Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
simone

Traveller's cheque

Risposte migliori

simone

Innanzituto vorrei sapere cosa sono e come funzionano i traveller's cheque :unsure:

Inoltre sapete dirmi in che anno è stato emesso quello cinese che posto ? :unsure:

post-187-1152880010_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

heineken79

Sono 10 fen del 1979.

In inglese Foreign Exchange Certificates, assimilabili ai travellers' cheques, cioè assegni turistici in valuta spendibili in tutto il mondo (invece di usare denaro contante).

Questi sono emessi dalla Bank of China, ma di più non ti so dire perchè non mi hanno mai interessato :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Ma questi potevano essere usati solo in Cina, come del resto è scritto sul retro, ed erano essenzialmente riservati ai visitatori stranieri, che potevano usarli per fare compere negli esercizi convenzionati.

Come è meglio spiegato qui ;)

http://www.novexcn.com/fec_forex.html

ciao.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Renix

Ciao a tutti,

sono un super-nuovo-appena iscritto.

Se Simone è ancora interessato a sapere cosa sono i travellers cheques, ecco qui un link ad un interessante documento che dà un bel po' di spiegazioni e informazioni.

http://www.competition-commission.org.uk/r...ltext/361c4.pdf

Secondo me i Foreign certificates NON sono travellers cheques: si tratta invece semplicemente di denaro sostitutivo usato per bloccare l'uso di valute straniere (forti) in paesi essenzialmente d'area "comunista", e per evitare il cambio in nero di valuta locale.

Da qualche mese mi sono messo a collezionare Travellers Cheques. C'è qualcuno fra voi che ha altre informazioni? O che colleziona travellers cheques? Qualcuno di voi conosce commercianti che vendano questo tipo di documenti?

Renix

(Svizzera)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian
Secondo me i Foreign certificates NON sono travellers cheques: si tratta invece semplicemente di denaro sostitutivo usato per bloccare l'uso di valute straniere (forti) in paesi essenzialmente d'area "comunista", e per evitare il cambio in nero di valuta locale.

Infatti...

gli stranieri che andavano in Cina erano obbligati a scambiare un certo quantitativo di valuta pregiata in yuan locali e ricevevano in cambio quei coupons.

Una prassi che era comune alla maggior parte dei paesi del blocco comunista: ad esempio, quando si entrava nella Germania Orientale dal famoso Checkpoint Charlie, bisognava obbligatoriamente acquistare un certo quantitativo di marchi orientali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

heineken79
Secondo me i Foreign certificates NON sono travellers cheques: si tratta invece semplicemente di denaro sostitutivo usato per bloccare l'uso di valute straniere (forti) in paesi essenzialmente d'area "comunista", e per evitare il cambio in nero di valuta locale.

201832[/snapback]

Ciao Renix e benvenuto! :)

Nessuno ha mai detto che i FEC sono traveller's cheques :)

Nel mio intervento di qualche tempo fa, p.es., puoi leggere che li ho assimilati ai traveller's cheques, la cui funzione è sostanzialmente la stessa, cioè effettuare pagamenti. ;)

Per il resto, condivido le opinioni esposte e continuo a non collezionarli perchè non mi piacciono :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian
continuo a non collezionarli perchè non mi piacciono

concordo con Andrea...

inoltre, personalmente nn li considero "vere" banconote

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Renix

sì, anch'io non colleziono i FEC, più che altro perché graficamente non mi attraggono più di quel tanto; sembrano proprio dei "buoni". Anche se, a dire la verità, essendo emessi da uno Stato sovrano e utilizzati per il pagamento di merci (e forse anche di servizi), dovrebbero comunque essere parificati alle banconote, non trovate? Del resto anche i "biglietti di Stato" emessi dal Tesoro italiano (le vecchie 500 lire) non erano banconote propriamente dette perché non emesse da una banca. Ma forse il problema è stabilire che cosa è veramente una banconota. È vero però che i biglietti di Stato circolavano come banconote per tutti i cittadini e su tutto il territorio, mentre i FEC no. E qui si inseriscono anche i travellers cheques: emessi da banche (e istituti finanziari come la Visa o la Mastercard), riconosciuti praticamente universalmente, che servono a comperare a loro volta delle banconote.... come li dovremmo trattare? Insomma: il collezionismo di "banconote" è moooolto vasto: biglietti di banca, biglietti di Stato, FEC, assegni al portatore a taglio fisso (vedi ultime emissioni dello Zimbabwe), mini-assegni (famigerati!), francobolli-moneta, travellers cheques, .... ad ognuno il suo....

La cosa che mi ha sorpreso più di tutto entrando in questo nuovo mondo (dei travellers cheques, intendo), è che non esiste nessun catalogo, salvo qualche lodevole eccezione, come mi sembra un catalogo russo che li elenca insieme alle banconote e ai FEC. Possibile? Esistono cataloghi di quasi tutto, anche dei normali assegni emessi dalle banche, dei buoni fruttiferi postali, dei coperchietti per caffè, delle figurine Liebig; e dei travellers cheques no??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
Esistono cataloghi di quasi tutto, anche dei normali assegni emessi dalle banche, dei buoni fruttiferi postali, dei coperchietti per caffè, delle figurine Liebig; e dei travellers cheques no??

202249[/snapback]

Probabilmente il collezionismo dei traveller's cheques non è abbastanza diffuso perchè qualcuno pensi a compilare un catalogo ;)

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Renix

eh sì, penso che sia proprio per quello: una collezione sconosciuta, per solo pochi pazzi.... Da un lato è bene, perché in effetti il costo dei TCs è decisamente basso, dall'altro invece è un male, perché se ne trovano pochi in giro, soprattutto di quelli "usati" come li colleziono io. La maggior parte dei (pochi) TCs che si trovano sono dei "specimen"... A proprosito: voi che ne pensate delle banconote "specimen"? A me non piacciono: sembrano quasi... false. Hanno qualcosa di irreale.

Renix

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×