Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
enricociferri

monete pre-romane.....

Risposte migliori

enricociferri

Ad asta terminata, chiederei un parere su autenticità e congruità del prezzo indicato/aggiudicato dei lotti 2008-2012-2013 dell'asta Artemide XL del 1 giugno u.s.

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

sull'autenticità, un'opinione è lecito chiederla...sul prezzo raggiunto direi che sua quantomeno fuori luogo...il prezzo lo ha deciso la sala...nel bene e nel male...io eviterei di impicciarmi dei fatti degli altri...

che poi, questi " altri" sono quelli che hanno valutato congruo di pagare o non pagare i suddetti prezzi...contestarglieli, sarebbe come dar loro degli imbecilli....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

olibrio....elena e.....?

Modificato da numizmo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

ha scritto tre numeri...inserendoli nel motore di ricerca di deamoneta escono fuori olibrio, elena e di nuovo olibrio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

@@numizmo,

questi dovrebbero essere i lotti se ho capito bene,

Saluti

2008D.jpg2008R.jpg

2012D.jpg2012R.jpg

2013D.jpg2013R.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

avevo guardato l'altra sessione, grazie...

tornando alle monete, quali sono le domande o le perplessità?

Opinioni mie:

La 2008 ha una patina brutta, andrebbe visto qual è il colore reale per definirla meglio

La 2012 non è male, un po' sottostimata considerata la rarità del pezzo.

La 2013 merita una pulizia professionale al diritto soprattutto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

enricociferri

la 2008 nn mi convince .... patina, disegno, immagini....

in merito ai valori di aggiudicazione/partenza il mio commento era unicamento orientato a sapere se c'era qualcuno che aveva esperienza di monete simili già passate in asta per farne una comparazione.

Non era mia intenzione dare degli imbecili a chicchessia ;-) :blum:

grazie comunque numizmo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

Per la 2008, i 3000 euro sono la norma..puoi vedere da te su acsearch

Per la 2012, direi che siamo un po' sotto la media...l'altra è centrata..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

franco obetto

per la 2008,a parte quello che avete detto,faccio notare un peso di appena 240,40 grammi.per la serie librale sarebbe scarso ,anche per le serie notoriamente piu' leggere come la giano prora,figuriamoci la serie apollo/apollo che e' tra la piu pesanti....

e' un pezzo che incuriosisce e che andrebbe visionato de visu,se non ci fossero problemi sull'autenticita' secondo me ,e' un pezzo interessante per peso e per stile insolito...

Modificato da franco obetto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

g.aulisio

Il 2008 é certamente un pezzo interessante. Che sia autentico oppure no, il dato ponderale (g.240,40), se correttamente riportato, é certamente curioso: dei ben 104 pezzi catalogati dall'Haeberlin per questo tipo (il 18/1 del Crawford) solo 8 si situano sotto i 300 grammi, con un peso minimo rilevato di g.286,90, ed una media di 335 grammi.

Di seguito i pezzi di cui l'autore fornisce illustrazione.

post-3247-0-07695000-1402349330_thumb.jp

1. Berlino, g.398,40

post-3247-0-63167800-1402349343_thumb.jp

20. coll. Haeberlin, ora a Berlino, ritrovato ad Anversa (AQ), g.350,82

post-3247-0-61674900-1402349769_thumb.jp

24. coll. Haeberlin, ora a Berlino, g.347,53

post-3247-0-41614100-1402349378_thumb.jp

26. coll. Haeberlin, ora a Berlino, ritrovato presso il Lago di Nemi, g.346,70

post-3247-0-11564600-1402349646_thumb.jp

28. coll. Haeberlin, ora a Berlino, ritrovato a La Bruna, g.345,60

post-3247-0-02684500-1402349747_thumb.jp

29. coll. Haeberlin, ora a Berlino, g.345,40

post-3247-0-63762600-1402349358_thumb.jp

30. coll. Haeberlin, ora a Berlino, g.344,90

post-3247-0-75812700-1402350350_thumb.jp

36. Francoforte, g.339,89

post-3247-0-07312500-1402349578_thumb.jp

37. Vienna, g.339,85

post-3247-0-08509900-1402349719_thumb.jp

41. coll. Haeberlin, ora a Berlino, g.337,10

post-3247-0-60228900-1402349565_thumb.jp

60. J.Sambon, g.327,00

post-3247-0-81992000-1402349801_thumb.jp

68. coll. Haeberlin, ora a Berlino, g.321,72

post-3247-0-82987400-1402349785_thumb.jp

72; Napoli, g.321,00

post-3247-0-58793000-1402349617_thumb.jp

80. coll. Haeberlin, ora a Berlino, g.315,50

post-3247-0-02836600-1402349593_thumb.jp

83. coll. Haeberlin, ora a Berlino, g.312,56

post-3247-0-35332400-1402349737_thumb.jp

98. coll. Haeberlin, ora a Berlino, ritrovato presso il Lago di Nemi, g.295,90

post-3247-0-35887800-1402349632_thumb.jp

102. coll. Haeberlin, ora a Berlino, g.291,75

Anche il più recente ripostiglio di Ardea, in cui questo tipo é ben rappresentato, non ha dato da rilevare pesi cosi' leggeri (sugli undici esemplari recuperati il più leggero é di g.289,12 , gli altri dieci tra i 346,90 e i 303,11 grammi), cosi' come Pozzaglia (due esemplari, ripettivamente di g.330,90 e g.327,30) e a Santa Marinella (due esemplari g.358,30 e g.349,30).

Peso decisamente anomalo, che la rottura del codolo non giustifica.

Modificato da g.aulisio
  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

franco obetto

@g.aulisio

nell'asta Negrini n.33 al n.179 venne messo in vendita un esemplare apollo apollo,all'apparenza autentico di peso inferiore( gr.236,74),peso verificato dallo stesso Negrini su mio sollecito...

lo trovate qui:

http://www.numismaticanegrini.it/linux/Cataloghi/AstePubbliche/33_01062011_P/03.Catalogo.33_Repubblicane.pdf

Modificato da franco obetto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

il negrini sembrerebbe anche autentico, dalla foto....

completando idealmente il tondello , qualche grammo lo si recupererebbe, ma al massimo si arriverebbe intorno ai 240 poco più poco meno.

Di notevole c'è la evanescenza dei particolari, che sono talmente sfumati da far pensare ad una fusione ottenuta stampando un asse già non di prima fusione...e il calo fisiologico delle dimensioni da una fusione all'altra, potrebbe anche spiegare il peso calante..

Una foto in colori reali dell'artemide la possiamo trovare? Perché quello non pare così evanide nelle impronte...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Buono? La patina anche? Era comunque in compagnia di qualche altro pezzo sul quale non scommetterei troppo, sempre da profano, tipo il triente protome/protome.

Modificato da aemilianus253

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

Buono? La patina anche? Era comunque in compagnia di altri pezzi sui quali non scommetterei troppo, sempre da profano.

sembrerebbe...ho detto...io in mano non l'ho avuto...tu?

in dubito pro reo, specialmente sui fusi...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Giusto. Nemmeno io l'ho avuto in mano, ovviamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

franco obetto

quando parliamo di fusi non facciamo altro che dire la solita cosa.impossibile giudicarli dalle foto...

ad ogni modo,per logica,eviterei di fare un falso fuso con una differenza di peso cosi evidente..sarebbe come stampare i fogli da 500 euro cambiandogli colore... :pleasantry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Devo aver visto, in passato, fusi falsi con differenza di peso rilevante rispetto all'originale. Forse perchè si ricava un calco da un originale e quindi la copia esce di dimensioni e peso (?) ridotti? Non essendo un tecnico potrei aver scritto delle castronerie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

Devo aver visto, in passato, fusi falsi con differenza di peso rilevante rispetto all'originale. Forse perchè si ricava un calco da un originale e quindi la copia esce di dimensioni e peso (?) ridotti? Non essendo un tecnico potrei aver scritto delle castronerie!

hai scritto giusto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

franco obetto

hai scritto giusto

si ma 100 grammi di differenza....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

si ma 100 grammi di differenza....

stavo rispondendo al discorso dei falsi di aemilianus e al fatto che siano sottopeso..

non parlavo del negrini o dell'artemide

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

comunque, chi riesce a trovare qual è il coefficiente di ritiro del bronzo? così vediamo quanto si perde per ogni copia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

franco obetto

aspettando il coefficiente esatto,direi non piu' del 10%....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

aspettando il coefficiente esatto,direi non piu' del 10%....

Ipotizzerei di più. Questo se penso alle medaglie rinascimentali di Pisanello e ai "cloni" successivi. Ma probabilmente dimentico che queste erano a loro volta ricavate, progressivamente, da altri cloni...

Via numizmo, diccelo tu!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

Ipotizzerei di più. Questo se penso alle medaglie rinascimentali di Pisanello e ai "cloni" successivi. Ma probabilmente dimentico che queste erano a loro volta ricavate, progressivamente, da altri cloni...

Via numizmo, diccelo tu!

Non lo so di preciso, per il rame puro siamo sul 5%..

non ho idea quale sia per il bronzo..

se fosse vera una percentuale intorno al 7/8% in volume, vuol dire che un ipotetico asse di 300 grammi, usato per ricavare impronte per successive fusioni, darebbe assi di 270/280 grammi.mettiamo che il nostro fonditore usasse uno di questi ultimi per creare la conchiglia multipla per un nuovo getto a grappolo, otterrebbe monete da 245/250 grammi....basta una colatura con un po' d'aria o uno stacco di materozza un po' malfatto per andare sotto i 240.

Considerato che una buona percentuale di fiduciarietà circolatoria era in vigore, non sembra una cosa così improbabile...

Modificato da numizmo
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×