono dedicato al Regno, stessa filosofia di raccolta, ma in certi casi ho fatto qualche strappo, completando la serie matrice-decreto, matrice-fascio e modificato-fascio. Devo dire che è venuto fuori una cosa molto carina, pur non ritenendomi un collezionista di banconote, ma un piccolo raccoglitore. 

Con quello che risparmi nel tralasciare tutti i decreti, ti ci scappa una bella raccoltina anche del Regno, che devo dire, è molto molto bella!

Allego un piccolo scatto dimostrativo, mi son anche divertito nel realizzare delle piccole schede schedando le poche banconote in collezione

Modificato da Il*Numismatico
Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate se riesumo questa discussione, ma ho trovato anche io una raccolta di banconote del nonno e piano piano vorrei completarla. La mia intenzione era di fare una raccolta tipologica, ma la domanda è:

- dei decreti e altro non mi deve interessare, ma il contrassegno di stato? (Ad esempio diverso nelle due versioni del 1000 lire "Italia ornata di perle")

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

5 ore fa, 4ndr3 dice:

la domanda è:

- dei decreti e altro non mi deve interessare, ma il contrassegno di stato? (Ad esempio diverso nelle due versioni del 1000 lire "Italia ornata di perle")

A mio parere, i diversi contrassegni di stato fanno tipologia, e quindi dovrebbero essere collezionati. Il problema, con la Repubblica, è che ci sono un paio di banconote "impossibili" (nel senso che è difficilissimo, se non impossibile, trovarle, e se si trovano costano migliaia di euro, anche in bassa conservazione), ovvero le 500 lire grande C Medusa del 1950 e le 5.000 lire Regine del Mare Testina del 1947, e poi almeno altre tre, più facili da trovare, ma comunque assai impegnative dal punto di vista economico, le 1.000 lire grande M Medusa e i titoli provvisori da 5.000 e 10.000 Testina.

Alla fine, se consideriamo che le banconote con il doppio contrassegno sono solo quelle di fine anni '40, tolte le citate resta ben poco da collezionare ;)

Il discorso naturalmente non vale nel caso tu non abbia problemi di spesa, pagando, alla fine si trova tutto :D

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1 ora fa, petronius arbiter dice:

A mio parere, i diversi contrassegni di stato fanno tipologia, e quindi dovrebbero essere collezionati. Il problema, con la Repubblica, è che ci sono un paio di banconote "impossibili" (nel senso che è difficilissimo, se non impossibile, trovarle, e se si trovano costano migliaia di euro, anche in bassa conservazione), ovvero le 500 lire grande C Medusa del 1950 e le 5.000 lire Regine del Mare Testina del 1947, e poi almeno altre tre, più facili da trovare, ma comunque assai impegnative dal punto di vista economico, le 1.000 lire grande M Medusa e i titoli provvisori da 5.000 e 10.000 Testina.

Alla fine, se consideriamo che le banconote con il doppio contrassegno sono solo quelle di fine anni '40, tolte le citate resta ben poco da collezionare ;)

Il discorso naturalmente non vale nel caso tu non abbia problemi di spesa, pagando, alla fine si trova tutto :D

petronius :)

Grazie, era quello che pensavo anche io! Qualche problema di spesa ce l'ho visto che per ora sono un'universitario! =)

Pero piano piano cerchiamo di arricchire la collezione! Ho visto un bellissimo lavoro su un altro post dove elencavano tutte le caratteristiche (dritto/rovescio/filigrana) e la storia della banconota. Vorrei sapere se c'è un sito attendibile per reperire tali informazioni, cosi da aumentare anche la mia conoscenza in merito! Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

14 ore fa, 4ndr3 dice:

Vorrei sapere se c'è un sito attendibile per reperire tali informazioni, cosi da aumentare anche la mia conoscenza in merito!

Io penso che per cominciare, se ancora non ce l'hai, dovresti acquistare un catalogo. E' appena uscita la nuova edizione di quello edito da Gigante, compilato da due seri professionisti quali Franco Gavello e Claudio Bugani. Lo puoi trovare nei negozi di numismatica, ai convegni, in qualche mercatino, o direttamente sul sito Gigante.it, al prezzo di 17 euro spedizione compresa.

Sul catalogo trovi tutto quel che riguarda le caratteristiche della banconota (descrizione di dritto e rovescio, della filigrana, ecc.), e qualche informazione storica, che potrai eventualmente approfondire cercando di volta in volta le banconote di tuo interesse. Non mi pare di conoscere (ma potrebbe anche esserci) un sito che ripercorra la storia di TUTTE le banconote italiane, ci sono dei libi, ma costicchiano :rolleyes:

Ciao.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

16 ore fa, 4ndr3 dice:

Grazie, era quello che pensavo anche io! Qualche problema di spesa ce l'ho visto che per ora sono un'universitario! =)

Pero piano piano cerchiamo di arricchire la collezione! Ho visto un bellissimo lavoro su un altro post dove elencavano tutte le caratteristiche (dritto/rovescio/filigrana) e la storia della banconota. Vorrei sapere se c'è un sito attendibile per reperire tali informazioni, cosi da aumentare anche la mia conoscenza in merito! Grazie!

Ai tempi mi ritrovai ad acquistare un bellissimo libro illustrato di Alfredo Taracchini "Addio, cara lira", di grande formato e veramente ben fatto, non è un catalogo ma te lo consiglierei perché ci sono moltissime belle immagini e molta storia. Ricordo di averlo pagato molto, 150.000 lire, ma se ti fai un giro su eBay ora lo trovi a poco.....

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il 5/9/2017 at 10:34, petronius arbiter dice:

Io penso che per cominciare, se ancora non ce l'hai, dovresti acquistare un catalogo. E' appena uscita la nuova edizione di quello edito da Gigante, compilato da due seri professionisti quali Franco Gavello e Claudio Bugani. Lo puoi trovare nei negozi di numismatica, ai convegni, in qualche mercatino, o direttamente sul sito Gigante.it, al prezzo di 17 euro spedizione compresa.

Sul catalogo trovi tutto quel che riguarda le caratteristiche della banconota (descrizione di dritto e rovescio, della filigrana, ecc.), e qualche informazione storica, che potrai eventualmente approfondire cercando di volta in volta le banconote di tuo interesse. Non mi pare di conoscere (ma potrebbe anche esserci) un sito che ripercorra la storia di TUTTE le banconote italiane, ci sono dei libi, ma costicchiano :rolleyes:

Ciao.

petronius :)

Già ordinato il catalogo! Ho preso il gigante 2017! Non pensavo ci fossero tutte queste informazioni!

Grazie!

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?