Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
galba

Patine artificiali

Risposte migliori

galba

Una domanda per tutti: per essere certi che la patina di una moneta sia originale è sufficiente che tale moneta superi il test dell'acetone? Oppure esistono patine artificiali che riescono comunque a superare questo test?

Per test dell'acetone intendo la seguente procedura, più volte suggerita su questo forum: si prende un cotton fioc, lo si imbeve di acetone e lo si passa in un angoletto della moneta. Se la moneta non perde la patina, allora la patina è originale, altrimenti no.

Grazie a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla

Le patine artificiale si possono riconoscere anche dall'odore, ci sono certe che mandano un'odore di medicinale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio

Ciao,in linea di massima la prova dell'acetone smaschera le patine artificiali riprodotte con smalti e vernici.Non funziona pero' con patine create a livello idustriale con prodotti che riossidano la moneta,ma sono pochissimi ad utilizzare questa pratica,in quanto non si puo fare in casa ma in laboratori industriali ed è molto costosa.Qua l'unico indizio che ti puo far insospettire è il colore e una porosita' anomala,maggiore rispetto alle patine naturali.Insomma,meglio una moneta spatinata piuttosto che trifolata nei prodotti chimici. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio
Le patine artificiale si possono riconoscere anche dall'odore, ci sono certe che mandano un'odore di medicinale.

137703[/snapback]

Quoto,è assolutamente vero,a volte l'odore resta per mesi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

galba

Quindi, in linea di massima, se la moneta supera il test dell'acetone ci riduciamo a 2 casi:

1) la patina è originale :beerchug:

2) la patina è artificiale, ma è stata fatta da un super esperto con strumentazione non alla portatat di tutti :angry:

Corregetemi se sbaglio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Reboldi

Ci sono altre strade, ma il ramo generale si divide proprio in queste due, le patine ricostruite in laboratori chimici e comunque quelle artificali si notano anche dall'elemento visivo, inusuale infatti sarà trovare una moneta con una patina dal colore che non rientra nella scala dei colori dell'ossido, troppo omogenea, ne mai se troverai un solco su una moneta o un restauro troppo invasivo che si delinea bene lungo il metallo, la patina sarà naturale perchè sono casi eccezionali trovare monete con solchi ancora dell'epoca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giano

Un'altro sistema, che già postai in una discussione, che ho provato io stesso e che da risultati molto buoni, è quello di inumidire per un po la moneta spatinata con aceto.

L'aceto se usato in un modo funge da disincrostante se usato come ho fatto io, con un batuffolo di ovatta imbevuto, crea ossido di rame.

A volte la patina sembra vera...un bel verde scuro non troppo carico, altre volte si nota subito dal colore improbabile.

Con questo metodo per ottenere una buona patina ci vuole un po di fortuna oltre che pazienza.

si riconosce sia dall'odore che dallo spessore della patina, lontano da quella originale e millenaria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio
Un'altro sistema, che già postai in una discussione, che ho provato io stesso e che da risultati molto buoni, è quello di inumidire per un po la moneta spatinata con aceto.

L'aceto se usato in un modo funge da disincrostante se usato come ho fatto io, con un batuffolo di ovatta imbevuto, crea ossido di rame.

A volte la patina sembra vera...un bel verde scuro non troppo carico, altre volte si nota subito dal colore improbabile.

Con questo metodo per ottenere una buona patina ci vuole un po di fortuna oltre che pazienza.

si riconosce sia dall'odore che dallo spessore della patina, lontano da quella originale e millenaria.

137785[/snapback]

Il problema è, che queste patine riprodotte atificialmente,che a mio modesto parere sono bruttissime,rimangono porose come non si è mai visto,quindi sembra di tenere in mano una moneta di carta vetrata.Rimango del parere,sempre meglio una moneta spatinata ;) ;) ;) ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giano
Il problema è, che queste patine riprodotte atificialmente,che a mio modesto parere sono bruttissime,rimangono porose come non si è mai visto,quindi sembra di tenere in mano una moneta di carta vetrata.Rimango del parere,sempre meglio una moneta spatinata

su questo siamo completamente d'accordo!!! :D

però ti dico che con l'aceto la porosità che dici non c'è!!per questo è più difficile capire di che si tratta.

ripatinare una moneta è come creare un OGM. vai contro natura...ma c'è chi è a favore e chi contro. Io sono per la prima...ma il modo migliore per combattere il nermico è conoscerlo!! :) quindi ho provato a riprodurre patine. :P

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giano
vai contro natura...ma c'è chi è a favore e chi contro. Io sono per la prima...

Scusate...per la seconda!! :P :P ho sbagliato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio
vai contro natura...ma c'è chi è a favore e chi contro. Io sono per la prima...

Scusate...per la seconda!! :P :P ho sbagliato.

137819[/snapback]

Questo è un " lapsus freudiano ".................... :D :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giano

no no :D Freud non c'entra...io odio le patine finte!!! :angry: :D

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Caro dupondio

Una moneta spatinata non dovrebbe rientrare nell'ottica di un collezionista,

Il delitto piu grande dell'"arruffone" numismatico è quello di spatinare una moneta antica.

Una moneta spatinata non entrerà mai nella mia raccolta.

agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla
Caro dupondio

Una moneta spatinata non dovrebbe rientrare nell'ottica di un collezionista,

Il delitto piu grande dell'"arruffone" numismatico è quello di spatinare una moneta antica.

Una moneta spatinata non entrerà mai nella mia raccolta.

agrì

137843[/snapback]

Ma ci sono delle monete che hanno delle patine talmente ossidate che impediscono di vedere la moneta, quelle bisognerebbe spatinarle.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cid1jazz

Riguardo all'odore...non sempre è vero, bisogna prendere in considerazione anche l'odore dei famosi prodotti che servono a proteggere le monete ,( vedi wax o vaselina) quindi difficile stabilire l' eventuale provenienza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio
Caro dupondio

Una moneta spatinata non dovrebbe rientrare nell'ottica di un collezionista,

Il delitto piu grande dell'"arruffone" numismatico è quello di spatinare una moneta antica.

Una moneta spatinata non entrerà mai nella mia raccolta.

agrì

137843[/snapback]

Ciao Agri,sono completamente d'accordo con te, chi non vorrebbe nella propria collezione monete con una patina stupenda,caspita da sogno,pero'quello che voglio dire, per chi magari è in possesso di qualche moneta spatinata,è che non deve fare lo sbaglio di ripatinarla,perche' per me peggiora.Meglio averla in mano come circolava ai tempi.....che ricostruire un patina ormai persa. ;) ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla
Riguardo all'odore...non sempre è vero, bisogna prendere in considerazione anche l'odore dei famosi prodotti che servono a proteggere le monete ,( vedi wax o vaselina) quindi difficile stabilire l' eventuale provenienza.

137877[/snapback]

L'odore della patina rifatta è molto diverso dall'odere dei prodotti che hai citato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×